Sabato, 23 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Miss Integrazione, concorso che unisce le culture anche attraverso la bellezza

Miss Integrazione, concorso che unisce le culture anche attraverso la bellezza

L’Italia del 2021 ha anche un volto solidale, solare e inter-etnico: questa sera, a Milano, si svolge infatti la serata finale che designa "Miss Integrazione". Un concorso molto diverso dal solito perché ha l’obiettivo di unire le culture anche attraverso la bellezza, grazie alle partecipanti provenienti da tutta Italia e da molti altri Paesi. Madrina dell’evento è Giusy Scirè, 50enne originaria di Militello In Val di Catania che sfilerà sulla sua sedia a rotelle e che riceverà la fascia di "Miss Integrazione Special". In carrozzina da quando era bambina, aveva 2 anni e mezzo, nonostante la sua inabilità non ha mai rinunciato al suo sogno di essere un simbolo della bellezza. E ancora oggi è pronta a sfilare tanto da essere divenuta testimonial di varie iniziative del settore.

«Il nostro è un piccolo evento, ma con grandi obiettivi - spiega Alexandra Moreno, direttrice della manifestazione -. Un concorso che guarda, naturalmente al bello, ma senza seguire gli stereotipi classici. Sei alta, bassa, curvy o sulla sedia a rotelle, per noi non fa differenza. La differenza lo fa se uno non ha la grinta per inseguire i propri sogni. Ce lo insegnano gli atleti paralimpici, ce lo insegnano anche le paramodelle». Alla finale partecipano aspiranti Miss provenienti da Ecuador, Repubblica Dominicana, Spagna, Sri Lanka e Italia. Saranno presenti come ospiti: Miss Ecuador in Italia, Shanara Ordoñez, Miss Teen Sharm, Marilin Rivera, Miss Teen Mundial España, Teresa Reyes, Miss Teen España Noelia Cardenas.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook