Venerdì, 13 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Il calendario Unicef con i lavori degli studenti di Messina

di

Hanno trascorso una mattina in allegria i tanti studenti che hanno affollato il salone delle Bandiere del Comune di Messina, in occasione del tradizionale appuntamento con il calendario Unicef 2019, denominato “Tutti a scuola”.

Ogni mese dell’anno è infatti impreziosito dagli elaborati degli alunni e degli studenti che frequentano le scuole di Messina e provincia che hanno partecipato al Progetto Unicef – Miur “Scuola amica dei bambini, delle bambine e degli adolescenti”.

A promuoverlo in riva allo Stretto il comitato provinciale di Messina per l’Unicef, presieduto da Angela Rizzo Faranda che nel Salone delle Bandiere del Comune ha consegnato premi e riconoscimenti agli istituti coinvolti nell’attività, anche in occasione del mese della celebrazione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

La stampa del calendario è stata finanziata, grazie alla sensibilità dei dottori Giovanni Russotti e Tino Cundari, vicepresidente della Cas Cooperativa Sociale. Alla cerimonia di consegna erano presenti l’assessore alla Pubblica istruzione, Vincenzo Trimarchi e la professoressa Agata Tringali, referente del Progetto “Scuola Amica” per l’Ufficio Scolastico Territoriale di Messina.

Ad intervenire il pediatra Danilo Perri e le componenti della commissione esaminatrice degli elaborati: la dottoressa Giusi Quartarone, presidente dell’associazione “Le mamme di Peter Pan” e la pediatra Graziella Arena, presidente dell’associazione “Onlus Persona Sempre”, componente del coordinamento provinciale “Nati per leggere Messina”, tutti collaboratori esterni dell’Unicef.

La presidente Rizzo Faranda ha spiegato che "<i piccoli autori si sono cimentati nell’inventare storie aventi come protagonista la Pigotta, la storica bambola dell’Unicef che salva la vita ai bambini, tramite la quale hanno parlato delle sue gesta eroiche, di quanto sia importante l’Unicef e di quanti bambini, tutti i giorni vengano salvati grazie al suo intervento".

Dagli studenti più grandi è stato trattato anche il tema della legalità, con riflessioni scaturite dalla visione del film “Gramigna, volevo una vita normale”, prodotto dal regista Sebastiano Rizzo in collaborazione con l’Unicef Italia. I proventi della cessione del calendario sono destinati al Progetto “Bangladesh – Istruzione” per la promozione dell’istruzione di qualità e protezione per i bambini di strada e per quelli che vivono in situazioni di emergenza, minacciati da guerre, violenza e calamità naturali.

Il calendario potrà essere acquistato presso la sede Unicef, in via Cavalieri della Stella, 14. Ad intervenire anche la giornalista della “Gazzetta del Sud”, Natalia La Rosa, responsabile dell’inserto “Noi Magazine”, la quale ha invitato gli studenti a prendere parte alla Festa di Natale con l’Unicef , organizzata dalla “Gazzetta” e in programma l’11 dicembre alle 10 al “Baby Planet”, in via Croce Rossa, per trascorrere una mattina all’insegna del gioco e del divertimento.

Il responsabile del palinsesto di Rtp, Enzo Trifirò ha invece esortato i ragazzi a fare qualsiasi cosa con amore, sottolineando che la vita è meravigliosa. Presente con una delegazione anche il dott. Salvo Lirio, vicepresidente dell’associazione “Amastra Fidelis” di Mistretta.

Il 1° premio assoluto è stato consegnato all’Istituto comp. “Tommaso Aversa” di Mistretta, guidato dalla dirigente scolastica Maria Grazia Antinoro (docente referente Rosaria Carlozzo) con “La Pigotta Mithia”; 2° premio ex aequo all’Istituto comp. “Manzoni-Dina e Clarenza”, dirigente scolastica Rosalia Schirò (docente referente Enza Raso) con “Mafapo e il popolo delle Pigotte”; all’Istituto comp. “Giuseppe Catalfamo”, dirigente scolastico Angelo Cavallaro (docenti referenti Nuccia Delia e Lilli Capilli) con “Shavi e Serena: una Pigotta per amica”.

Terzo premio ex aequo all’Istituto comp. Lombardo Radice di Patti, dirigente scolastica Grazia Gullotti Scalisi (docente referente Grazia Venera Sidoti) con “Bianca”; all’Istituto comp. “Capuana” di Barcellona Pozzo di Gotto, dirigente scolastica Carmela Pino (docenti referenti Maria Maiorana e Laura Lemmo Gallo) con “Una Pigotta racconta”; all’Istituto comp. Villafranca Tirrena, dirigente scolastica Ester Elide Lembo (docenti referenti Santina Gemelli e Anna Romeo) con “Possano le idee girare per ogni territorio e trovare amici”; all’Istituto comp. di Taormina, dirigente scolastica Carla Santoro (docenti referenti Elsa Muscolino e Carmen Maricchiolo) con “Mi chiamo Pigotta e… vi racconto cos’è l’Unicef”; all’Istituto comp. Santa Teresa di Riva, dirigente scolastica Enza Interdonato (docenti referenti Mimma Sturiale e Linda Cigala” con “Ogni bambino ha dei diritti”.

Menzioni speciali sono state consegnate all’Istituto comp. “Boer-Verona Trento”, dirigente Santo Longo (docenti referenti Antonella Prestamburgo, Mimma Minutoli, Maria Grazia Arena, Giusy Speranza con “Una Pigotta per amica”; all’Istituto comp.

“Gravitelli-Paino”, dirigente scolastica Concetta Quattrocchi (docenti referenti Loredana Currò e Barbara Inferrera) con “E il mondo mi gira intorno”; al liceo scientifico “Caminiti” di Santa Teresa di Riva, dirigente scolastico Carmela Lipari (docente referente Enza Famulari) con “La speranza… l’ultima a morire”.

Menzioni speciali anche per l’Istituto tecnologico “Ettore Majorana” di Milazzo, dirigente scolastico Stellario Vadalà (docente referente Franca Maria Genovese) con “Gramigna”; all’Istituto comp. Santa Margherita, dirigente scolastica Laura Tringali (docenti referenti Carmelina Denaro e Rosaria Coglitore) con “L’importanza di una risata” e all’Istituto comp.

“Leopardi di Messina”, dirigente scolastica Rosalia Schirò (docenti referenti Rosa Bucchiarone, Antonella Passalacqua, Mariella Muscarà, Margherita Catano) con “La Pigotta e la capsula del tempo di nonna Anna”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook