Martedì, 26 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Apple continua a stupire tra AirTag e iMac colorati

Apple continua a stupire tra AirTag e iMac colorati

di

È arrivata la primavera in casa Apple e così, dopo decenni incentrati sull’elegante minimalismo, sono stati annunciati i nuovi iMac con un tripudio di colori abbinato all’alta tecnologia del processore home made, il rivoluzionario M1.

Molte le novità nel primo keynote del 2021, a partire dal servizio Apple Podcasts Subscriptions per abbonarsi ad una serie di servizi premium e senza pubblicità (lanciando la sfida a Spotify) e l’annuncio della seconda stagione della serie “Ted Lasso” (già premiata ai Golden Globe), occasione propizia per annunciare la nuova Apple Tv 4K con chip A12 incorporato, HDR e Dolby integrato (a partire da 199€).

Ecco AirTag ovvero un piccolo dispositivo geolocalizzato che si collega con il bluetooth al proprio iPhone, agganciato all’app “Dov’è”. Grandi come una moneta, personalizzabili al momento dell’acquisto, sono dotati di batteria ed emettono un suono, per facilitarne la localizzazione (1 AirTag costa 35 €, 4 costano 119 €, in vendita dal 30 aprile). Resistente a polvere e acqua, si può impostare una funzione “lost”, permettendo di risalire al numero del proprietario in caso di ritrovamento.

A seguire il nuovo iPad Pro – con liquid display HDR, chip M1 e 5G – ma il pezzo forte è il nuovo iMac, totalmente ridisegnato e davvero sorprendente. Profilo piatto e sottilissimo (appena 11,5mm), 7 colori sgargianti (c’è l’argento ma anche la versione verde, blu, rossa o viola) e un retina display da 24 pollici 4.5k, per una risoluzione 4480X2520 che supporta 1 miliardo di colori. Alimentatore (con lo slot del cavo ethernet) ad aggancio magnetico, fotocamera con FaceHD da 1980 p, tre microfoni con riduzione del rumore di fondo e un sistema di sei speaker in grado di supportare lo «spatial audio», creando un effetto davvero avvolgente, ottimale per tutte le videochiamate, perfettamente integrato con l’iPhone.

Ma la bellezza è fatta anche da piccoli particolari, così nella Magic Keyboard – profilata con colori che richiamano lo schermo, come per il Magic Mouse - ecco il touch ID che permette di sbloccare il Mac con le nostre impronte digitali, senza più password.

Il risultato è un device da tavolo con l’85% di velocità in più (in vendita dal 30 aprile, la configurazione con GPU a 7-core parte da 1.499 euro mentre con GPU a 8-core parte da 1.719 €). Infine, da Cupertino arriva anche una ventata d’aria fresca (e pulita). In occasione della giornata mondiale della Terra, annuncia che entro il 2030 tutti i suoi prodotti saranno ad impatto zero. Non solo buoni propositi ma un progetto da 200 milioni di dollari per salvaguardare le foreste. Ben fatto!

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook