Martedì, 31 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Qatar 2022

Home Foto Qatar 2022 La Corea batte il Portogallo (2-1) e conquista gli ottavi. Tornano a casa Uruguay e Ghana

La Corea batte il Portogallo (2-1) e conquista gli ottavi. Tornano a casa Uruguay e Ghana

Portogallo-Corea 1-2

RETI: 5'pt Horta, 27'pt Kim Younggwon, 46'st Hwang Hee-Chan.
COREA DEL SUD (4-2-3-1): Kim Seunggyu 6; Kim Moonhwan 6, Kwon Kyungwon 6, Kim Younggwon 6.5 (36'st Son Jun-Ho sv), Kim Jinsu 5.5; Jung Wooyoung 6.5, Hwang In-Beom 6.5; Son 7, Lee 6 (21'st Hwang Hee-Chan 7.5), Lee Kangin 6 (36'st Hwang Ui-Jo sv); Cho 6. In panchina: Paik Seung-Ho, Song Bum-Keun, Jo Hyeon-Woo, Jeong Woo-Yeong, Na Sang-Ho, Yoon Jong-Gyu, Cho Yu-Min, Kim Tae-Hwan, Kim Min-Jae, Song Min-Kyu, Kwon Chang-Hoon, Hong Chul. Allenatore: Costa 7 (Bento squalificato).
PORTOGALLO (4-3-1-2): Diogo Costa 6.5; Dalot 6.5, Pepe 6, Antonio Silva 6.5, Cancelo 6.5; Nunes 6 (20'st Palhinha 6), Neves 6 (20'st Leão 6), Joao Mario 6 (37'st Bernardo Silva sv); Vitinha 6 (37'st William Carvalho sv); Ricardo Horta 7, Cristiano Ronaldo 6 (20'st André Silva 6). In panchina: Gonçalo Ramos, Ruben Dias, José Sá, Rui Patricio, , Bruno Fernandes, Raphaël Guerreiro, Joao Felix. Allenatore: Santos 6.
ARBITRO: Facundo Tello (Argentina) 6.
NOTE: terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: Lee. Angoli: 5-4 per la Corea del Sud. Recupero: 2', 6'.

Con un incredibile gol a tempo scaduto di Hwang Hee-Chan, la Corea del Sud batte 2-1 il Portogallo e si qualifica agli ottavi di finale di Qatar 2022 come seconda del Gruppo H, in virtù di una miglior differenza reti rispetto all’Uruguay (vincente inutilmente con il Ghana). Decisivo il gol al 91', dopo che Kim Young-Gwon era riuscito a pareggiare l’iniziale vantaggio di Horta. I lusitani passano così come primi, le 'tigri asiatichè volano agli ottavi da seconde beffando la 'Celestè Appena cinque minuti sul cronometro e i portoghesi vanno subito avanti grazie alla deviazione sotto porta di Horta, bravo a sfruttare nel migliore dei modi un assist di Dalot dopo una sgroppata sulla destra. La reazione coreana arriva al 17', quando Kim Jin-Su mette dentro da due passi dopo una respinta di Diogo Costa sul colpo di testa di Cho Gue-Sung, ma la posizione del laterale mancino è irregolare e rende vano il possibile pari. 1-1 che arriva comunque a ridosso della mezz'ora di gioco: da un corner, una sfortuna deviazione di schiena di Ronaldo favorisce il tap-in sotto porta di Kim Young-Gwon, che non perdona e rimette tutto in equilibrio. A ridosso dell’intervallo i lusitani provano in qualche modo a rimettere la freccia per il sorpasso, ma i tentativi dello stesso Ronaldo e poi di Horta non trovano fortuna. Nella ripresa la squadra di Santos non forza i ritmi, forte della qualificazione già ottenuta con un turno di anticipo, mentre le 'tigri asiatichè provano in qualche modo ad andare alla ricerca del colpo grosso, senza però trovare il modo di far male a Diogo Costa. La grande chance arriva appena entrati nel recupero, quando una grandiosa ripartenza guidata da Son porta ad un assist per il tocco vincente di Hwang Hee-Chan, che batte il portiere lusitano e trascina incredibilmente i suoi agli ottavi.

 

Ghana-Uruguay 0-2

RETI: 26' e 32'pt De Arrascaeta.
GHANA (4-2-3-1): Ati-Zigi 6; Seidu 5, Amartey 5, Salisu 6, Baba 5; Partey 5, Abdul Samed 5 (27'st Kyereh sv); Kudus 5.5 (52'st Issahaku sv), A. Ayew 4 (1'st Bukari 6), J. Ayew 5.5 (1'st Sulemana 6); Williams 4 (27'st Semenyo sv). In panchina: Ibrahim, Nurudden, Lamptey, Odoi, Owusu, Afriyie, Mensah, Aidoo, Djiku, Sowah. Allenatore: Addo 5.5.
URUGUAY (4-3-3): Rochet 7; Varela 5.5, Gimenez 6, Coates 6, Olivera 5.5; De Arrascaeta 7 (35'st Gomez sv), Bentancur 6 (34'pt Vecino 6), Valverde 6; Pellistri 5 (20'st De La Cruz 6), Suarez 6.5 (20'st Cavani 6), Nunez 6.5 (35'st Canobbio sv). In panchina: Muslera, Sosa, Godin, Torreira, Vina, Torres, Caceres, Ugarte, Rodriguez. Allenatore: Alonso 6.5.
ARBITRO: Siebert (Ger) 4.
NOTE: Spettatori 43.443. Al 20'pt Rochet para un rigore a J.Ayew. Ammoniti: Nunez, Suarez, Sulemana, Coates, Seidu. Angoli: 5-2 per il Ghana. Recupero: 9'; 8'.

Vittoria amarissima per l’Uruguay al mondiale del Qatar: La Celeste supera il Ghana nell’ultimo turno del Gruppo H, ma non riesce a qualificarsi agli ottavi di finale di Qatar 2022, in virtù dell’incredibile vittoria a tempo scaduto della Corea del Sud con il Portogallo, che garantisce alle 'tigri asiatiche' gli stessi punti in classifica dell’Uruguay ma con una miglior differenza reti. All’Al Janoub Stadium di Al Wakrah finisce 2-0 grazie alla bella doppietta di De Arrascaeta, dopo un rigore sbagliato dagli africani con Andre Ayew: gli uruguaiani si prendono così la prima ma amarissima vittoria del proprio mondiale, ormai già terminato. Il primo episodio del match arriva al 16' in favore dei ghanesi: Jordan Ayew calcia dal limite, Rochet para ma sulla ribattuta atterra in uscita Kudus, a cui viene comunque segnalato inizialmente fuorigioco. Il Var invece dice che la sua posizione è assolutamente regolare e induce quindi l’arbitro ad assegnare il penalty. Dal dischetto va Andre Ayew che si lascia ipnotizzare dallo stesso Rochet. L’Uruguay prende coraggio e dopo aver sfiorato il vantaggio con Nunez (respinto quasi sulla linea da Salisu), lo trova al 26' grazie al tap-in di De Arrascaeta, che si avventa sulla respinta di Ati-Zigi dopo un tiro di Suarez mettendo dentro di testa l’1-0.
Passano una manciata di minuti e il numero 10 della 'Celeste' realizza anche la sua doppietta personale, indovinando un bel destro al volo su assist di Suarez. Nella ripresa il Ghana è costretto ad un miracolo per raddrizzare la sfida e le sorti della qualificazione, ma al 65' sono ancora gli uruguaiani ad andare vicino al gol, con Pellistri che calcia da buona posizione mancando di pochissimo lo specchio della porta. Nel finale la squadra di Addo va alla ricerca di una scintilla che possa rimettere in discussione il match, però la notizia della vittoria della Corea costringe l’Uruguay a cercare almeno un altro gol. Cavani e compagni provano in qualsiasi modo di assaltare la porta africana, reclamano anche un presunto rigore sullo stesso attaccante ex Napoli, ma al triplice fischio sono costretti ad un’amarissima eliminazione.

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook