Mercoledì, 07 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Addio a Fabio Picchi, morto a 67 anni lo chef anima storica della cucina toscana

Addio a Fabio Picchi, morto a 67 anni lo chef anima storica della cucina toscana

È morto oggi Fabio Picchi, 67 anni, chef e fondatore del Cibreo, tra i più importanti ristoranti toscani e italiani, anche scrittore e personaggio televisivo.

Dopo la nascita del Cibreo nel 1979, Picchi aveva dato vita ad altri progetti come il Teatro del sale fondato nel 2003 con la moglie, l'attrice Maria Cassi.

L'ultima 'creatura', sempre nel quartiere di Sant'Ambrogio a Firenze, il C.Bio - Cibo Buono Italiano e Onesto, grande bottega-mercato.
Cordoglio è stato espresso dal sindaco Dario Nardella: "Ho appreso la notizia della scomparsa di Fabio Picchi con dolore immenso, alla fine di una giornata molto intensa nella quale abbiamo parlato di tanti argomenti che certamente Fabio avrebbe riconosciuto e apprezzato. La sua morte ci lascia tutti sbigottiti, profondamente rattristati. Per me Fabio è stato un punto di riferimento nella comunità fiorentina e un amico vero. Il suo estro, la sua passione per la vita e per il suo lavoro, la sensibilità verso i temi dell'ambiente, dell'inclusione sociale facevano di Fabio una persona vera, animata dal desiderio di partecipare alla comunità fiorentina".

"Picchi - ha aggiunto - ha saputo come pochi trasmettere la passione per il cibo, ma con una attenzione sempre rivolta all'autenticità, alla sostenibilità. In questo momento non ci sono parole per esprimere il dolore che sento io e sente la comunità fiorentina. Non posso che rivolgermi a Maria, ai suoi straordinari figli, a tutti i suoi familiari, esprimendo loro tutta la mia vicinanza, quella dell'amministrazione e della città intera. Volevo molto bene a Fabio e mi mancherà tantissimo".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook