Domenica, 24 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Noi Magazine

Home Foto Noi Magazine Gazzetta del Sud in classe, il videocollegamento con i liceali del Maurolico di Messina

Gazzetta del Sud in classe, il videocollegamento con i liceali del Maurolico di Messina

di

Amore per la lettura come istanza di crescita e confronto, soprattutto per le giovani generazioni private, in questo momento, di preziose occasioni a causa delle restrizioni dovute alla pandemia in corso.

A confermarlo oggi sono stati gli studenti del liceo classico “F. Maurolico” protagonisti dell’appuntamento settimanale con “Gazzetta del Sud in classe con Noi Magazine”, il progetto della Società editrice Sud finalizzato a ravvivare nei ragazzi l’interesse per la lettura, scrittura e informazione di qualità, ripreso quest’anno con un potenziamento dei canali digitali per integrarsi al meglio con le attività di didattica a distanza avviate dagli istituti cittadini.

La morte del calciatore Diego Armando Maradona, gli aggiornamenti sul Coronavirus, la giornata contro la violenza sulle donne, i dati statici forniti dalla Fondazione Agnelli sulle scelte degli indirizzi universitari degli studenti del “Maurolico” e la nuova progettualità didattica online legata alle esigenze di internazionalizzazione. Tanti gli argomenti sui quali gli studenti sono stati chiamati a confrontarsi con la giornalista della Gazzetta del Sud Natalia La Rosa, coordinatrice del progetto e responsabile del supplemento “Noi Magazine” e Tania Toscano, docente e giornalista, consulente del progetto.

Un'iniziativa di grande valore nella quale la Società Editrice Sud crede fortemente perché, come ha sottolineato il presidente Lino Morgante, in collegamento dalla redazione di Gazzetta del Sud, “consente un dialogo costante con il mondo della scuola dando voce alle giovani generazioni”. Morgante ha anche ribadito l'importanza degli investimenti da parte delle aziende editoriali, che consentono di garantire la pluralità dell'informazione. Ospite dell’incontro di oggi l’assessore regionale all’Istruzione e formazione professionale Roberto Lagalla che, nel sottolineare il valore dell’informazione critica e della lettura, ha ribadito la responsabilità dell’istituzione scolastica chiamata a “formare i cittadini attraverso un confronto e un dialogo che alimenti costantemente la tessitura delle relazioni”.

Lagalla ha confermato anche l’impegno assunto dal Governo regionale con il mondo dell’editoria - “che non può essere né compresso né soppresso” - attraverso lo stanziamento di un finanziamento di 10 milioni all’interno della legge di stabilità. L'assessore ha inoltre illustrato i dettagli del nuovo piano regionale di contrasto alla dispersione scolastica, gap accentuatosi in particolare anche a causa della didattica a distanza che non risulta adeguatamente accessibile a tutti gli studenti. Per fronteggiare l'emergenza sono stati stanziati 20 milioni di euro.
Grande soddisfazione è stata espressa dalla dirigente scolastica Giovanna De Francesco, per questo progetto che, ha detto, “è fondamentale per stimolare i nostri studenti al dialogo con professionisti della comunicazione, per orientarsi nel percorso di formazione, al di là delle scelte personali".

Il direttore responsabile della Gazzetta del Sud Alessandro Notarstefano ha a lungo dialogato con i ragazzi, soffermandosi sui cambiamenti della professione giornalistica. In particolare, il direttore della Gazzetta ha evidenziato la crescita di competenza legata all'evoluzione digitale, e la maggiore responsabilità nelle scelte comunicative sul quotidiano cartaceo dovuta all'aumentare delle aspettative da parte del lettore, che già sul web ha avuto accesso ai diversi argomenti.

E tra le novità del network Ses, annunciate da Notarstefano, proprio il potenziamento del sito internet del quotidiano cittadino, che offrirà numerosi spunti d’informazione anche attraverso i canali social. All’incontro di oggi hanno partecipato le classi I e IIIA, II, III e IVD e IIE coordinate dal prof. Costantino Lauria, referente del progetto.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook