Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Casarano, rogo di auto in due aziende. Distrutti 10 mezzi

Casarano, rogo di auto in due aziende. Distrutti 10 mezzi

Per trovare qualcosa di simile bisogna andare indietro di alcune notti. E neanche molte. Cavallino, fra 2 e 3 novembre, una quindicina di veicoli della Universal Auto distrutti dalle fiamme. E ancora, Taviano, sera dell’11 novembre, stessa sorte per cinque autocompattatori della Gial Plast. Un inferno replicato questa notte, ma con altre vittime, la maggior parte concentrare su Casarano: la ditta Tekneko, società che gestisce l’appalto dei rifiuti nei Comuni dell’Aro/9 e la concessionaria Renault e Dacia Sandero De Nuzzo. Cinque mezzi distrutti a testa dal fuoco. A questi, sempre su Casarano, va aggiunta poi un’ulteriore autovettura in fiamme. E non è tutto. Restando sempre nel basso Salento, altre tre autovetture sono state colpite dal fuoco a Taurisano e una quarta a Ugento. Quindici mezzi totali, per quello che è molto più di un semplice “fenomeno”, qualcosa che sta assumendo i contorni di un’emergenza. Soprattutto per alcuni casi, quando si tratti di società di un certo peso, in cui gli investigatori non possono mai sottovalutare l’eventualità di una regia criminale ad agire nell’ombra. Per quanto riguarda la concessionaria, le fiamme non hanno lasciato scampo a cinque veicoli modello Dacia Sandero che si trovavano in un piazzale esterno chiuso da un basso recinto, sulla provinciale per Lecce. Autovetture ancora da immatricolare, che di lì a poco sarebbero state messe in vendita e di cui non sono rimasti che scheletri di lamiera. Nella zona industriale, poi, per la precisione in via Guido Cingolani, nel piazzale della Tekneko si trovavano cinque autocarri Fiat Iveco 330 che la società ha in locazione. Erano usati per raccolta dei rifiuti, avviata nell’estate scorsa nei comuni nei quali la società si è aggiudicata l’appalto, vale a dire la stessa Casarano come capofila, e poi Matino, Miggiano, Parabita, Ruffano, Montesano Salentino e Specchia. Anche in questo caso le fiamme sono state devastanti. Come se non bastasse, in un’altra zona della cittadina, è andata a fuoco anche una Mini Countryman in uso a una 47enne del posto, anche se intestata a un calzaturificio di Collepasso. Il riverbero delle fiamme ha provocato l’annerimento della facciata dell’abitazione davanti alla quale era parcheggiata. In tutti gli episodi sono intervenuti sia squadre dei vigili del fuoco, sia carabinieri dipendenti dalla compagnia di Casarano. Le indagini, come sempre in questi casi, partiranno da eventuali riscontri su telecamere presenti nelle zone in cui si sono sviluppati i roghi. Anche nei vicini comuni di Ugento e Taurisano si sono verificati degli incendi. Il primo, intorno alle 23,30 a Ugento, in via Casarano, dov’è andata a fuoco attorno alle 23,30 la Fiat Punto di un giornalista in pensione, 71enne. Sul posto i vigili del fuoco di Gallipoli e una volante del commissariato di polizia di Taurisano. Le cause sono da accertare. Una ventina di minuti prima delle 4 di notte, poi, nella parte più esterna di corso Umberto I, a Taurisano, il fuoco ha colpito ben tre autovetture, tutte intestate a un gommista 45enne: una Citroen DS4, un’Audi A4 e una Grande Punto. I mezzi si trovavano in un cortile accanto all’abitazione del malcapitato e forse, proprio per le fiamme, l’impianto frenante di una delle auto si è rotto, al punto che è si spostata arrivando a toccare il garage e, di conseguenza, provocando ulteriori danni. Anche in questa circostanza è intervenuto il commissariato di polizia.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook