Giovedì, 30 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Foto Mondo Ucraina: bombe al fosforo su Azovstal, missili al confine con la Polonia. Mosca, a Belgorod colpi ucraini

Ucraina: bombe al fosforo su Azovstal, missili al confine con la Polonia. Mosca, a Belgorod colpi ucraini

I vertici Ue salutano su Twitter la vittoria della Kalush Orchestra e dell’Ucraina all’Eurovision Song Contest di Torino. «Stanotte la tua canzone ha conquistato il nostro cuore. Celebriamo la tua vittoria in tutto il mondo. L'Ue è con te», scrive la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. Zelensky annuncia su Telegram, "Faremo il possibile per ospitare l'Eurovision a Mariupol.«L'anno prossimo l’Ucraina ospiterà l'Eurovision per la terza volta nella storia. Faremo tutto il possibile affinché possa essere Mariupol la città ospitante». E gli artisti della Kalush si dicono pronti a tornare in patria e combattere. «Come ogni ucraino, siamo pronti a combattere in guerra, fino alla fine». Così Oleh Psjuk, il cantante della Kalush Orchestra, ha risposto a una giornalista svedese che le ha chiesto se i componenti del gruppo siano pronti ad arruolarsi.

Aggiornamenti in tempo reale

22:22 - Zelensky, l'esercito russo si ritirerà -  «Tutta la brutalità degli occupanti che l’Ucraina sta vivendo ogni giorno, porterà solo al fatto che i soldati russi che sopravviveranno porteranno indietro in Russia tutto questo male». Lo ha detto nel suo ultimo video messaggio il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky.
«Lo porteranno indietro perchè si ritireranno», ha aggiunto, «è così che finirà tutta la febbrile attività dell’esercito russo e sono grato a tutti gli ucraini e alle ucraine che si stanno avvicinando a questo momento».

15.22 Stoltenberg, Turchia non sta bloccando adesioni a Nato - «La Turchia non sta tentando di bloccare l’adesione di Svezia e Finlandia alla Nato». Lo ha detto il segretario generale dell’Alleanza Jens Stoltenberg a Berlino, in video-collegamento con la conferenza stampa finale del summit dei ministri degli Esteri.

15.06 Baerbock, aiuti militari da Nato finchè necessario - «Gli alleati sono d’accordo sulla fornitura di aiuti militari all’Ucraina fino a quando sarà necessario». Lo ha dichiarato la ministra degli Esteri tedesca, Annalena Baerbock, nella conferenza stampa al termine della riunione dei ministri degli Esteri della Nato a Berlino.

14.49 Nato, Kiev puo' vincere questa guerra - «L'Ucraina può vincere questa guerra». Lo ha dichiarato il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, nella conferenza stampa al termine della riunione dei ministri degli Esteri dell’Alleanza a Berlino.

14.46 Nato: adesione Finlandia e Svezia sarebbe storica - «La scelta di aderire alla Nato spetta a Finlandia e Svezia, ogni Paese deve essere libero di decidere il proprio percorso». Lo ha dichiarato il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, nella conferenza stampa al termine della riunione dei ministri degli Esteri dell’Alleanza a Berlino. «La loro adesione sarebbe un passo storico per l’Alleanza e dimostra che l’aggressione non paga», ha aggiunto. Stoltenberg ha confermata «la politica Open door della Nato».

14.31 Finlandia, da soli non c'è futuro di pace vicino a Russia  - «Siamo preparati a diversi tipi di reazioni russe. Siamo pronti e ci stiamo preparando». Lo ha detto la premier finlandese Sanna Marin in conferenza stampa. "Quando guardiamo alla Russia, vediamo oggi un paese molto diverso da quello che abbiamo visto appena qualche mese fa. Tutto è cambiato da quando la Russia ha attaccato l’Ucraina e penso personalmente che non possiamo più credere che ci sarà un futuro di pace accanto alla Russia restando da soli», ha detto, spiegando la decisione di chiedere l’adesione alla Nato. «E' un atto di pace, non ci sarà più la guerra in Finlandia», ha detto.

14.19 Finlandia, minaccia nucleare Mosca è molto seria - «Non avremmo preso questa decisione se non avessimo pensato che avrebbe rafforzato la nostra sicurezza nazionale: pensiamo che sia la giusta decisione. La minaccia nucleare è molto seria, e non può essere isolata in una specifica regione se parliamo di armi nucleari». Lo ha detto la premier finlandese Sanna Marin in conferenza stampa. La premier ha anche sottolineato che la decisione di entrare nella Nato, insieme alla Svezia, «influenzerà tutta la regione baltica e rafforzerà le capacità di tutti i paesi di difendersi e rafforzerà anche la Nato».

13.22 Mosca, distrutti due sistemi lanciamissili S-300 a Sumy - Gli aerei da guerra russi hanno distrutto due sistemi lanciamissili antiaerei ucraini S-300 nella regione di Sumy. Lo riferisce il portavoce della difesa russa, Igor Konashenkov. «L'aviazione tattica e dell’esercito ha sconfitto 32 concentrazioni di personale e attrezzatura militare delle forze armate ucraine. Due lanciatori del sistema missilistico di difesa aerea S-300 e una stazione radar vicino a Shpilevka, nella regione di Sumy, sono stati distrutti», ha affermato il portavoce in una conferenza stampa domenica mattina. «Le truppe missilistiche e l’artiglieria hanno sconfitto sei posti di comando e controllo, 123 concentrazioni di manodopera e equipaggiamento militare, 13 batterie di artiglieria delle forze armate ucraine in postazioni di tiro», ha affermato ancora Konashenkov. Gli attacchi hanno ucciso fino a 150 soldati ucraini e reso inutilizzabili 26 pezzi di equipaggiamento militare, ha concluso il portavoce.

13.22 Kuleba, voglio vedere Putin sul banco degli imputati - «Voglio sedere in un’aula di un tribunale internazionale e vedere Putin sul banco degli imputati». Lo ha detto il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba, in una intervista alla Bild tv. «Il mio compito è portare quante più armi possibile in Ucraina, attivare quante più sanzioni possibile contro la Russia, e aiutare quanti più ucraini possibili fra quanti sono scappati dal Paese», ha aggiunto in un altro passaggio del colloquio con la tv del tabloid.

13.20 Kiev, 227 bambini morti dall'inizio dell'invasione russa - Sono 227 i bambini uccisi dall’inizio dall'invasione russa dell’Ucraina e oltre 420 sono rimasti feriti. Lo riferisce il servizio stampa della Procura generale su Telegram, riporta Interfax Ukraine. Si tratta di dati non definitivi perché il lavoro di ricognizione nei territori occupati e poi liberati è ancora in corso. A seguito dei bombardamenti di città e villaggi ucraini da parte delle forze armate russe, sono state danneggiate 1.748 istituzioni educative, 144 delle quali completamente distrutte.

12.40 Kuleba,non ci rassegneremo a separazione parziale territorio - «Non ci rassegneremo a una parziale separazione del nostro territorio». Lo ha detto il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba in un’intervista alla Bild tv, ripresa dal domenicale. Kuleba ha sottolineato che il suo paese non accetterebbe un accordo che lasci il proprio territorio nelle mani dell’aggressore: «Non ci sarebbe nulla di male in una tregua, se fosse il primo passo verso una soluzione in cui il territorio statale ucraino è liberato», ha detto, per poi aggiungere «non permetteremo che la diplomazia prolunghi la nostra sofferenza, e che la prossima fase della guerra venga semplicemente rimandata».

12.28 Svezia intende presentare domanda Nato martedì - La Svezia intende presentare la propria domanda di adesione alla Nato martedì. Lo riporta il quotidiano svedese Svenska Dagbladet, secondo cui il piano svedese è di presentare la domanda martedì presso la sede della Nato a Bruxelles, dopo che il governo avrà preso la decisione storica di candidarsi all’alleanza lunedì pomeriggio.

12.11 La Finlandia chiederà ufficialmente di aderire alla Nato- La Finlandia ha deciso di chiedere l’adesione alla Nato. L’annuncio è stato fatto congiuntamente dal presidente e dalla prima ministra finlandesi. "E' un giorno storico, una nuova era si apre», ha detto il presidente Sauli Niinisto in una conferenza stampa.

12.05 Kharkiv, duemila persone al giorno tornano in città - Dopo la ritirata dei russi a Kharkiv in tanti stanno rientrando in città. Lo riporta l’agenzia Ukrainska Pravda citando le dichiarazioni del responsabile dell’oblast, Oleg Sinegubov. «La gente sta tornando nella città di Kharkiv, almeno 2 mila al giorno rientrano. Ora dobbiamo risolvere i problemi abitativi perchè circa 4-5 mila persone ora vivono ancora nella metropolitana. Dobbiamo fornire almeno alloggi temporanei in attesa di costruire dei nuovi», ha aggiunto.

11.02 Kuleba vede Blinken, 'più armi e aiuti in arrivo' - Il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, in un tweet ha riferito del suo incontro a Berlino con il segretario di Stato Usa Antony Blinken, affermando che «altre armi e aiuti sono in arrivo in Ucraina». "Incontrato @SecBlinken a Berlino. Più armi e altri aiuti sono in arrivo in Ucraina. Abbiamo concordato di lavorare insieme per garantire che le esportazioni ucraine di cibo raggiungano i consumatori in Africa e Asia. - si legge nel tweet - Grato a segretario Blinken e agli Usa per la loro leadership e il loro incrollabile sostegno».

10.41 Gb, improbabile che Russia acceleri ritmo avanzata - «Nelle condizioni attuali, è improbabile che nei prossimi 30 giorni la Russia acceleri drasticamente il ritmo dell’avanzata» in Ucraina. E’ quanto si legge nell’aggiornamento della situazione sul campo da parte dell’intelligence britannica, convinta che Mosca abbia «probabilmente subito perdite per un terzo delle forze di combattimento di terra impegnate a febbraio». «Le forze russe sono sempre più limitate da capacità deteriorate, morale basso e ridotta efficacia di combattimento. Molte di queste capacità non possono essere sostituite o ricostituite rapidamente ed è probabile che continuino a ostacolare le operazioni russe in Ucraina», si conclude.

10.08 Eurovision: moglie Zelensky, "ora il mondo canta madri ucraine" - La First Lady ucraina ha esaltato il trionfo della Kalush Orchestra all’Eurovision sottolineando che ora «tutto il mondo intonerà la canzone sulla mamma ucraina». «Signora Stefania, madre di Oleh Psiuk», ha scritto Olena Zelenska su Telegram alludendo al testo del frontman della band che era stato pensato come una lettera d’amore alla mamma, «insieme a te siamo orgogliosi di tuo figlio. Insieme a te ci rallegriamo dell’incredibile vittoria della Kalush Orchestra all’Eurovision». «Mi congratulo con la Kalush Orchestra e con tutti gli ucraini per questa vittoria», ha aggiunto la First Lady, citata da Ukinform.

10.00 Kiev, missili in regione Leopoli caduti a confine Polonia - L’infrastruttura militare colpita dai missili russi nella regione di Leopoli si trova vicino al confine con la Polonia, nel distretto di Yavoriv, ed è stata "completamente distrutta». Lo afferma il capo dell’amministrazione militare regionale di Leopoli, Maksym Kozytskyi, secondo quanto riporta il canale tv Ukraina 24 su Telegram. «La Russia ha lanciato missili al confine con la Polonia. Gli occupanti hanno colpito una struttura infrastrutturale militare nel distretto di Yavoriv, ;;che è stata completamente distrutta», afferma.

9.52 L’Ucraina non potrà sconfiggere la Russia «questo mese», ma potrà farlo «quest’anno» - Lo ha scritto il consigliere presidenziale e negoziatore ucraino Mikhailo Podolyak su Twitter. Kiev, ha aggiunto, «non è interessata a una guerra prolungata», ma per vincere ha bisogno essenzialmente di due cose dall’Occidente: «un vero embargo petrolifero» e rifornimenti di armi, in particolare «carri armati, aerei e artiglieria».

9.29 Le difesa anti-aerea ucraina ha distrutto due missili da crociera lanciati dai russi sulla regione di Leopoli - Lo fa sapere il Comando delle forze West Air ucraine su Facekook, secondo quanto riporta Ukrinform. Nella mattinata di oggi i russi «hanno sparato diversi missili sulla regione di Leopoli dal Mar Nero, mirando a infrastrutture critiche. I missili da crociera sono stati probabilmente lanciati dai sottomarini. Le nostre forze di difesa anti-missile hanno abbattuto due di questi missili da crociera», afferma il comunicato.

9.05 Baerbock, Svezia e Finalndia si sentono spinti da Putin - «È un momento storico per questi paesi del nordeuropa». Lo ha detto la ministra degli Esteri tedesca Anelna Baerbock, a Berlino, a margine del vertice informale Nato. Ieri i ministri degli Esteri dei due Paesi, ha aggiunto, «hanno detto chiaramente di sentirsi costretti da Putin a chiedere l’adesione».

9.02 I russi hanno lanciato bombe incendiare o al fosforo contro l’acciaieria Azovstal - Lo denuncia il consigliere del sindaco Petro Andryushchenko, secondo quanto riportano i media ucraini. «Ieri gli occupanti hanno usato per la prima volta bombe incendiarie o al fosforo contro i difensori di Mariupol», scrive Andryushchenko su Telegram, precisando che «gli stessi occupanti affermano che sono stati usati proiettili incendiari 9M22C con strati di termite. La temperatura di combustione è di circa 2-2,5mila gradi Celsius. È quasi impossibile fermare la combustione. L'inferno è sceso sulla terra alla Azovstal».

8.56 La Germania lavora per preparare un processo di ratifica per l'ingresso della Nato molto veloce per Svezia e Finalndia - «Se dovessero decidere di entrare, al momento giusto saremo molto molto veloci». Lo ha detto la ministra degli Esteri Annalena Baerbock a Berlino, a margine del vertice informale Nato.

8.49 L’offensiva russa nel Donbass «ha perso slancio ed è rimasta significativamente indietro rispetto ai piani» - Lo afferma il Ministero della difesa britannico nell’ultimo aggiornamento dell’intelligence sull'Ucraina, spiegando che «nonostante l’iniziale avanzata su piccola scala, la Russia non è riuscita a raggiungere sostanziali vittorie sul terreno nell’ultimo mese": «la Russia ora ha probabilmente subito la perdita di un terzo delle forze di combattimento sul terreno impegnate a febbraio».

8.28 Mosca, villaggio in regione Belgorod bombardato da ucraini - Il villaggio di Sereda, nella regione russa di Belgorod, al confine con l’Ucraina, è stato bombardato dall’Ucraina e un civile è rimasto ferito. Lo fa sapere il governatore della regione, secondo quanto riporta l’agenzia russa Tass. «Il villaggio di Sereda, nel distretto urbano di Shebekinsky, è stato bombardato dal territorio dell’Ucraina. Un civile è stato ferito, riportando ferite da schegge», spiega il governatore Vyacheslav Gladkov.

8.16 «Abbiamo visto l’immenso supporto per l’Ucraina ieri all’Eurovision» - Lo ha detto uno dei vicesegretari della Nato, Mircea Geoana, a margine del vertice informale Nato dei ministri degli Esteri a Berlino. «Il messaggio che vogliamo dare a Putin è che questa è la guerra più cinica e brutale dalla seconda guerra mondiale», ha aggiunto.

8.12 Nato: l'Ucraina può vincere - «C'è stato un clima costruttivo al dibattito di ieri sera». Lo ha detto uno dei vicesegretari della Nato, Mircea Geoana, a margine del vertice informale Nato dei ministri degli Esteri a Berlino, commentando la cena di ieri sera con Finlandia e Svezia. «L'Ucraina può vincere», ha anche affermato.

8.01 Eurivision: polizia sventa attacchi hacker di gruppo filorusso - Sventati attacchi informatici dalla polizia all’Eurovision Song contest. Gli hacker - si legge in una nota della polizia - hanno provato a infiltrarsi nella serata inaugurale e durante la finale. L’attivazione di una sala operativa dedicata all’evento nella quale tecnici e poliziotti specialisti del CNAIPIC (Centro Nazionale Anticrimine Informatico Protezione Infrastrutture Critiche) della polizia Postale hanno lavorato fianco a fianco h24, ha permesso la neutralizzazione attacchi informatici del collettivo di killnet e la sua propaggine «Legion». L'attività info-preventiva condotta dal personale del CNAIPIC sulla base dell’analisi delle informazioni tratte a partire dai canali telegram del gruppo filo-russo, ha consentito intercettare importanti informazioni di sicurezza, già condivise con la Rai per la prevenzione di ulteriori eventi critici.

7.55 I missili russi hanno colpito stamattina all’alba un’infrastruttura militare nella regione di Leopoli - Lo riferisce l’agenzia ucraina Ukrinform, citando l'amministrazione militare regionale di Leopoli. «Questa mattina alle 4.30 circa una parte dell’infrastruttura militare è stata colpita da un attacco missilistico», afferma su Telegram l'amministrazione militare regionale, precisando che al momento non sono riportate vittime e i danni sono in via di accertamento.

7.16 Kiev, attacchi su Azovstal. Verso ripresa offensiva sud-est - A Mariupol le truppe russe continuano a bloccare le unità di difesa ucraina nell’acciaieria Azovstal, continuando a lanciare attacchi dai cieli e con l’artiglieria. Lo rileva lo Stato maggiore delle forze armate ucraine nell’ultimo aggiornamento sulle operazioni militari, secondo quanto riporta Ukrinform.

7.15 Giunto a Zaporizhzhia convoglio auto civili da Mariupol - Un convoglio di centinaia di macchine con sfollati provenienti da Mariupol è arrivato nella notte a Zaporizhzhia, dopo aver atteso per giorni il via libera delle truppe russe. Nella città meridionale, restano intrappolati nell’acciaieria Azovstal soldati ucraini, tra cui membri del battaglione Azov. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha riferito ieri di negoziati in corso «molto complessi» per cercare di ottenere l’evacuazione dei feriti.

6.00 Zelensky, vincere per prevenire carestia globale - Prima le terre ucraine verranno liberate dagli invasori russi e prima sarà possibile ripristinare la sicurezza alimentare, ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel suo ultimo discorso video.

5.40 Blinken a Berlino per parlare con ministri Paesi Nato - «Sono arrivato a Berlino, dove incontrerò informalmente i ministri degli esteri» dei Paesi Nato «per discutere la nostra alleanza e un’azione sostenuta per affrontare l’aggressione non provocata della Russia contro l’Ucraina». A scriverlo su Twitter è il segretario di Stato americano, Antony Blinken.

4.50 Johnson, vittoria Ucraina sostegno a lotta libertà - «Congratulazioni all’Ucraina per aver vinto l’Eurovision 2022. E’ un chiaro riflesso non solo del suo talento, ma anche del sostegno incrollabile alla sua lotta per la libertà». Lo scrive su Twitter il premier britannico, Boris Johnson.

2.32 Le forze armate ucraine hanno respinto 12 attacchi russi nel Donbass - Lo riferisce The Kyiv independent, citando il comando delle operazioni delle forze congiunte dell’Ucraina. L’Ucraina avrebbe distrutto otto carri armati, cinque sistemi di artiglieria, nove unità di equipaggiamento corazzato da combattimento e cinque veicoli. Sono state abbattute anche unità di difesa aerea: sei veicoli aerei senza pilota (UAV) Orlan-10 e un UAV Eleron da ricognizione tattica.

2.08 Eurovision: cantante ucraino, pronti a combattere in guerra - «Come ogni ucraino, siamo pronti a combattere in guerra, fino alla fine». Così Oleh Psjuk, il cantante della Kalush Orchestra, ha risposto a una giornalista svedese che le ha chiesto se i componenti del gruppo siano pronti ad arruolarsi.

1.59 I vertici Ue salutano su Twitter la vittoria della Kalush Orchestra e dell’Ucraina all’Eurovision Song Contest di Torino - «Stanotte la tua canzone ha conquistato il nostro cuore. Celebriamo la tua vittoria in tutto il mondo. L'Ue è con te», scrive la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.

1.57 Zelensky, faremo il possibile per ospitare l'Eurovision a Mariupol - «L'anno prossimo l’Ucraina ospiterà l'Eurovision per la terza volta nella storia. Faremo tutto il possibile affinché possa essere Mariupol la città ospitante». Lo scrive sul suo canale Telegram il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, dopo la vittoria dei Kalush a Torino.

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook