Lunedì, 06 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Messina Denaro: sulle pagine dei media internazionali la cattura del "boss dei boss"

Messina Denaro: sulle pagine dei media internazionali la cattura del "boss dei boss"

La cattura di Matteo Messina Denaro è sulle prime pagine, e spesso in apertura, dei principali media internazionali, che sottolinenano unanimi l’arresto del boss mafioso «più ricercato in Italia». «La balena bianca di Cosa nostra» è il titolo di uno speciale pubblicato dal quotidiano spagnolo El Pais. El Mundo, altro quotidiano spagnolo, presenta un profilo del «capo dei capi».

Il francese Le Monde e la Bbc ricordano i soprannomi «U Siccu» e «Diabolik». Per il britannico Guardian Denaro era «l'ultimo padrino» di Cosa Nostra e «uno dei criminali più ricercati al mondo». L’arresto del «boss dei boss» è segnalato anche sulla prima pagina del quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine. La Cnn propone la foto del capo mafia portato fuori da due carabinieri dalla clinica di palermo dove è stato catturato. Una volta si è vantato di aver ucciso abbastanza persone da «riempire un cimitero», ricorda il britannico Telegraph. L’arresto del «boss mafioso più pericoloso» anche sulla prima pagina di Al Arabiya e di Al Jazeera.

La cattura di Matteo Messina Denaro è sulle prime pagine, e spesso in apertura, dei principali media internazionali, che sottolinenano unanimi l’arresto del boss mafioso «più ricercato in Italia». «La balena bianca di Cosa nostra» è il titolo di uno speciale pubblicato dal quotidiano spagnolo El Pais. El Mundo, altro quotidiano spagnolo, presenta un profilo del «capo dei capi». Il francese Le Monde e la Bbc ricordano i soprannomi «U Siccu» e «Diabolik». Per il britannico Guardian Denaro era «l'ultimo padrino» di Cosa Nostra e «uno dei criminali più ricercati al mondo». L’arresto del «boss dei boss» è segnalato anche sulla prima pagina del quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine. La Cnn propone la foto del capo mafia portato fuori da due carabinieri dalla clinica di palermo dove è stato catturato. Una volta si è vantato di aver ucciso abbastanza persone da «riempire un cimitero», ricorda il britannico Telegraph. L’arresto del «boss mafioso più pericoloso» anche sulla prima pagina di Al Arabiya e di Al Jazeera.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook