Martedì, 31 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Pablo Marì miracolato: “L'hanno ucciso davanti ai miei occhi”. L'ex calciatore Tarantino evita il peggio

Pablo Marì miracolato: “L'hanno ucciso davanti ai miei occhi”. L'ex calciatore Tarantino evita il peggio

Ha tenuto tutti con il fiato sospeso per qualche ora. Poi, dopo la dichiarazione dell'ad del Monza Adriano Galliani, i tifosi di tutta Italia si sono tranquillizzati. Il difensore Pablo Marì può definirsi un miracolato, perché nei minuti di follia che hanno condotto un 46enne ad accoltellare i passanti nel centro commerciale di Assago, nei pressi di Milano, un uomo è stato ucciso davanti ai suoi occhi.

Poteva toccare a lui, invece se l'è cavata - si fa per dire - con una coltellata alle spalle (sarà operato già in giornata per ricucire i muscoli). Poteva finire molto peggio anche perché il difensore spagnolo era in compagnia del figlioletto. Di sicuro però, il pomeriggio di follia al centro commerciale non lo dimenticherà mai: "Ero con il carrello con dentro il mio bambino e ho sentito un dolore atroce alla schiena. Poi quell'uomo ha accoltellato un altro alla gola", ha dichiarato il giocatore del Monza alla Gazzetta dello Sport.

Un'ex calciatore eroe di giornata

L'ex calciatore del Napoli e dirigente del settore giovanile della Roma, Massimo Tarantino, è stato uno degli eroi di giornata perché ha materialmente disarmato il 46enne, dopo essere stato attirato dalle urla. A Fanpage, Tarantino ha dichiarato di non sentirsi un eroe.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook