Lunedì, 06 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Qatar 2022

Home Foto Qatar 2022 Colpo del Camerun con il Brasile ma non basta. Serbia eliminata, passa la Svizzera

Colpo del Camerun con il Brasile ma non basta. Serbia eliminata, passa la Svizzera

Camerun Brasile 1-0

Reti: 47'st Aboubakar.
Camerun (4-2-3-1): Epassy 7; Fai 6, Wooh 6.5, Ebosse 6.5, Tolo 6; Zambo Anguissa 6, Kunde 5.5 (23'st Ntcham 6); Mbeumo 5.5 (19'st Toko Ekambi 6), Choupo-Moting 5, Ngamaleu 5.5 (40'st Ngom Mbekeli s.v.); Aboubakar 7. In panchina: Ngapandouetnbu, Bassogog, Marou, Mbaizo, N'Koudou, Nsame, Ondoua, Oum Gouet. Allenatore: Song 6.5.
Brasile (4-2-3-1): Ederson 6.5; Dani Alves 6.5, Militao 6, Bremer 5.5, Alex Telles 6 (9'st Marquinhos 6); Fabinho 6, Fred 6 (10'st Bruno Guimaraes 6); Antony 6.5 (34'st Raphinha sv), Rodrygo 5.5 (10'st Everton Ribeiro 6), Martinelli 7; Gabriel Jesus 5.5 (19'st Pedro 6). In panchina: Alisson, Thiago Silva, Casemiro, Lucas Paqueta, Richarlison, Weverton, Vinicius. Allenatore: Tite 6.
Arbitro: Elfath (Usa) 5.5.
Note: terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori: 85.986 Ammoniti: Tolo, Militao, Kunde, Fai, Aboubakar, Bruno Guimaraes. Espulsi: Aboubakar. Angoli: 11-3 per il Brasile. Recupero: 4'; 9'.

Il Camerun si concede una vittoria storica contro le seconde linee del Brasile, ma viene comunque eliminato da Qatar 2022. 1-0 il risultato finale grazie alla rete in pieno recupero di Aboubakar, che punisce la Selecao ma non gli nega il primo posto nel Gruppo G. La squadra di Tite chiude a 6 punti insieme alla Svizzera (vincente con la Serbia), restando però avanti grazie ad una miglior differenza reti. Agli ottavi così i verdeoro affronteranno la Corea del Sud. I brasiliani sembrano voler mettere subito in chiaro la situazione, prendendo in mano il possesso palla e andando alla ricerca dei varchi giusti per colpire. Al 14' il primo squillo è di Martinelli che, sul cross di Fred, colpisce di testa e viene murato da Epassy, attento più tardi anche su un tentativo di Antony.
Nel finale di primo tempo ancora Martinelli spaventa il portiere camerunese, mentre dall’altra parte Mbeumo va ad un passo dal vantaggio alla prima vera occasione, chiamando Ederson ad un gran riflesso dopo un colpo di testa schiacciato. Ad inizio ripresa il Brasile prova ad accelerare i ritmi e in pochi minuti sfiora più volte il possibile 1-0, con Epassy che respinge prima Gabriel Jesus e Martinelli, poi evita una 'papera' su un tentativo di Militao. Le notizie che arrivano dall’altra sfida non sono molto confortanti per il Camerun, che comunque con orgoglio prova a creare qualche pericolo dalle parti di Ederson, non impegnatissimo per la verità. Nel finale i verdeoro hanno tanti spazi per colpire in ripartenza e vincere anche la terza partita, ma alla fine il 'colpò lo fa il Camerun che si prende una bella e inutile vittoria grazie al colpo di testa di Aboubakar. Prima del triplice fischio però il Brasile fallisce almeno un paio di occasioni nitide con Martinelli e Guimaraes, che non evitano la sconfitta.

Serbia Svizzera 2-3

Reti: 20'pt Shaqiri, 26'pt A. Mitrovic, 35'pt Vlahovic, 44'pt Embolo; 3'st Freuler.
Serbia (3-4-1-2): V. Milinkovic-Savic 6.5; Milenkovic 5, Veljkovic 5 (10'st Gudelj 5.5), Pavlovic 5; Zivkovic 5.5 (33'st Radonjic sv), Lukic 5.5, S. Milinkovic-Savic 5.5 (22'st Maksimovic 6), Kostic 5,5; Tadic 7 (33'st Djuricic sv); A. Mitrovic 7, Vlahovic 7 (10'st Jovic 5.5). In panchina: Dmitrovic, Erakovic, Rajkovic, S. Mitrovic, Babic, Racic, Lazovic, Ilic, Mladenovic, Grujic. Allenatore: Stojkovic 5.
Svizzera (4-2-3-1): Kobel 6; Widmer 6.5, Akanji 6.5, Schar 6, Rodriguez 7; Freuler 7, Xhaka 6.5; Shaqiri 7 (23'st Zakaria 6), Sow 6.5 (23'st Fernandes 6), Vargas 6.5 (39'st Fassnacht sv); Embolo 7 (51'st Okafor sv). In panchina: Seferovic, Steffen, Omlin, Aebischer, Cumart, Frei, Rieder, Jashari. Allenatore: Yakin 7
Arbitro: Rapallini (Arg) 6.
Note: cielo sereno, campo in ottime condizioni. Ammoniti: Vargas, Widmer, S. Milinkovic-Savic, Rajkovic, Gudelj, Mitrovic, Xhaka, Milenkovic, Schar. Angoli 2-0 per la Serbia. Recupero 3'; 7'.

Dopo l’incredibile pari contro il Camerun (3-3), la Serbia ci ricasca e, dopo aver rimontato la Svizzera, si lascia contro rimontare dicendo addio a Qatar 2022. Allo Stadium 974 di Doha finisce 3-2 per la selezione di Yakin: apre Shaqiri, Mitrovic e Vlahovic ribaltano tutto, poi Embolo e Freuler permettono agli elvetici di vincere e salire a 6 punti nel Gruppo G, confermando la seconda posizione.
I rossocrociati affronteranno il Portogallo negli ottavi. Succede di tutto in un primo tempo molto divertente e ricco di occasioni: Embolo e Xhaka vengono murati dopo pochi secondi da un attento Milinkovic, dall’altra parte invece, all’11', Zivkovic colpisce un palo clamoroso con un mancino da fuori area.
Gli svizzeri si salvano e al 20' sono loro a sbloccare il match con Shaqiri, che riceve da Sow e fulmina il portiere per l’1-0. Passano però una manciata di minuti e Mitrovic pareggia con un gran colpo di testa su cross di Tadic, mentre al 35' una zampata di Vlahovic permette ai serbi di ribaltare tutto sul 2-1. Prima del riposo si ristabilisce l’equilibrio grazie al tocco sotto porta di Embolo, bravo a sfruttare al meglio l’assist di Widmer.
Il valzer di emozioni prosegue anche ad inizio ripresa: dopo tre minuti Freuler trova il 3-2 della Svizzera su assist di Vargas, poi Embolo fallisce la possibile chance per il poker. Con il passare dei minuti i ritmi calano e non si registrano tante altre occasioni, anzi aumenta la tensione e si gioca pochissimo. Al triplice fischio fa festa la Svizzera.

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook