Mercoledì, 10 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Musica

Home Foto Musica “I concerti di Jovanotti sono un problema per l'ambiente. Rifletta”. L'appello della Lipu

“I concerti di Jovanotti sono un problema per l'ambiente. Rifletta”. L'appello della Lipu

Alessandro Polinori, vicepresidente della Lipu, fa un appello a Jovanotti chiedendo di ripensare il Jova Beach Party a causa dell’impatto sull'ambiente. "Ci sono due piani di valutazione, uno che è quello più grave che è l’impatto culturale, ovvero le spiagge non sono discoteche ma ambienti delicatissimi in cui dovremmo entrare in punta di piedi, in secondo luogo i fatti drammatici della quotidianità ci testimoniano che se non viviamo gli ambienti naturali con attenzione, poi la natura ci restituisce quanto gli abbiamo dato - ha detto Polinori - Per noi è un tema fondamentale perché oggi è Jova ma domani sarà un altro mega evento: questi pochi spazi di naturalità in Italia sono sempre più rari e se li utilizziamo per iniziative fortemente impattanti c'è qualcosa che non va bene. Cerchiamo anche di lasciare spazi alla biodiversità: la musica è bellissima, ma facciamola negli spazi preposti, ci sono spazi ad hoc come palazzetti, Arene, o pensiamo al Circo Massimo".

"Jovanotti lancia messaggi importanti e un messaggio potrebbe essere ripensarci, dire di aver capito che quello che fa è qualcosa di troppo forte rispetto alla sensibilità e delicatezza di certi habitat e lo trasferisce da un’altra parte - ha detto Polinori - Abbiamo pochi spazi che non sono occupati in maniera intensiva dagli esseri umani, perché occupare proprio quelli? La musica facciamola altrove, cerchiamo di convivere coi nostri vicini non umani che portano beneficio a tutto il territorio. Cerchiamo di dare un buon esempio. Abbiamo lanciato, anche nel primo tour, una campagna pubblica a lui dedicata, lanciandogli un appello diretto ma anche collaborativo. Lui magari in buona fede voleva fare qualcosa di bello per l’ambiente, ma questa cosa ha un impatto negativo. L’appello lo ribadiamo, anche perché se no potrebbe esserci un’escalation da questo punto di vista che porterebbe a sempre più mega eventi in ambienti più delicati. Ci sono talmente tanti problemi che attanagliano la nostra biodiversità che aggiungere qualcosa che potrebbe essere realizzato benissimo in strutture già preposte è qualcosa che dovrebbe instillare un elemento di riflessione".

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook