Lunedì, 06 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura Un anno di spettacolo. Dal Sanremo dei record al ritorno di Avatar: 12 mesi di musica, tv, cinema, teatro e addii

Un anno di spettacolo. Dal Sanremo dei record al ritorno di Avatar: 12 mesi di musica, tv, cinema, teatro e addii

di

Un pianoforte come enclave di bellezza nel mezzo della distruzione. E una donna, un'artista che si ferma a suonarlo per non perdere anche la propria vita mentre è costretta a lasciare la propria casa. E' un'immagine emblema di questo 2022, di una parte di mondo in cui la musica in qualche modo si è fermata. Quando il 24 febbraio 2022 ad oriente ha cominciato a stridere il rumore delle ferraglie (quel frastuono degli schieramenti quando si muovono, pesanti, per cambiare forma alle cose e nomi alle case) anche la cultura è stata bombardata. Quella ucraina, coi teatri saltati in aria insieme ai loro cartelloni. Come quella russa, implosa tra prese di posizione richieste e manifeste.

E mentre in quel mondo si sventolava a costo della vita la propria bandiera della sopravvivenza senza appartenenze, sconfinata, appesa a quell'asticella che ne ha spostato il senso oltre il sentimento... da quest'altra parte lo spettacolo è andato avanti. Dopo le restrizioni imposte dalla pandemia, che hanno di fatto bloccato un intero settore, il 2022 è stato come un catalogo ricco di offerte ad un pubblico ha risposto con grande, ritrovato entusiasmo. A suon di palchi spalancati sui prati, di sale riempite di cinema, di cuori spezzati dai lutti, di schermi accesi nelle case.

SPETTACOLO: Musica, tv... e tanti lutti

Gennaio 2022

12 GENNAIO E' mancata Ronnie Spector, frontman delle leggendarie The Ronettes, che fu anche moglie di Phil Spector (venuto a mancare quasi esattamente un anno prima) e conosciuta come l’originale cattiva ragazza del rock and roll.

Febbraio 2022

1/5 FEBBRAIO Il mese più corto dell'anno si apre con i record assoluti del Festival della Canzone Italiana di Sanremo. Conduttore e direttore artistico ancora Amadeus, forte di due edizioni alle spalle dai numeri inoppugnabili: tanti i convocati eccellenti nel cast, a partire naturalmente dalle co-conduttrici, ogni serata una diversa: Ornella Muti, Lorena Cesarini, Drusilla Foer, Maria Chiara Giannetta e Sabrina Ferilli. Nomi particolarmente eccellenti anche per quel che riguarda il cast, dove figurano Gianni Morandi (in gara con un brano scritto da Jovanotti), Elisa, Emma, Achille Lauro, Irama, Massimo Ranieri (che si porterà a casa il premio della critica Mia Martini), Rkomi (che con il suo "Taxi Driver" è l’autore che ha venduto di più in Italia nel 2021 secondo i dati della FIMI), Tananai (che trasformerà nei mesi successivi il suo essere arrivato "trionfalmente" ultimo in una serie di successi). Ma il Sanremo 2022 è soprattutto quello di Mahmood e Blanco, che vinceranno l’edizione con "Brividi", brano diventato ormai un cult. Una particolarità di questa edizione è stata certamente legata al Fantasanremo, un gioco costruito sulla base dello storico Fantacalcio, che spopola sul web, fino addirittura a coinvolgere in maniera diretta anche gli artisti in gara e lo stesso Amadeus.

Durante la settimana del festival si parla anche moltissimo dell’Eurovision Song Contest, soprattutto perché dopo la vittoria dei Maneskin nel 2021, toccherà all’Italia, per la precisione Torino, ospitare la finale. In rappresentanza dell’Italia, come da regolamento, ci saranno Mahmood e Blanco, ma pochi giorni dopo la chiusura del sipario dell’Ariston San Marino annuncia il proprio concorso internazionale per scegliere chi dovrà andare a rappresentare la piccola Repubblica: tra gli iscritti figurano diversi italiani come Achille Lauro, Ivana Spagna, Valerio Scanu, Blind e Matteo Faustini.

7 FEBBRAIO All'indomani di Sanremo la musica italiana si raccoglie attorno a Vasco Rossi per il festeggiamento dei suoi 70 anni in una stagione musicale che lo vedrà tra i protagonisti assoluti.

10 FEBBRAIO Il giorno di Piero Pelù, che di anni ne compie 60 e per l’occasione si è regalato una reunion con Ghigo Renzulli ed un ultimo storico tour con i Litfiba prima di separarsi per sempre.

22 FEBBRAIO Ci lascia anche Mark Lanegan, cantautore statunitense che ha impresso il proprio nome nella storia della musica grazie alla fondazione degli Screaming Trees e per la lunga collaborazione con i Queens of the Stone Age.

24 FEBBRAIO Arrivano le immagini dall’Ucraina attaccata dalla Russia che, tra l’altro, a proposito di Eurovision Song Contest, verrà messa fuori dalla competizione.

Marzo 2022

1 MARZO La celebrazione di Lucio Dalla, dieci anni senza di lui, senza uno dei cantautori della più illuminante e colta stagione della storia del cantautorato italiano.

3 MARZO La finale di Masterchef, il più noto e seguito cooking show del palinsesto televisivo italiano: a vincere è Tracy, 28enne di origini nigeriane.

25 MARZO Muore Taylor Hawkins, storico batterista dei Foo Fighters. Il suo corpo è stato trovato senza vita nella sua stanza all’hotel Casa Medina di Bogotà dove si trovava insieme alla band in vista di un’esibizione al Festival Estèreo Picnic.

Aprile 2022

Ad aprile soddisfazione per i Meduza, trio di dj italiani di fama internazionale, che infatti viene invitato all’università americana di Harvard per una discussione e a un Q&A con gli studenti dell’Electronic Music Collective del celebre e rinomato College statunitense. Viene certificato dunque in maniera solenne, accademica, il successo dei Meduza (Mattia Vitale, Simone Giani e Luca De Gregorio), che è il più grande gruppo italiano di sempre in termini di streaming, successo di livello decisamente internazionale, costruito dal 2019 in poi, anno della fondazione del progetto, senza il supporto dei mass media legati al circuito mainstream, che forse consideravano il loro un genere di nicchia. Cosa forse vera per quel che riguarda l’Italia, decisamente meno per quel che riguarda il resto del mondo, che infatti si è innamorato del progetto chiamandoli a suonare ovunque.

Nel frattempo procede purtroppo la guerra in Ucraina che regala al mondo intero immagini che non vorremo mai vedere, cosa che sensibilizza particolarmente i Pink Floyd che, 28 anni dopo «The Division Bell», tornano in studio per incidere un brano inedito, «Hey Hey Rise Up», una canzone di impegno civile, ispirata a «Oh, The Red Viburnum In The Meadow», storico brano ucraino folk di protesta scritto durante la prima guerra mondiale e che si è diffuso in tutto il mondo durante il mese prima in protesa all’invasione dell’Ucraina. Ad accompagnare con la sua voce i Pink Floyd c'è Andriy Khlyvnyuk, voce dei Boombox, una delle più seguite band ucraine.

13 APRILE A Palermo si spegne la fotografa Letizia Battaglia, nota non solo per il suo lavoro artistico ma anche per averci fornito una delle più lucide testimonianze degli anni di piombo nella sua città.

24 APRILE A causa di un arresto cardiaco, muore all’età di 62 anni Marco Occhetti, voce solista dei Cugini di Campagna fino al 1994, quando decide di intraprendere una non fortunatissima carriera solista.

Maggio 2022

1 MAGGIO Come da tradizione, maggio si apre con il Concertone di Roma, che per l’occasione, dopo due anni di stop forzato a causa della pandemia, torna nella sua residenza storica in Piazza San Giovanni. Dal 2014 l’evento è passato nelle mani di Massimo Bonelli e della sua ICompany e da allora è stato rilanciato grazie ad un’attenzione particolare nei confronti del nuovo cantautorato indipendente; così tra gli ospiti del 2022 troviamo tra gli altri Coez, Ariete, Carmen Consoli, Tommaso Paradiso, Ornella Vanoni, Gazzelle e Marco Mengoni.

17 MAGGIO Muore il compositore e polistrumentista greco Vangelis, fra le sue opere più acclamate compaiono alcune colonne sonore come quelle per i capolavori «Momenti di gloria» e «Blade Runner», nonché il brano «Hymne», usato per le pubblicità della Barilla.

20 MAGGIO "Non stop live": Vasco Rossi come protagonista a Trento per la data zero: 120mila fans che affollano la nuovissima Trentino Music Arena, uno spazio di 27 ettari incastonato tra le montagne e che festeggiano un evento da troppo tempo atteso.

26 MAGGIO Vengono a mancare Alan White, storico batterista degli Yes e Andrew Fletcher, tastierista dei Depeche Mode, dal 2020 nella Rock and Roll Hall of Fame.

9 MAGGIO Ci lascia Richard Benson, chitarrista dell’underground romano dei primi anni settanta, ma soprattutto immortale commentatore musicale su reti regionali e, saltuariamente, nazionali.

10 MAGGIO Si apre ufficialmente l’Eurovision Song Contest di Torino. Conducono Alessandro Cattelan, Laura Pausini e Mika. Come da pronostico, a vincere sarà la band ucraina Kalush Orchestra con «Stefania», il podio si completerà con il Regno Unito con Sam Ryder e la sua "Space Man" e la Spagna con Chanel e la sua "SloMo"; solo sesti Mahmood e Blanco con "Brividi".

18 MAGGIO Il primo anniversario di morte del maestro Franco Battiato.

Giugno 2022

11 GIUGNO Alla RCF Arena Reggio Emilia, a Campovolo, va in scena "Una, nessuna, centomila", l’evento musicale per raccogliere fondi destinati ai centri antiviolenza che vede coinvolte 100mila persone e, sul palco, sette tra le più seguite signore della musica italiana: Fiorella Mannoia, Emma, Alessandra Amoroso, Giorgia, Elisa, Gianna Nannini e Laura Pausini.

21 GIUGNO Lo stadio di San Siro invece ospita i Rolling Stones e la stessa sera, a poche centinaia di metri, all’Ippodromo Snai, i The Killers, prova che i live, considerati anche i recuperi dovuti alla pandemia, sono ovunque ed in grande quantità.

29 GIUGNO Tocca agli artisti italiani, convocati da Fedez e J-AX, a darsi appuntamento al Duomo per la prima edizione del "LoveMi", un gran galà dei più importanti artisti del momento.

Luglio 2022

2 LUGLIO L’inaugurazione di un tour, un tour molto particolare e destinato a far molto discutere. Parliamo del Jova Beach Party, la festa itinerante ideata da Jovanotti e che girerà, partendo proprio il 2 luglio da Lignano Sabbiadoro, tutte le più importanti spiagge italiane. Ma quello stesso giorno il mondo piange anche la morte di Peter Brook, regista inglese tra i più famosi della storia del teatro mondiale: ha vinto numerosi Emmy Awards, un Laurence Olivier Award, il giapponese Praemium Imperiale, il Prix Italia, l’Europe Theatre Prize e, nel 2021, è stato insignito del Padma Shri indiano.

3 LUGLIO Ancora un lutto, che stavolta colpisce noi italiani: muore infatti Antonio Cripezzi, pianista dei Camaleonti fin dalla fondazione, nel 1963.

5 LUGLIO Già un anno senza Raffaella Carrà.

7 LUGLIO Una data storica per il rap italiano: per la prima volta un rapper, Salmo, tra i più seguiti della nostra scena, occupa uno stadio, quello di San Siro, con la propria musica.

12 LUGLIO Il collega e amico Marracash conquista la Targa Tenco per il miglior album, un onore da parte del più credibile e serio tra i premi dedicati al cantautorato. Gli altri premiati dell’edizione 2022 sono Elisa e Davide Petrella per il miglior brano ("O forse sei tu") e Ditonellapiaga per la migliore opera prima ("Camouflage").

9 LUGLIO Bologna dedica ufficialmente una piazza a Lucio Dalla, tra i più famosi e prestigiosi tra i suoi figli,

12 LUGLIO I Rolling Stones festeggiano i 60 anni di carriera.

24 LUGLIO Viene a mancare Vittorio De Scalzi, cantante fondatore dei New Trolls, altra formazione fondamentale della storia del pop italiano.

Agosto 2022

5 AGOSTO I 50 anni di J-Ax

8 AGOSTO La morte di Olivia Newton-John, indimenticabile interprete di «Grease», tra i musical più famosi della storia.

12-13 AGOSTO Torna il Jova Beach Party e sono due grandi serate a Roccella. Jovanotti infiamma la Calabria con due spettacoli straordinari! Musica, divertimento e tantissimo relax.

13 AGOSTO l’Italia intera piange Piero Angela, divulgatore scientifico, giornalista, conduttore televisivo e saggista italiano, con una breve carriera professionistica anche come jazzista: in assoluto uno degli uomini di scienza e spettacolo più amati di sempre.

27 AGOSTO E' la Notte della Taranta. Il Salento riunisce il mondo a Melpignano.

29 AGOSTO Si chiude sorridendo, i Maneskin infatti fanno un’ottima figura agli Mtv Video Music Awards dove non solo si esibiscono infiammando il pubblico formato dai più importanti musicisti del mondo, ma raccolgono tre nominations come migliore band, miglior artista esordiente e vincono per il miglior video alternativo.

Settembre 2022

3 SETTEMBRE L’evento è certamente il concerto (il primo dei due) andato in scena allo stadio di Wembley a Londra in ricordo di Taylor Hawkins.

23-24-25-28-30 SETTEMBRE e 1 OTTOBRE Tempo di un enorme artista italiano: Renato Zero occupa il Circo Massimo per festeggiare con un concerto/evento i suoi 70 anni e i 55 anni di carriera.

28 SETTEMBRE Nel mezzo di quella settimana però arriva anche la notizia della morte del rapper Coolio, tra i più rappresentativi della storia del rap statunitense, autore del capolavoro del genere «Gangstàs Paradise».

Ottobre 2022

Ottobre è il mese dei Pinguini Tattici Nucleari, che annunciano il loro primo tour negli stadi, la prima data di San Siro è andata sold out in sole dodici ore.

8 OTTOBRE Rap, la scena italiana che si riunisce a Napoli per il primo "Red Bull 64 Bars Live", al quale il quartiere Scampia apre le porte; protagonisti alcuni dei rapper più importanti, tra questo Marracash, Fabri Fibra, Guè, Madame, Ernia, oltre ai napoletani Geolier, J Lord e Vettosi.

11 OTTOBRE Addio a La signora in giallo, Angela Lansbury

17 OTTOBRE Sempre a proposito di rap, Eminem, icona del genere, compie 50 anni,

18 OTTOBRE Si torna al lutto, muore infatti Franco Gatti, «Il baffo» dei Ricchi e Poveri, un’ombra su un gruppo, fondato nel 1967, che al contrario tanta gioia ha regalato al pubblico italiano.

28 OTTOBRE il mondo della musica perde uno dei più grandi della storia, Jerry Lee Lewis che si spegne all’età di 87 anni.

Novembre 2022

1 NOVEMBRE Il rapper statunitense Takeoff, uno dei tre membri della crew Migos, viene raggiunto alla testa da alcuni colpi d’arma da fuoco esplosi durante una sparatoria a Houston, mentre si trovava in una sala da bowling insieme a Quavo ed altri colleghi del suo entourage. Sembra che il motivo fosse un diverbio sul basket.

4 NOVEMBRE Un altro artista della generazione indie, Gazzelle, scuola cantautorale romana, annuncia la propria data in uno stadio, l’Olimpico naturalmente, occupato per il prossimo 9 giugno.

5 NOVEMBRE La pop star anni 90 Aaron Carter, fratello di Nick, uno dei più acclamati Backstreet Boys, viene trovato morto nella sua casa di Lancaster, in California , all’età di 34 anni.

9 NOVEMBRE Viene a mancare la cantante e attrice brasiliana Gal Costa, autrice di brani rappresentativi della cultura brasiliana come «Folhetim» e «Modinha para Gabriela». Nello stesso giorno in cui Vasco Rossi riceve La "Lupa Capitolina", massimo riconoscimento che Roma Capitale conferisce a personalità illustri che hanno lasciato un’impronta indelebile nella cultura e nell’immaginario collettivo della città. Vasco Rossi ha un rapporto del tutto unico con la città, non solo per il successo della doppia data al Circo Massimo di Roma, l’11 e il 12 giugno, due sold out da 140mila unità, ma anche, come viene specificato nella lettera indirizzata al rocker di Zocca, perché è stato il primo artista a fare tre date consecutive allo stadio Olimpico nel 2014, un record battuto solo due anni dopo, dallo stesso Vasco, che arrivò a coprire il campo di gioco sul Tevere per quattro sere di fila, andate sold out dopo appena 100 secondi. Un successo che verrà celebrato il 23 novembre, quando i dati annuali rilasciati dalla SIAE ci dicono che il suo "Non stop live" in giro per l’Italia è stato nettamente lo spettacolo musicale che ha attirato più persone, in particolare la data di apertura a Trento, che è il concerto del 2022 che ha venduto più biglietti.

11 NOVEMBRE L'ora dell'addio a un altro pezzo di storia del rock, Keith Levene, chitarrista che ebbe una brevissima apparizione nei Clash, per i quali scrisse ed interpretò "What's My Name", e che poi si affermò con i Public Image Ltd.

18 NOVEMBRE Il mondo celebra i 100 anni dalla scomparsa dello scrittore Marcel Proust, autore del capolavoro "Alla ricerca del tempo perduto".

19 NOVEMBRE Muore il cantautore Nico Fidenco.

26 NOVEMBRE Il giorno dell'addio allo stilista Renato Balestra, nominato Professore Onorario della Beijing Fashion Academy, Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana nel 2009 ed è stato anche nominato International Couturier Extraordinaire dalla Asian Couture Federation di Singapore.

27 NOVEMBRE Avrebbe compiuto 80 anni Jimi Hendrix e in molti, specie in rete, si mobilitano pensando a quanto manca il suo genio in un mercato discografico divenuto così fluido ed instabile.

30 NOVEMBRE Ancora una morte, stavolta colpisce la cantautrice Christine McVie, celebre per aver fatto parte dei Fleetwood Mac, con i quali vince due Grammy oltre a rientrare nella Rock & Roll Hall of Fame.

Dicembre 2022

7 DICEMBRE Si alza il sipario anche alla Scala di Milano che apre le porte con l’allestimento del Boris Godunov di Modest Musorgskij mentre l’Opera di Roma ha aperto la sua stagione il mese prima con «Dialogues des Carmèlites».

8 DICEMBRE La finale di X Factor: il talent targato Sky lo vincono, come ampiamente pronosticato, i Santi Francesi. Indimenticabile l'esibizione di Ambra (giudice di questa edizione con Fedez, Rkomi e Dargen D'Amico) sulle note della sua "T'appartengo".

11 DICEMBRE Una morte che mette tanta tristezza a tutti gli appassionati. Se ne va Angelo Badalamenti, compositore vincitore di un Grammy e di un Emmy Award, noto in particolare per la sua collaborazione con il regista David Lynch, è sua infatti la celebre colonna sonora del visionario serial TV «I segreti di Twin Peaks».

16 DICEMBRE Ci riporta al Festival della Canzone Italiana di Sanremo, durante il Tg di RaiUno delle 13.30 il conduttore e direttore artistico Amadeus, giunto dunque al quarto anno consecutivo, annuncia il cast dell’edizione 2023. Un cast che prevede i ritorni di Giorgia, Anna Oxa, Gianluca Grignani, Paola e Chiara e i Cugini di Campagna; sono sulla carta dei ritorni anche quelli di Ultimo e Marco Mengoni, al debutto invece gli Articolo 31, che sul palco dell’Ariston dunque organizzano la propria reunion, e Lazza, rapper che con "Sirio" vince la classifica FIMI degli album più venduti nel 2022. La lista dei big si allunga a 28, 22 artisti già rodati scelti da Amadeus più sei provenienti da Sanremo Giovani, cui finale, andata in onda il 16 dicembre, decreta l’ex X Factor Gianmaria come vincitore.

29 DICEMBRE Addio a Giovanni Pezzoli, batterista senza tempo e cofondatore degli Stadio. Nella stessa sera arriva anche la notizia della morte di Vivienne Westwood, la stilista regina del punk e dell'imperatore dell'architettura giapponese Arata Isozaki.

CINEMA

Nell’ordine, prima del ciclone "Avatar", i dominatori del box office con oltre 10 milioni di incasso sono stati il cartoon "Minions 2 - Come Gru diventa cattivissimo", spin-off e prequel del franchise iniziato con 'Cattivissimo me' del 2010, uscito il 18 agosto (ha incassato 14,8 milioni), "Doctor Strange nel Multiverso della follia" uscito il 4 maggio (13,7 milioni), "Top Gun: Maverick" uscito il 25 maggio (13,1 milioni), "Thor: Love and Thunder" uscito il 6 luglio (10,8 milioni) e"The Batman" uscito il 3 marzo (10,2 milioni).

Ma come sarà ricordato il 2022 cinematografico? Certamente come l’anno della rinascita, del dopo-pandemia, del ritorno in sala del pubblico. Ma anche della nascita di un nuovo movimento di spettatori, quelli che si sono abituati alla comodità delle piattaforme streaming e che devono essere "convinti" ad andare in sala.

Il film destinato a segnare il punto di passaggio tra il prima e il dopo pandemia è certamente quello uscito in Italia il 14 dicembre, "Avatar: La via dell’acqua". Il secondo capitolo del film che ha registrato il maggior incasso di tutti i tempi, nei primi cinque giorni ha superato abbondantemente i 10 milioni di euro e, secondo gli esperti, in prospettiva - numero sale in cui è 'inchiodato', oltre 1200, e prezzi del biglietto comunque superiori viste le tante sale 3D - potrebbe agevolmente superare i 40 milioni di incasso finali. Un risultato clamoroso (atteso e sperato, a dir la verità), che fa impallidire quello ottenuto dai maggiori incassi dell’anno, legati tutti a film che hanno segnato la stagione e che, come spesso accade, sono dei blockbuster.

Per quanto riguarda le pellicole straniere, "Avatar" a parte, si segnala all’attenzione innanzitutto "Elvis" di Baz Luhrmann che in Italia, dove è uscito il 22 giugno, ha incassato circa 3,3 milioni di euro ma che è dato come favorito all’Oscar.

Poi c'è il caso di "Top Gun: Maverick" con Tom Cruise che torna nel ruolo che lo ha reso popolare 35 anni fa. Uscito il 25 maggio ha incassato 13,1 milioni (circa 1,5 miliardi di dollari in tutto il mondo). Forse non vincerà l’Oscar - dove peraltro è candidato per il miglior film e non per il miglior attore - ma di certo ha rappresentato un bel salto indietro nel tempo per un paio di generazioni innamorate del primo 'Top Gun’.

Tra i film stranieri che hanno caratterizzato il 2022 bisogna poi ricordare "The Batman" diretto da Matt Reeves, ennesimo fortunato reboot del celebre eroe dei fumetti con Robert Pattinson, l’ex vampiro di "Twilight", nei panni dell’Uomo pipistrello. Uscito il 3 marzo ha incassato in Italia 10,2 milioni di euro (770 milioni di dollari nel mondo contro 200 milioni di costi di produzione). A proposito di ritorni, dopo Top Gun e Batman si registra anche quello di Matrix.

Nel sequel autoironico ma inferiore ai capitoli precedenti per storia, personaggi e scene d’azione diretto dalla regista visionaria Lana Wachowski, "Matrix Resurrections", tornano Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss negli iconici ruoli di Neo e Trinity. Uscito in Italia a capodanno 2022 ha incassato appena 2,7 milioni di euro. Il film non è andato molto meglio nel mondo dove ha superato di poco i 157 milioni di dollari.

Ultimo film da ricordare per questo 2022 della rinascita è un prodotto un po' particolare: si tratta di una serie tv uscita in due 'puntate' al cinema per il suo alto valore artistico e la firma del suo autore, Marco Bellocchio. Parliamo di "Esterno notte", serie tv per la Rai uscita in sala in due film da tre ore l’uno il 18 maggio per pochi giorni, incassando circa 600mila euro.

Il 2022 si è chiuso anche con l’arrivo in sala, lo scorso 22 dicembre, dell’ultimo attesissimo film di Steven Spielberg, l’autobiografico "The Fabelmans". Sul suo impatto al box office si potrà fare il punto solo a gennaio 2023, ma in America di certo non ha entusiasmato. Forse vincerà l’Oscar e allora le cose andranno meglio.

L’anno 2022 cinematografico sarà ricordato anche per l’uscita dell’ennesimo film legato alla saga di Harry Potter, "Animali fantastici - I segreti di Silente", il terzo episodio della serie "Animali fantastici", spin-off e prequel della serie cinematografica di Harry Potter, ispirata all’omonimo libro di J. K. Rowling, qui anche sceneggiatrice. La pellicola, col premio Oscar Eddie Redmayne, uscita il 13 aprile, ha incassato 8,4 milioni di euro.

In tema di ritorni, infine, c'è quello di "Jurassic World - Il dominio", il sesto capitolo del franchise di Jurassic Park: uscito il 2 giugno, ha incassato in Italia l’importante cifra di 8,1 milioni di euro.

Tra le altre pellicole che segneranno il 2022, infine, alcune produzioni italiane importanti, alcune di grande successo. A partire dal documentario del premio Oscar Giuseppe Tornatore sull'amico compositore Ennio Morricone intitolato semplicemente "Ennio". Uscito il 17 febbraio per stare al cinema pochi giorni e poi andare sulle piattaforme streaming, grazie al passaparola ha moltiplicato il numero di sale e i giorni di programmazione arrivando a incassare la bella cifra di 2,9 milioni di euro.

Poi ci sono stati "Siccità" di Paolo Virzì, un film distopico su Roma senz'acqua presentato fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia (uscito il 29 settembre ha incassato 1,8 milioni); "Nostalgia" di Mario Martone, presentato al Festival di Cannes e portato senza successo dall’Italia all’Oscar (uscito il 25 maggio ha incassato 1,5 milioni); "Dante" di Pupi Avati (uscito il 29 settembre ha incassato 1,2 milioni); "Diabolik - Ginko all’attacco!", secondo capitolo firmato Manetti Bros. dedicato al re del terrore dei fumetti italiani con Valerio Mastandrea e Miriam Leone (uscito il 17 novembre ha incassato circa un milione di euro).

I grandi festival

L’Italia è fuori dalla notte degli Oscar. Nessuno dei tre italiani candidati si è aggiudicato la statuetta, a cominciare da Paolo Sorrentino che era in gara con "È stata la mano di Dio" per il film internazionale (vinto dal giapponese "Drive my car", favorito dalla viglia per stessa ammissione del regista italiano). Niente da fare per Massimo Cantini Parrini candidato per i costumi di "Cyrano" (la statuetta l'ha vinta Jenny Beavan per "Crudelia") né per Enrico Casarosa candidato per il miglior film d’animazione con "Luca" (premio vinto dal favorito "Encanto"). "I segni del cuore" della regista Sian Heder ha vinto l’Oscar per il miglior film 2022. Jane Campion ha vinto l’Oscar per la migliore regia per il film "Il Potere del Cane". Jessica Chastain ha vinto l’Oscar come migliore attrice protagonista per "Gli occhi di Tammy Faye". Will Smith ha vinto l’Oscar come migliore attore protagonista per il film "King Richard - Una famiglia vincente". Ma la scena è stata monopolizzata dallo schiaffo che l'attore ha tirato a Rock, vicenda che terrà banco ben oltre quella notte.

A maggio a Cannes la giuria internazionale del concorso, presieduta dall’attore Vincent Lindon, ha assegnato la Palma d’Oro a "Triangle of Sadness" dello svedese Ruben Ostlund. Una pellicola poi uscita in Italia il 27 ottobre senza grande clamore, come accade spesso per i film premiati a Cannes (meno di 900mila euro di incasso). Premiato anche un film italiano dei registi belgi di Charlotte Vandermeersch e Felix Van Groeningen "Le otto montagne" che è arrivato in sala il 22 dicembre, Gran premio della Giuria ex aequo con "EO" di Jerzy Skolimowski. Migliori attori: Prix d’interprètation fèminine a Zahra Amir Ebrahimi per 'Holy Spider' e Prix d’interprètation masculine a Song Kang-ho per 'Le buone stelle - Broker'. Miglior regia: Park Chan-Wook per 'Heojil Kyolshim'(Decision To Leave).

Nel mese di settembre è stata poi la volta di Venezia. Alla Mostra del Cinema la giuria internazionale capitanata da Julianne Moore ha assegnato il Leone d’oro al documentario "All the Beauty and the Bloodshed" della regista statunitense Laura Poitras (scelta assai discutibile per un prodotto passato inosservato anche in America dove ha incassato poco più di 200mila dollari). A Venezia c'è stata comunque gloria anche per l’Italia grazie a Luca Guadagnino, vincitore del Leone d’argento per la miglior regia per il suo "Bones and All". Il film sui cannibali innamorati del regista palermitano è uscito il 23 novembre con un incasso di poco inferiore a 1,4 milioni di euro. La Coppa Volpi per il migliore attore è andata a Colin Farrell per 'Gli spiriti dell’isola' e quella per la migliore attrice a Cate Blanchett per "Tàr". Entrambi i film saranno candidati all’Oscar ma in Italia arriveranno nel 2023.

A ottobre è stata poi la volta della Festa del cinema di Roma, prima edizione con i nuovi vertici (Gian Luca Farinelli e Paola Malanga), dove sono stati presentati alcuni film italiani importanti oltre a tre pellicole americane potenzialmente di grande appeal. Gli italiani sono "L'ombra di Caravaggio" di Michele Placido con Riccardo Scamarcio (uscito il 3 novembre per un incasso di 2,7 milioni di euro), "Il colibrì" di Francesca Archibugi con Pierfrancesco Favino (uscito il 14 ottobre per un incasso di 2,9 milioni di euro) e, soprattutto, "La stranezza" di Roberto Andò con Toni Servillo, Ficarra e Picone (uscito il 27 ottobre per un incasso di 5,4 milioni). In quanto ai film americani presentati a Roma, si segnala il deludente risultato di "Amsterdam" di David O. Russell con un cast stellare - da Christian Bale a Margot Robbie e Robert De Niro - che, uscito il 27 ottobre, ha incassato meno di 1,5 milioni in Italia (e appena 35 milioni nel mondo). Molto peggio è andata a "Poker Face" di e con Russell Crowe: uscito in Italia il 24 novembre ha incassato meno di 200mila euro (per un totale di 1,7 milioni di dollari in tutto il mondo).

I blockbuster

Non mancano, ovviamente, nella stagione 2022 i blockbuster del Marvel Cinematic Universe. Esaurito il filone "Avengers", la società editrice di fumetti approdata al cinema dove da anni ormai monopolizza il box office adesso punta sui singoli supereroi. Dopo aver incassato miliardi di dollari con quelli più famosi e popolari - da "Iron Man" a "Captain America", da "Spider-Man" a "Hulk" - scommette ora su quelli meno noti (almeno in Italia). E nel 2022 la scelta è caduta di nuovo su tre supereroi minori che hanno comunque sbancato il botteghino anche per la presenza di star di prima grandezza e premi Oscar: "Thor", "Doctor Strange" e "Black Panther". Il quarto film con protagonista il dio del tuono, interpretato da Chris Hemsworth, intitolato "Thor: Love and Thunder", è uscito il 6 luglio e ha incassato in Italia 10,8 milioni, "Doctor Strange nel Multiverso della follia" con Benedict Cumberbatch uscito il 4 maggio ha fatto anche meglio: 13,7 milioni. Meno bene, invece, è andato l’ultimo uscito, "Black Panther: Wakanda Forever", trentesimo film del Marvel Cinematic Universe e l’ultimo della cosiddetta fase quattro, nonché sequel della pellicola del 2018 "Black Panther" che ha come protagonista Letitia Wright che ha preso il testimone di Chadwick Boseman, scomparso prematuramente. Il film, uscito nel nostro Paese il 9 novembre, ha incassato 8,4 milioni in Italia e 768 milioni di dollari nel mondo.

TEATRO

Il 2022 ha segnato il ritorno nei teatri di Virginia Raffaele, con le sue performance che hanno fatto registrare il tutto esaurito.

Sold out anche per le repliche in Italia di Grease e Notre Dame de Paris, che dopo il travolgente successo di pubblico delle precedenti stagioni, con la cifra record di 4 milioni di spettatori, è tornato a teatro dimostrando di essere ancora uno fra i più grandi successi di sempre nella storia dello spettacolo in Italia.

Ma è dicembre il mese clou per gli spettacoli teatrali, complici le feste natalizie. A Roma, 40 anni dopo il debutto a Broadway, arriva Cats, il musical visto nel mondo da oltre 73 milioni di persone, che debutta al Teatro Sistina il giorno 7 inanellando una lunga serie di sold out al punto da costringere la produzione ad allungare le repliche a tutto gennaio. Cats, con protagonista Malika Ayane nel ruolo della gatta glamour Grizabella, è cantato in lingua italiana e ambientato fra le rovine di Roma con un allestimento scenico ed effetti speciali davvero unici.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook