Martedì, 31 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società La disperazione di Memo Remigi: "Sono distrutto, provvedimento ingiusto"

La disperazione di Memo Remigi: "Sono distrutto, provvedimento ingiusto"

«Sono moralmente distrutto. Alla mia età non è facile superare il grave stato d’animo in cui la azienda Rai, alla quale ho legato tutta la mia vita artistica, mi ha ridotto». Così, in una nota, Memo Remigi dopo la vicenda della molestia a Jessica Morlacchi che lo hanno portato ad essere escluso dalla Rai.

«Il provvedimento, con il quale sono stato espulso da un programma a cui stavo dando la collaborazione più convinta ed entusiastica - continua Memo Remigi -, mi pare ingiusto per la sproporzionata gravità della condanna inflittami, senza neppure aver sentito le mie ragioni e considerato le mie scuse. Mi rasserenano tuttavia le centinaia di messaggi di stima e di solidarietà espressi a mio favore anche da persone interne all’azienda. Ora ho bisogno di riposo, di silenzio e di cure, sperando di riprendere le mie forze e la mia tranquillità. Ho, comunque, dato mandato all’Avv. Giorgio Assumma di Roma di esaminare, sotto il profilo legale, la via più idonea per la tutela della mia dignità di uomo e di artista».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook