Domenica, 29 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Furia Mourinho: "Tradito da uno dei miei. A gennaio se ne vada". Gli indizi portano a Karsdorp
SERIE A

Furia Mourinho: "Tradito da uno dei miei. A gennaio se ne vada". Gli indizi portano a Karsdorp

Come dopo l’1-6 in casa Bodo Glimt, anzi peggio. Josè Mourinho è una furia, dopo il pari della sua Roma in casa Sassuolo, contro i suoi stessi giocatori. Anzi, contro uno in particolare, senza mai nominarlo, ma con l'aggiunta di una frecciata su Abraham e parole 'amarè perfino sul cocco Dybala. «Alla squadra non posso dire nulla, ma sono stato tradito da un giocatore: ha avuto un comportamento non professionale», dice a caldo, ai microfoni di Dazn. Poi, in conferenza stampa, è ancora più duro. «Il nome non lo faccio, perchè nello spogliatoio ho parlato direttamente con lui, gli ho consigliato di trovarsi una squadra a gennaio, ma non credo...».

Immediate le reazioni dei social, con i tifosi giallorossi che hanno proseguito le loro critiche delle settimane scorse all’olandese Karsdorp; a Reggio Emilia è entrato nel secondo tempo e ha messo in difficoltà la squadra sulla fascia difensiva, dove dai piedi di Laurentiè sono partite azioni pericolose fino al gol del pari di Pinamonti. Dallo spogliatoio filtra che Mourinho ha parlato all’olandese a quattr'occhi, ma nè il tecnico nè la società danno alcuna indicazione sul nome tenuto segreto dal tecnico. «Abbiamo giocato una buona partita - dice Mourinho -, un punto fuori casa non è negativo. La squadra voleva vincere, però mi dispiace che il nostro sforzo sia stato tradito da un giocatore con un atteggiamento non professionale. Non ho parlato così di Ibanez dopo la partita con la Lazio, il suo atteggiamento era stato al top. Si può sbagliare, può succedere. Ho avuto 16 giocatori, di 15 sono soddisfatto, di uno no». A un altro, aggiunge Mourinho, «ho invece chiesto perchè stavolta abbia avuto l’atteggiamento giusto e altre volte no, ma in questo caso lo dico: E’ Abraham». Infine Dybala, possibile convocato per l’ultima prima della pausa contro il Torino. «Non lo so se ci sarà, difficile da dire. Non conosco i suoi contatti con l’Argentina, non so se deve giocare domenica per andare al Mondiale oppure non deve giocare per andare al Mondiale con più sicurezza, però i giocatori che vanno al Mondiale nell’ultima partita hanno la testa al Qatar. Se posso scegliere, mi piacerebbe avere Dybala contro il Torino»

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook