Sabato, 13 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cinema

Home Foto Cinema È morta Monica Vitti, attrice icona del cinema italiano. Amadeus la omaggia a Sanremo

È morta Monica Vitti, attrice icona del cinema italiano. Amadeus la omaggia a Sanremo

È morta Monica Vitti. Lo scrive Walter Veltroni su twitter. «Roberto Russo, il suo compagno di questi anni, mi chiede di comunicare che Monica Vitti non c'è più. Lo faccio con grande dolore, affetto, rimpianto».

Baudo: Monica Vitti era unica. Amava parlare in siciliano dopo gli 8 anni trascorsi a Messina

Nata Maria Luisa Ceciarelli a Roma, il 3 novembre del 1931, aveva compiuto da qualche mese 90 anni. Attrice icona del cinema italiano, era assente dalle scene dal 2001, quando fu ricevuta al Quirinale per i David di Donatello. Musa di Michelangelo Antonioni, regina della commedia all’italiana al fianco di Alberto Sordi.

Amadeus: stasera omaggio a Monica Vitti

L'ha omaggiata Amadeus, dopo averlo promesso durante la conferenza stampa, respingendo anche le critiche su un omaggio «un po' avaro» a un altro grande, scomparso di recente, Franco Battiato. «Se fossi un suo amico o familiare di Battiato, sarei felice che sia stato ricordato così» ha detto il conduttore.

Draghi: ha dato lustro a cinema italiano nel mondo

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, esprime profondo cordoglio per la morte di Monica Vitti. «Attrice di grande ironia e di straordinario talento, ha conquistato - afferma il premier - generazioni di italiani con il suo spirito, la sua bravura, la sua bellezza. Ha dato lustro al cinema italiano nel mondo. Al marito Roberto Russo e a tutti i suoi cari, le condoglianze del governo».

Verdone: immensa, luce per le nuove generazioni

«Alberto Sordi mi parlava sempre di Monica Vitti. La considerava la sua partner ideale, ne aveva una stima immensa, enorme. Lei, in effetti, aveva una personalità difficile da ritrovare anche oggi, pure se ci sono delle ottime attrici». E’ il ricordo di Carlo Verdone, in una intervista a Rainews.

«Le attrici devono studiare Monica Vitti, bravissima a svolgere ruoli molto complessi: era illuminante per la recitazione, la gestualità, il cambiamento dei toni e i tempi, Era straordinaria, perfetta». Verdone ha anche svelato un aneddoto: fu proprio Monica Vitti a incoraggiarlo quando era all’inizio della carriera. «Sergio Leone - è il ricordo dell’attore - nel 1981, in occasione del film 'Bianco, rosso e verdonè, organizzò una proiezione privatissima a casa sua. Leone aveva non pochi dubbi, temeva che il film non avesse successo. Invitò Sordi, Monica Vitti e suo marito. Alla fine, lei mi disse 'hai fatto un piccolo capolavorò. Leone a quel punto si tranquillizzò. Con Monica siamo rimasti amici, ci siamo visti in occasione delle varie premiazioni. Fu molto affettuosa quando seppe che mia madre stava male. Era molto carina e premurosa, una gran donna, la ricorderò con amore e ammirazione», ha concluso Verdone.

Virginia Raffaele: «Eternamente tu»

«Eternamente tu» e poi gli scatti di una Monica Vitti sorridente è il modo con cui la showgirl Virginia Raffaele saluta su Instagram l’attrice scomparsa oggi.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook