Venerdì, 07 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Noi Magazine

Home Foto Noi Magazine La sottosegretaria Barbara Floridia agli studenti di Noi Magazine: "I vostri gesti possono cambiare il mondo"

La sottosegretaria Barbara Floridia agli studenti di Noi Magazine: "I vostri gesti possono cambiare il mondo"

di

"Credo nel dialogo con i ragazzi: si parla spesso di loro ma  poco con loro, adesso hanno me a disposizione". Ed è stato un vivace confronto quello che stamane ha avuto quale protagonista la sottosegretaria all'Istruzione Barbara Floridia assieme agli studenti siciliani e calabresi durante il webinar promosso da Società Editrice Sud nell'ambito del progetto Gazzetta del Sud in classe con Noi Magazine.  Tenacia, studio e libertà sono “i pilastri” che, come ha raccontato, le hanno permesso di fare ciò che ha sempre amato; una ricetta perfetta anche nell’insegnamento, dove ha sempre cercato di “perfezionare l’arte di educare assieme ai ragazzi”, nell'arco dei vent'anni di docenza tra Messina e la Sicilia, sua terra d'origine, e le altre regioni italiane in cui ha insegnato fino al 2018, anno in cui fu eletta senatrice della Repubblica.

In nome di una politica "bella" e "pulita", quando lo sono anche le persone che la fanno, frutto di scelte quotidiane di “responsabilità e senso civico” alle quali tutti siamo chiamati, a prescindere dall'età. Un’esortazione agli studenti che grazie alla scuola, da lei stessa definita “ascensore sociale”, hanno la possibilità di “cambiare la realtà in cui vivono attraverso piccoli gesti quotidiani”. La senatrice, originaria di Venetico, in provincia di Messina, ha per  un'ora di serrato dibattito interloquito con i ragazzi nell'ambito del webinar promosso dalla Ses  in collaborazione con il liceo classico Maurolico di Messina dove la Florida si è diplomata e ha insegnato fino al 2018. Un articolato spazio di confronto nel quale i tantissimi studenti hanno avuto la possibilità di parlare a cuore aperto: dalla generale sfiducia sulle potenzialità delle giovani generazioni messa in evidenza dalla “fuga dei cervelli”, dall’abbandono scolastico e dalla disoccupazione (che secondo un recente sondaggio de “Il Sole 24 ore” ha raggiunto livelli preoccupanti soprattutto al Sud), all’aziendalismo applicato all’istituzione scolastica e denunciato da un “lessico” che sembra non tener conto del valore personale; dal problema delle "classi pollaio" ("sarà mio impegno eliminarle"), all’avvicendamento degli insegnanti di sostegno, che non soddisfa le reali esigenze dei soggetti con disabilità ma discende spesso dal fatto che tale percorso è erroneamente considerato un ripiego professionale invece che una scelta di cuore. “I problemi si ereditano ma vanno affrontati, è questa la responsabilità di chi amministra me compresa - ammette la Floridia - E questa pandemia ci ha fatto comprendere che Sanità e Istruzione sono il termometro del benessere di una nazione”. Oltre ai finanziamenti specifici per migliorare la qualità della formazione e proteggere le fasce più deboli attraverso l’implementazione del tempo pieno e agevolazioni fiscali mirate, la Floridia ha annunciato che nel Piano nazionale di resilienza e resistenza, molte risorse verranno utilizzate per la formazione e l’inserimento professionale dei giovani. “La scuola va abitata e per questo deve essere confortevole”: la sottosegretaria con delega alla Transizione ecologica ha anche preannunciato un piano di “restyling” delle scuole, che prevede un ulteriore miglioramento strutturale degli ambienti.

Ad accogliere la Floridia dalla redazione di Gazzetta del Sud il presidente della Ses Lino Morgante, il quale ha sottolineato l’importanza del dialogo diretto con i ragazzi, specie rispetto alla politica, “spesso considerata lontana”. Ed è un canale di comunicazione privilegiato quello che Ses ha scelto di potenziare attraverso questo progetto finalizzato a rilanciare tra i ragazzi l'attenzione all'attualità e all’informazione di qualità, ha detto Morgante. “Parlare di scuola con chi conosce questa realtà e ha scelto di farsi portavoce del nostro territorio mi rende particolarmente orgogliosa”, ha dichiarato la dirigente scolastica del “Maurolico” Giovanna De Francesco intervenuta con il docente referente Costantino Lauria. Al webinar, trasmesso in diretta sul canale YouTube di Gazzetta del Sud  e moderato dalla giornalista Natalia La Rosa responsabile dell’inserto “Noi Magazine” - che nel numero odierno ha pubblicato un’interessante e approfondita intervista alla senatrice Floridia realizzata dagli studenti del Maurolico - sono intervenuti anche la docente coordinatrice delle Consulte studentesche calabresi Franca Falduto con lo studente Rosario Pio Macrì, gli studenti di “UniversoMe” - testata multiforme dell’Ateneo peloritano che partecipa attivamente alla community di Noi Magazine - e della Fuci (Federazione Universitaria Cattolica Italiana) di Messina. Presenti anche la docente e giornalista Tania Toscano e i colleghi delle redazioni calabresi di Noi Magazine.

All'incontro hanno partecipato l'Istituto comprensivo “Manzoni Dina e Clarenza” con la dirigente Concetta Quattrocchi e la docente referente Giusy La Fauci; il Collegio “S. Ignazio” con la dirigente Maria Muscherà e la docente referente Annalisa De Vito; l'Istituto comprensivo “Gravitelli Paino” con la dirigente Domizia Arrigo e la docente referente Barbara Inferrera;  il Liceo scientifico “Empedocle” con il direttore Giuseppe Pedullà, il dirigente Angelo Miceli e la docente referente Anna Zappalà, tutti di Messina, e poi  l'Istituto comprensivo di Torregrotta con la dirigente Barbara Oteri e il docente referente Salvatore Italiano; il Liceo Scientifico “G. Galilei” di Spadafora con il docente referente Antonio Cardone;  l'Istituto tecnico Da Vinci di Milazzo con la dirigente Stefania Scolaro e la docente referente Tiziana Di Blasi. Per la Calabria presenti il Liceo classico “Morelli” di Vibo Valentia con il dirigente Raffaele Suppa e la docente referente Vania Continanza. il Polo tecnico scientifico “Brutium” di Cosenza con la dirigente Rosita Paradiso e il docente referente Salvatore Iazzolino; il Liceo scientifico “Berto” di Vibo Valentia con la dirigente Caterina Calabrese e la docente referente Rosamaria Cantafio; l'Istituto superiore per i servizi alberghieri di Soverato (CZ) con il dirigente Renato Daniele e il docente referente Tommaso Mellace;l'Istituto comprensivo “Cassiodoro Don Bosco” di Reggio Calabria con la dirigente Eva Raffaella Nicolò e le docenti referenti Tiziana Santamaria e Marilena Tedesco.

© Riproduzione riservata

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook