Giovedì, 09 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Funerali di Ratzinger: Papa Francesco dà l'addio a Benedetto XVI: "La tua gioia sia perfetta". I fedeli a San Pietro: "Santo subito"

Funerali di Ratzinger: Papa Francesco dà l'addio a Benedetto XVI: "La tua gioia sia perfetta". I fedeli a San Pietro: "Santo subito"

Papa Francesco che appoggia la mano sul feretro del suo predecessore e, in piedi, sosta qualche minuto in preghiera. Poi la bara di Benedetto XVI portata dai 12 sediari all’interno della Basilica per procedere alla tumulazione nelle Grotte vaticane dove sarà posta in un’altra di zinco e in una seconda in legno.

Termina così il rito delle esequie solenni che il Pontefice ha officiato per l'addio al Papa emerito. Una cerimonia cominciata stamattina con il lungo e commovente applauso che ha accolto l’arrivo della bara di Benedetto XVI a Piazza San Pietro trasportata dai sediari. Il feretro del papa emerito è stato deposto sul sagrato in piazza San Pietro, gremita di persone, circa 100mila tra fedeli, autorità civili e religiose e turisti. A concelebrare i funerali, presieduti da Papa Francesco che è arrivato in piazza in sedia a rotelle, il decano del Collegio cardinalizio, il cardinale Re. Sulla bara il Vangelo aperto.

Una fitta coltre di nebbia che conferisce fascino e mistero incornicia il "cupolone". Bandiere tedesche sventolano nel cielo, in giro diversi striscioni con la scritta «Danke Benedikt» e «Santo subito», tra il silenzio e gli applausi. Mentre tramite un altoparlante è stato chiesto a tutti i fedeli, per mantenere un clima di preghiera, di non sollevare durante la celebrazione, né cartelli né bandiere.

L'omelia di Papa Francesco: "Che la tua gioia sia perfetta"

«Benedetto, fedele amico dello Sposo, che la tua gioia sia perfetta nell’udire definitivamente e per sempre la sua voce». Lo ha detto Papa Francesco nell’omelia, chiedendo di «affidare il nostro fratello alle mani del Padre: che queste mani di misericordia trovino la sua lampada accesa con l’olio del Vangelo, che egli ha sparso e testimoniato durante la sua vita». «Siamo qui con il profumo della gratitudine e l’unguento della speranza per dimostrargli, ancora una volta, l’amore che non si perde; vogliamo farlo con la stessa unzione, sapienza, delicatezza e dedizione che egli ha saputo elargire nel corso degli anni. È il Popolo fedele di Dio che, riunito, accompagna e affida la vita di chi è stato suo pastore», ha aggiunto Francesco.

Prima dell’omelia di Papa Francesco per i funerali di Benedetto XVI, in piazza San Pietro sono state proclamate ai fedeli le tre letture, di cui una dall’Antico Testamento, lette la prima in spagnolo, la seconda in inglese, mentre il Vangelo viene letto in italiano. A concelebrare i funerali del papa emerito 130 cardinali, 300 vescovi e 3700 sacerdoti arrivati a Roma da tutto il mondo. I fedeli presenti seguono la celebrazione sui libretti distribuiti in piazza, con il testo della messa esequiale.

L'omaggio del mondo al Papa Emerito

Appena arrivato a San Pietro, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è accomodato in prima fila. Accanto al Capo dello Stato, la premier italiana Giorgia Meloni e con loro il segretario vaticano per i Rapporti con gli Stati, mons. Paul Richard Gallagher. Per un leggero stato influenzale il Presidente del Senato La Russa non ha potuto essere presente, il Senato è rappresentato dal vicepresidente Maurizio Gasparri.

Dall'estero presenti la Regina Sofia, il Ministro della Presidenza Fèlix Bolanos, il Presidente della Conferenza Episcopale Spagnola (CEE) Juan Josè Omella e l’Ambasciatore di Spagna presso la Santa Sede Isabel Celaà. Alle esequie partecipano anche il vicepresidente della CEE cardinale Carlos Osoro e il segretario generale monsignor Francisco Cèsar Garcìa Magàn.

La lunga fila per San Pietro

Alle fermate della metropolitana vicine alla Basilica i servizi di vigilanza che osservano discreti il movimento di pellegrini, turisti e lavoratori che si avviano a prendere o a scendere dai mezzi pubblici. Sono arrivati all’alba, e forse anche prima, le migliaia di fedeli giunti a Roma per i funerali di Benedetto XVI a Piazza San Pietro. Alle 6.30 già era molto lunga la fila che arrivava dal lato di Porta Sant'Anna. La zona intorno al Vaticano è tutta transennata fino alla fine di Via della Conciliazione e per accedere ai varchi, dove ci sono i controlli della sicurezza, occorre fare lunghi giri. Di fatto via della Conciliazione non può essere attraversata neanche a piedi. Grande il dispiegamento delle forze di sicurezza e i mezzi dei vigili del fuoco e della polizia che si vedono nelle piazze vicine.

L'ordinanza

Una zona rossa con gli accessi presidiati dalle forze dell'ordine, mille agenti in campo e divieto di sorvolo sull'area di piazza San Pietro per gestire un afflusso di circa 100mila persone. 

L'ordinanza della Questura capitolina firmata nella serata di ieri prevede che, per accedere a piazza San Pietro - definita zona di massima sicurezza -, è necessario sottoporsi ai controlli con 'rapiscan' e metal detector. Nelle zone limitrofe invece disposto un pre-filtraggio. La no fly zone ampliata oltre la piazza, disposta la presenza di elicotteri, tiratori scelti, reparti speciali interforze tra cui quelli dell'antiterrorismo, vigili del fuoco, 118 e polizia locale.

Le strade che portano alla Basilica sono inaccessibili al traffico e gli agenti delle forze dell'ordine presidiano i vari accessi alla cosiddetta 'zona rossa'. Si tratta di un'area di rispetto - come viene definita nell'ordinanza della Prefettura di Roma - che si estende da via della Conciliazione a piazza Risorgimento. Qui è anche vietata la vendita e il trasporto di contenitori e bottiglie in vetro fino alle 14 di oggi, cioè circa tre ore dopo la fine delle esequie che si terranno sul sagrato della Basilica di San Pietro.

L'accesso dei fedeli sarà consentito da entrambi i lati di piazza San Pietro, mentre per il deflusso sarà utilizzata la corsia di uscita della Basilica. Ovviamente sull'intera area sono presenti i presidi sanitari, con ambulanze e postazioni del 118. Impiegati anche 500 volontari della Protezione Civile che da giorni sono a disposizione dei pellegrini per dare informazioni su code e attese per rendere omaggio al papa Emerito.

Potenziati anche i mezzi pubblici con due aree di scambio, una ad Anagnina e una a Laurentina in modo da consentire ai pellegrini di raggiungere San Pietro con più facilità. "Siamo pronti per questo grande evento devozionale: sotto la regia tecnica del questore tutte le forze dell'ordine ed il sistema collaudato di Protezione civile, garantirà sicurezza ed accoglienza per una partecipazione serena nel rispetto del raccoglimento che caratterizzerà la cerimonia funebre", sono le rassicurazioni del dirigente della Polizia presso il Vaticano, Luigi Carnevale.

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook