Sabato, 27 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport Il Milan si complica la vita poi stende un Bologna in 9. Il cosentino Berardi trascina il Sassuolo

Il Milan si complica la vita poi stende un Bologna in 9. Il cosentino Berardi trascina il Sassuolo

Bologna-Milan 2-4

RETI: 16'pt Leao, 35'pt Calabria; 4'st Ibrahimovic (aut), 6'st Barrow, 39'st Bennacer, 45'st Ibrahimovic.

BOLOGNA (3-4-2-1): Skorupski 6; Soumaoro 4.5, Medel 6.5 (42'st Orsolini sv), Theate 7; De Silvestri 7, Dominguez 5.5 (18'st Schouten 6.5), Svanberg 6, Hickey 6 (18'st Dijks 6); Soriano 5, Barrow 7 (18'st Binks 6); Arnautovic 6 (38'st Santander sv). In panchina: Molla, Bardi, Sansone, Skov Olsen, Mbaye, van Hooijdonk, Vignato. Allenatore: Mihajlovic 6.

MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu 6; Calabria 7, Kjaer 6, Tomori 6, Ballo-Toure 6 (40'st Kalulu sv); Bennacer 7.5, Tonali 6.5 (1'st Bakayoko 6); Castillejo 6 (1'st Saelemaekers 6), Krunic 6 (15'st Giroud 6), Leao 7; Ibrahimovic 6.5. In panchina: Mirante, Jungdal, Romagnoli, Conti, Maldini, Gabbia. Allenatore: Pioli 6.

ARBITRO: Valeri di Roma 6.

NOTE: serata serena, terreno in buone condizioni. Al 20'pt Soumaoro espulso per rosso diretto (chiara occasione da gol). Al 13'st Soriano espulso per rosso diretto (gioco pericoloso). Ammoniti: Arnautovic, Tonali, Calabria, Saelemaekers. Angoli: 4-1. Recupero: 2'; 4'.

Quinta vittoria consecutiva per il Milan, che s'impone 4-2 al Dall’Ara ai danni di un Bologna stoico, costretto alla doppia inferiorità numerica per le espulsioni di Soumaoro e Soriano. Decidono Ibra e Bennacer, dopo che un autogol dello stesso svedese e la zampata di Barrow erano riusciti ad annullare il doppio vantaggio di Leao e Calabria. Ottava vittoria stagionale per la squadra di Pioli, per ora nuovamente in vetta alla classifica in attesa della sfida tra Roma e Napoli.  Lo squillo iniziale della gara è dei padroni di casa al 12' con un colpo di testa di Arnautovic terminato fuori, ma alla prima vera occasione sono gli ospiti che la sbloccano al 16': Ibra lancia Leao in profondità, il portoghese calcia di mancino da posizione angolata e, grazie ad una deviazione decisiva di Medel, beffa Skorupski per il vantaggio rossonero.
Passano pochi minuti e si complica ancor di più la serata degli emiliani, costretti all’inferiorità numerica per il rosso diretto a Soumaoro, autore di un fallo ingenuo da ultimo uomo su Krunic. Al 35' arriva il raddoppio del Milan firmato da Calabria, che risolve un batti e ribatti in area con un destro potente, deviato ma non salvato sulla linea da Dominguez.
Il Bologna però non demorde e ad inizio ripresa torna incredibilmente in partita nel giro di pochi minuti, prima con l’autogol di Ibrahimovic poi con la zampata di Barrow, che segna per la quarta partita consecutiva facendo tornare tutto in equilibrio.
Il Dall’Ara si riaccende improvvisamente, ma al 58' arriva un altro colpo di scena con un altro rosso diretto, stavolta ai danni di Soriano per un brutto intervento su Ballo Toure (punito dal Var). Rossoblù che restano quindi in 9 uomini con più di mezz'ora da giocare. La squadra di Pioli si riversa all’attacco per cercare di tornare avanti e al 76' sfiora il terzo gol con il neo entrato Giroud, che svetta di testa sul cross di Bennacer trovando un autentico miracolo di Skorupski. Sarà proprio Bennacer all’84' a trovare il jolly di mancino che regala il nuovo vantaggio al Milan, prima che Ibra cancelli il suo stesso autogol con un destro piazzato dal limite che chiude i conti sul 4-2.

Sassuolo-Venezia 3-1

RETI: 32' pt Okereke, 37' pt Berardi, 5' st aut. Henry, 22' st Frattesi

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli 6; Toljan 6, Chiriches 6.5 (24' st Ayhan 6), Ferrari 6, Rogerio 6; Frattesi 6.5 (38'st Muldur sv), Lopez 6; Berardi 7 (38' st Henrique sv), Raspadori 6.5, Djuricic 6 (28' pt Traore 6.5); Scamacca 6 (24' st Defrel 6). In panchina: Pegolo, Satalino, Goldaniga, Kyriakopoulos, Peluso, Magnanelli, Harroui. Allenatore: Dionisi 6.5

VENEZIA (4-4-2): Romero 6.5; Ebuehi 5.5 (23' st Mazzocchi 6), Svoboda 5.5, Ceccaroni 6, Haps 5.5; Crnigoj 6 (13' st Sigurdsson 5.5), Busio 6 (1' st Peretz 5.5), Ampadu 6 (23' st Tessman 5.5), Kiyne 6; Henry 5.5 (13'st Forte 6), Okereke 6.5. In panchina: Maenpaa, Neri, Molinaro, Modolo, Bjarkason, Schnegg, Caldara. Allenatore: Zanetti 6

ARBITRO: Antonio Di Martino di Teramo 6.

NOTE: serata serena, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Crnigoj, Henry, Rogerio. Angoli: 5-4. Recupero: 2' pt, 3' st.

Dopo la rimonta beffa subita dal Genoa, il Sassuolo torna a vincere davanti ai propri tifosi ribaltando il Venezia. Al Mapei Stadium finisce 3-1 con le reti di Berardi e Frattesi, oltre all’autorete di Henry, che rendono vano l’iniziale vantaggio di Okereke. La squadra di Dionisi sale a quota 11 punti in classifica, staccando proprio gli avversari di giornata che restano a 8. Non succede praticamente nulla per mezz'ora, poi la gara si accende e al 32' sono gli ospiti a sbloccare il risultato con il bellissimo gol di Okereke. Passano appena cinque minuti e i padroni di casa la pareggiano subito con il solito Berardi, che si libera al limite dell’area e lascia partire un mancino imprendibile per Romero, bravo invece a negargli la doppietta solo qualche istante più tardi. A ridosso dell’intervallo Okereke ha un’altra chance enorme solo davanti a Consigli, ma si lascia chiudere provvidenzialmente da Chiriches al momento del tiro. Ad inizio ripresa il Sassuolo ribalta tutto al 50', quando da calcio d’angolo uno sfortunato autogol di Henry mette fuori causa Romero per il 2-1 neroverde. Al 66' arriva anche il tris grazie al primo gol in Serie A di Frattesi, che riceve da Raspadori e fulmina il portiere ospite per il 3-1. Il Venezia tenta di restare aggrappato al match, ma al 73' e al 78' vengono annullati due gol a Forte entrambi per fuorigioco. Nel finale Muldur ha l’occasione per il poker emiliano, la fallisce però davanti a Romero calciandogli addosso.

Salernitana-Empoli 2-4

RETI: 2'pt, 46'pt rig Pinamonti, 11'pt Cutrone, 13'pt aut Strandberg, 3'st Ranieri, 10'st aut Ismajli.

SALERNITANA (3-4-1-2): Belec 5.5; Aya 5 (1'st Zortea 6), Strandberg 4.5, Jaroszynski 5; Kechrida 5.5 (1'st Obi 6), Kastanos 6, Di Tacchio 5.5, Ranieri 6; Ribery 6.5; Gondo 6 (1'st Bonazzoli 6), Simy 5 (22'st Djuric 6). In panchina: Fiorillo, Schiavone, Russo, Gagliolo, Delli Carri, Vergani, Allenatore: Colantuono 5.5.

EMPOLI (4-3-1-2): Vicario 6.5; Stojanovic 6 (1'st Tonelli 6), Ismajli 6, Luperto 6.5, Marchizza 5.5; Haas 7, Ricci 6.5, Bandinelli 6.5 (35'st Zurkowski sv); Henderson 6.5 (28'st Stulac 6); Cutrone 7 (28'st Bajrami 6), Pinamonti 7.5 (48'st La Mantia sv). In panchina: Ujkani, Mancuso, Hvalic, Fiamozzi, Asllani, Viti, Parisi. Allenatore: Andreazzoli 7.

ARBITRO: Doveri di Roma 6.

NOTE: pomeriggio nuvoloso, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Stojanovic, Haas, Ranieri, Marchizza. Angoli: 7-2. Recupero 2'pt, 5'st

 

 

© Riproduzione riservata

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook