Martedì, 26 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Barche da sogno: nuova vita per il G-Cinquanta, il bolide dell'avvocato Agnelli

Barche da sogno: nuova vita per il G-Cinquanta, il bolide dell'avvocato Agnelli

Si chiamava G-Cinquanta, lo aveva concepito Sonny Levi – l’ideatore della carena a V, dello scafo planante e della propulsione di superficie – ed era un bolide potente e dalle linee eleganti costruito nel 1967 per Gianni Agnelli.

Ora quel modello torna sul mercato, ovviamente rivisto: si chiama G-Fifty e a riportarlo in vita sono Levi Design e PMP design (vale a dire Pasquale Mario Passalacqua), il primo studio guidato da Martin Levi, figlio di Sonny e il secondo legato alla visione dei Levi dal 2014

E’ stato proprio Renato Sonny Levi a disegnare la nuova carena, quale base del progetto del G-Fifty, che ha preso il via nel 2016 anche se putroppo non ha potuto vedere realizzata la sua visione poichè deceduto nel 2019 all’età di 90 anni.

Il G- Cinquanta

Agnelli allora si rivolse proprio a Sonny Levi. Il G-Cinquanta ebbe una sua carena più  quattro motori Vulcano Bpm per un totale di 1.280 Cv e una velocità di oltre 50 nodi. Gli interni erano stati disegnati da Pininfarina (c’erano due posti letto e un bagno). G ovviamente richiamava il nome del proprietario, che con quella barca voleva vincere nella motonautica, e 50 ai nodi promessi e mantenuti. Era il 1967: basti pensare che ancora oggi, mezzo secolo dopo, i 50 nodi sono ancora un “muro” non da poco sul mare.

Il G-Fifty

Levi Designs e PMP Design hanno riprogettato quella barca, utilizzando una visione aggiornata, che prevede la fibra di carbonio per lo scafo e una doppia motorizzazione Mercury in grado di erogare oltre 1500 cv. “La barca è rivista in chiave moderna, ma mantiene quella qualità della navigazione e l'efficenza, due elementi fondamentali del nostro design, che erano del G-originale, dice Martin Levi.

Diciamo ancora che questo bolide può raggiungere le  90 miglia all’ora e che è lungo 14,6 metri fuori tutto. Consegna, per chi ordina oggi, nel 2022

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook