Venerdì, 01 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Due maestre e 19 bambini: ecco chi sono le vittime della strage in Texas. Il precedente a Uvalde

Due maestre e 19 bambini: ecco chi sono le vittime della strage in Texas. Il precedente a Uvalde

Un bilancio terribile: 21 morti, 19 bambini e 2 adulti. Un massacro quello compiuto dal 18enne Salvador Ramos alla Robb Elementary School di Uvalde, Texas. Decine sono i feriti, anche gravissimi: tra questi c'è la nonna del killer, la prima a essere colpita dalla furia omicida del nipote, ricoverata in gravi condizioni. Il nipote le ha sparato prima di uscire di casa, probabilmente perché la donna - con cui il 18enne conviveva visti i problemi di droga della madre - aveva provato a fermarlo.

Due come detto gli adulti uccisi, si tratta di due maestre della scuola elementare: sono Eva Mireles e Irma Garcia, entrambe insegnanti della scuola elementare. Mireles, 44 anni, insegnava nel distretto scolastico di Uvalde da 17 anni. Appassionata di trekking e corsa sportiva, era sposata e aveva una figlia: “Adoro correre, fare escursioni e potresti vedermi spesso andare in bicicletta!!”, aveva scritto sul suo profilo nel sito della scuola. Il marito di Mireles, il 43enne Ruben Ruiz, è un ufficiale di polizia incaricato della sicurezza del distretto scolastico di Uvalde: meno di due mesi fa lui e i suoi colleghi avevano partecipato a un’esercitazione di tiro contro l’eventualità di una sparatoria a scuola.

La seconda vittima adulta accertata è Irma Garcia, 46 anni, anche lei maestra alla Robb Elementary School di Uvalde. Garcia insegnava da 23 anni, e nel 2019 era stata nominata insegnante dell'anno dal distretto scolastico della zona. Sposata da 24 anni e madre di quattro figli, sul suo profilo si descriveva come una persona che “adora fare barbecue con il marito, ascoltare musica e fare crociere in campagna a Concan”. Condividendo la notizia della sua morte su Facebook, un nipote di Garcia ha scritto: “La mia tia (zia in spagnolo, ndr) non ce l'ha fatta, si è sacrificata per proteggere i bambini nella sua classe. Vi prego di tenere la mia famiglia nelle vostre preghiere, Irma Garcia è il suo nome ed è morta da eroe. Era amata da molti e mancherà a tutti”.

La sparatoria di Uvalde è la seconda per numero di vittime in una scuola americana dal massacro di Sandy Hook in Connecticut nel 2012. Oltre alle due maestre, a perdere la vita sono stati 19 studenti della scuola elementare, bambini dai 6 ai 10 anni. Al momento le famiglie sono alle prese col duro compito di riconoscere i propri cari e diffondere le generalità: gli studenti la cui morte è stata accertata sono Xavier Lopez, 10 anni; Uziyah Garcia, 9 anni; Makenna Elrod, 10 anni; Amerie Jo Garza, 10 anni; Annabelle Rodriquez, 10 anni; e Eliahana Torres, 10 anni.

 

Il sinistro precedente sempre a Uvalde

C'è un sinistro precedente quasi premonitore della sparatoria in Texas, nella stessa città, Uvalde. Nel 2018 la polizia arrestò due teenager di 13 e 14 anni sventando un piano per un massacro in una scuola della cittadina ispirandosi ai due autori della strage di Columbine. Inizialmente i due volevano mettere a segno l’assalto il 20 aprile, anniversario della strage di Columbine, del 2022, anno in cui si sarebbero diplomati. Poi uno dei due convinse l’altro ad entrare in azione quell'anno stesso alla scuola superiore Morales Junior, frequentata dal 14/enne. La coppia intendeva rubare le armi ai vicini, far esplodere ordigni all’inizio dell’attacco, dare la caccia agli studenti che avevano segnato in una lista e poi colpire indiscriminatamente gli altri, prima di togliersi la vita. Un alunno della scuola però venne a sapere del piano e lo riferì ai dirigenti dell’istituto, che avvisarono la polizia. I due si erano ispirati ai killer di Columbine, Eric Harris e Dylan Klebold, a tal punto da chiamarsi con quei nomi.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook