Lunedì, 06 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura Alberto Sordi resta un'icona, centodue anni fa nasceva uno dei più grandi attori italiani

Alberto Sordi resta un'icona, centodue anni fa nasceva uno dei più grandi attori italiani

Una giornata di festa nella ricorrenza del 102esimo anno dalla nascita di uno dei più grandi artisti di sempre: Alberto Sordi.

Un programma fitto e di qualità, inaugurato alle 18.30 dal concerto tributo della Banda Musicale del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale che, in Piazzale Numa Pompilio, ha permesso al pubblico di rivivere, attraverso la musica, alcune delle atmosfere più intense dei film di Alberto. La scena si è poi spostata all’interno di uno dei luoghi più amati dai romani: la Casa Museo Alberto Sordi. All’evento - organizzato dalla Fondazione Alberto Sordi e patrocinato dall’Assessorato Grandi Eventi, Turismo e Moda del Comune di Roma Capitale – hanno partecipato autorità istituzionali e personaggi dello spettacolo.

Serata di gioia, memoria e impegno sociale, con raccolta fondi per l’allestimento della sala multimediale dell’Associazione Alberto Sordi, realtà ormai consolidata nel tessuto cittadino e che, proprio in questi giorni, festeggia i venti anni di attività a sostegno della terza età.

Soddisfatto Ciro Intino, direttore della Fondazione Alberto Sordi: «Il 2022 coincide con un’altra ricorrenza: trent’anni fa nasceva la Fondazione Alberto Sordi, voluta proprio da Alberto che ne divenne il primo Presidente Onorario. Questa sera, ricordando il grande artista, abbiamo evidenziato aspetti inediti della sua profonda umanità che ispirò la sua arte e di cui seppe darci testimonianza con le sue iniziative filantropiche, orientate al bene comune. Ebbe sguardo lungo e cuore generoso il nostro Alberto, offrendo - come privato cittadino e, quindi, con il suo patrimonio familiare - un contributo concreto alla edificazione di una società in grado di valorizzare l’identità e il fondamentale ruolo dei nostri anziani, custodi di un sapere che ci aiuta a sognare e realizzare un avvenire più solidale. Alberto Sordi vide con largo anticipo problematiche che oggi sono di viva attualità. Proprio guardando a lui, la nostra Fondazione persegue i nobili intendimenti del suo fondatore, ineguagliabile cantore dei nostri vizi italici ma anche delle tante, talvolta nascoste, virtù».

Ospiti artistici d’eccezione Neri Marcorè, Edoardo De Angelis, Domenico Mariorenzi e Associazione Kiki: le loro performance, omaggi sentiti al grande Alberto Sordi, hanno deliziato i tanti spettatori che hanno riempito l’incantevole giardino della villa accompagnati dagli ottimi vini offerti da Castello del Terriccio.

All’evento è intervenuto Gianni Letta, il Direttore di Rai 1 Stefano Coletta e l’assessore al Turismo, Grandi Eventi e Sport Alessandro Onorato.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook