Domenica, 03 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cinema

Home Foto Cinema Dirty Dancing sequel uscirà nel 2024. Parla il regista Levin

Dirty Dancing sequel uscirà nel 2024. Parla il regista Levin

E’ tutto pronto si gira il seguito di Dirty Dancing con Jennifer Grey. Jonathan Levine, è stato incaricato dalla Lionsgate di dirigere il film che segue al classico del 1987 «Dirty Dancing» che era interpretato da Patrick Swayze, scomparso nel 2009. e verrà lanciato per il mercato di Cannes la prossima settimana. A ufficializzarlo lui stesso in un’intervista a Deadline. «Dirty Dancing' è più di un film: è una pietra miliare culturale che continua a essere un rito di passaggio. Dirty Dancing è il titolo del catalogo più venduto nella storia di Lionsgate. Il film ha incassato 214,5 milioni di dollari in tutto il mondo nel 1987 e continua ad attirare nuovi fan fino ad oggi.

Levine ha anche coscritto la sceneggiatura del sequel con Elizabeth Chomko e, sebbene lo studio non abbia svelato dettagli specifici della trama, «sarà una storia d’amore di formazione incentrata sull'esperienza di una giovane donna al campo estivo, ma il viaggio di Baby si intreccerà con questo per creare una narrativa a più livelli ha spiegato che «il film è ora ambientato negli anni '90 e nel mondo dell’hip hop e altri artisti come Alanis Morissette e Liz Phair. Il casting è in corso per il ruolo principale. Il film dovrebbe entrare in produzione entro la fine dell’anno per l’uscita nel 2024». Jennifer Grey potrebbe non essere l’unico volto dell’originale a tornare, ha detto Levine. "La cosa più importante per noi era avere Jennifer a bordo. È una collaboratrice preziosa. Vogliamo essere rispettosi in ogni modo». "Johnny - il personaggio di Patrick Swayze, ndr - è parte del viaggio di Baby nella storia. Vogliamo presentare questa storia a un’intera nuova generazione. Detto questo, l’assenza di Johnny incombe molto sulla storia, quindi è una storia di formazione, ma anche per il personaggio di Baby in un certo senso».

La musica del film spazierà dalle canzoni del film originale (Hungry Eyes è tra le canzoni che torneranno) all’hip-hop degli anni '90. Levine ha anche nominato Alanis Morisette e Liz Phair come artisti le cui canzoni potrebbero potenzialmente essere presenti. In precedenza Levine doveva produrre il progetto attraverso il suo marchio Megamix insieme alla sua partner di produzione Gillian Bohrer, ma ora il regista ha scelto di dirigere anche il film. Gray sarà anche produttore esecutivo del sequel. "Sebbene l’originale Dirty Dancing sia sempre stato uno dei miei film preferiti, non avrei mai immaginato di dirigere il sequel», ha detto Levine. «Grazie alla co-scrittura, mi sono innamorato dei personaggi (nuovi e vecchi), del mondo di Catskills New York degli anni '90 e della musica. Non vedo l’ora di collaborare con Jennifer per portare questa bellissima storia di estate, romanticismo e balli a una generazione di nuovi fan. Affronteremo l’incarico con raffinatezza, ambizione e, soprattutto, amore».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook