Domenica, 20 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Noi Magazine

Home Foto Noi Magazine Il prefetto di Messina agli studenti: Impegno e responsabilità. E partecipate allo screening anticovid!

Il prefetto di Messina agli studenti: Impegno e responsabilità. E partecipate allo screening anticovid!

di

Dalle pagine del giornale alla realtà dei fatti: un racconto vivo, ma soprattutto un richiamo costante per i giovani, non solo spettatori, ma veri protagonisti di un cambiamento epocale nell’universo della comunicazione che li chiama a diventare adulti consapevoli e responsabili.
E’ stato un incontro particolarmente stimolante quello tra il prefetto di Messina Maria Carmela Librizzi e gli studenti della scuola secondaria di primo grado e delle ultime classi della primaria dell’Istituto comprensivo “Gravitelli Paino”, nel webinar settimanale promosso da Società Editrice Sud nell’ambito del progetto “Gazzetta del Sud in classe con Noi Magazine”, andato in diretta sui canali social di Gazzetta del Sud.

Un’iniziativa importante che oltre a rilanciare il ruolo dell’informazione attraverso la lettura e scrittura di qualità, consente agli studenti di interagire direttamente con le istituzioni, che continuano a dimostrare grande disponibilità e interesse verso i giovani e il mondo dell’istruzione.
Mi è sempre piaciuto dialogare con i ragazzi, ascoltare le loro istanze e sapere cosa pensano del ruolo del prefetto”, ha detto la Librizzi; oltre a spiegare nel dettaglio le funzioni svolte  (dalle operazioni di controllo e vigilanza sul territorio con il Comitato provinciale di ordine e sicurezza, al coordinamento delle emergenze, dagli interventi di depenalizzazione all’interazione con l’Ufficio di Gabinetto per i rapporti con l’esterno), ha ripercorso con loro la  trentennale carriera che l’ha vista impegnata in una graduale acquisizione delle competenze prima di ricoprire questo incarico apicale prima a Ragusa e, dal 2018, a Messina.

Impegno nello studio, spirito di sacrificio e capacità di mettersi in gioco sono le prerogative indispensabili per il raggiungimento di qualsiasi obiettivo professionale”: così la Librizzi ha spronato i ragazzi, curiosi di conoscere i segreti di questa “professione” ma anche gli obiettivi da raggiungere e i problemi da risolvere nella città dello Stretto.
Messina è un bruco non ancora diventato farfalla, una città meravigliosa alla quale manca quello spirito identitario che le permetterà di esprimere a pieno le sue potenzialità”, ha dichiarato, sottolineando l’indispensabile contributo dei giovani in un’azione di rilancio e valorizzazione alla luce delle sue peculiarità territoriali, storiche e culturali.

Per loro, che dall’inizio della pandemia hanno pagato lo scotto più grosso in termini di relazioni e crescita, l’impegno condiviso con i dirigenti scolastici, l’Asp e l’Azienda Trasporti per l’istituzione di un piano che consenta, una volta usciti dalla zona rossa, il rientro a scuola in presenza con la massima sicurezza.
Sul fronte dell’emergenza, un richiamo alla responsabilità dei cittadini, “che - ha dichiarato - qualche volta è mancata”.
E la rappresentante di Governo ha esortato proprio i ragazzi a partecipare, sensibilizzando famiglie e docenti, allo screening anticovid avviato in città per monitorare i contagi nell'ambiente scolastico.

Il Prefetto è stato accolto dal presidente di Ses Lino Morgante che, in collegamento dalla redazione della Gazzetta del Sud, ha ribadito l’impegno del network al fianco degli studenti ai quali, ha detto, "cerchiamo di fornire i giusti strumenti per orientarsi nel mondo dell’informazione".
Con lui le giornaliste Natalia La Rosa, responsabile dell’inserto Noi Magazine dedicato al mondo dell’istruzione, e Daniela Cacciola, segretaria di redazione, che hanno parlato del valore del quotidiano, strumento vivo d’informazione, legato alla verità sostanziale dei fatti e capace di adeguarsi all’evoluzione dei nuovi canali di comunicazione senza mai tradire quel patto di fiducia sottoscritto con il lettore.

Un’iniziativa di grande spessore che aiuta gli studenti a sviluppare uno spirito critico avvicinandoli alle istituzioni”, ha commentato la dirigente scolastica Domizia Arrigo, intervenuta al webinar con la docente referente Barbara Inferrera, sottolineando l’impegno attivo della scuola attraverso il giornale d’istituto “Fatti e Misfatti” e il contributo a Noi Magazine.
Alla giornalista e docente Tania Toscano, consulente del progetto, il compito di parlare ai ragazzi delle tecniche di scrittura per rendere una notizia accattivante.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook