Giovedì, 19 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport Serie A: da Dzeko e Chiellini, da Meret a Osimhen, 81 i calciatori contagiati

Serie A: da Dzeko e Chiellini, da Meret a Osimhen, 81 i calciatori contagiati

A pochi giorni dalla ripartenza del campionato  corrono i contagi in serie A con i positivi che sono arrivati a quota 81 sull'onda di Omicron. Quasi tutte le squadre sono state contagiate e, in ultimo, si segnalano i casi nel Verona (8 casi) di Augello e Falcone, mentre in casa Inter c'è anche Dzeko, oltre Cordaz e Satriano, tra i positivi, così come nella Juventus ci sono Pinsoglio e Arthur. In precedenza era risultato positivo Osimhen del Napoli, ma anche Lozano e Meret. Per gli azzurri positivo anche il tecnico Spalletti.
Si sono negativizzati, invece, in seguito agli ultimi controlli, i tre calciatori (non specificati) dell'Empoli e saranno reintegrati nel gruppo squadra.
Diventano così 18 le squadre di Serie A colpite dalla nuova ondata della variante Omicron. Numero in continua crescita con il passare delle ore e che rischia di decimare le varie rose in vista della ripresa del campionato, in programma il 6 gennaio.

I positivi in Serie A

Atalanta: Musso e Palomino.

Bologna: Hickey, Viola, Dominguez, Molla, Medel, Santander, Van Hooijdonk e Vignato.

Cagliari
: Nandez, Goldaniga.

Fiorentina: cinque componenti del gruppo squadra (non specificati).

Genoa: Criscito, Serpe e un altro giocatore non specificato.

Inter: Dzeko, Cordaz e Satriano.

Juventus: Chiellini e Pinsoglio.

Milan: Tatarusanu e altri quattro giocatori non specificati.

Napoli: Osimhen (rimasto in isolamento in Nigeria) Lozano, Meret, Mario Rui, Malcuit. Positivi anche il tecnico Spalletti e un membro dello staff

Roma: tre giocatori, uno è Mayoral, l'ultimo positivizzato è il secondo portiere Fuzato, tornato da New York e mai stato a contatto con la squadra.

Salernitana: 9 nel gruppo squadra;

Sampdoria: Falcone, Augello e 2 membri dello staff.

Sassuolo: 3 nel gruppo squadra.

Spezia: Hristov, Kovalenko, Nzola, Manaj e un collaboratore.

Torino: Cinque giocatori (non specificati) e due membri dello staff (non specificati);

Udinese: 7 giocatori (non specificati) e 2 membri dello staff

Venezia: due tesserati positivi.

Verona: Montipò, Berardi, Magnani, Çetin, Coppola, Faraoni, Frabotta, Cancellieri, Bessa, Ragusa

Focolai Covid per Verona e Udinese

"Hellas Verona comunica che - attualmente - dieci componenti del gruppo squadra (di cui otto calciatori e due membri dello staff), tutti regolarmente vaccinati, sono positivi al Covid-19 - rileva una nota - dopo test specifici effettuati nelle scorse ore". La Società ha attivato sin da subito "tutte le procedure nel rispetto delle normative vigenti ed è in costante contatto con le autorità sanitarie competenti. Mercoledì 5 gennaio, non si terrà la prevista conferenza stampa pre-partita di mister Igor Tudor".

Focolaio Covid anche all'Udinese: la società friulana ha comunicato che, in seguito agli screening specifici cui regolarmente si sottopongono tutti i componenti del gruppo squadra, sono stati riscontrati 9 casi di positività al Covid-19, di cui 7 calciatori e 2 membri dello staff. "Il Club - si legge in una nota - ha immediatamente attivato tutte le procedure in osservanza delle vigenti norme e protocolli e ha informato le autorità sanitarie competenti con cui è costantemente in contatto". A questo punto diventa in forse la trasferta di giovedì a Firenze.

 

 

 

Partenza bloccata per l'Udinese

Udinese Calcio comunica che, in seguito alle positività al Covid-19 riscontrate nel gruppo squadra, l’Azienda Sanitaria Universitaria Friuli Centrale ha disposto per i giocatori, fermo restando l’isolamento fiduciario obbligatorio per i soggetti positivi, la quarantena o l'autosorveglianza dal 5 al 9 gennaio 2022 in base alle rispettive vaccinazioni. E’ stato dunque disposto il divieto di esercitare sport di squadra di contatto dal 5 al 9 gennaio. L'Udinese dunque non disputerà né la partita con la Fiorentina domani né quella contro l’Atalanta di domenica

Salernitana non si presenta all'Arechi

La Salernitana domani pomeriggio non si presenterà allo stadio Arechi per la sfida contro il Venezia. I campani hanno undici positivi nel gruppo squadra e l'Asl di Salerno ha messo in isolamento altre 25 persone (tra cui diversi calciatori) che hanno avuto contatti con gli ultimi 5 contagiati riscontrati lunedì. Il club aveva chiesto alla Lega Serie A il rinvio del match che non è stato accordato.

Napoli in partenza per Torino

Nessun blocco dalla Asl alla trasferta del Napoli a Torino dove la sera dell’Epifania è in programma il big match contro la Juve, solo la raccomandazione di «attenersi scrupolosamente al massimo rispetto delle norme di contenimento e riduzione del rischio». L’ASL Napoli 1 Centro ha concluso l’indagine epidemiologica «sull'accertato focolaio di positività al Covid-19 relativo alla Ssc Napoli» che ha confermato «la presenza di diverse positività, anche nell’ambito del gruppo squadra». In un comunicato la Asl ha spiegato che «per tutti i soggetti risultati positivi è stato disposto l’isolamento» mentre «per i contatti stretti individuati è invece stato disposto il rispetto di quanto previsto» dalla circolare del 30 dicembre scorso.

 

Niente Atalanta per i granata

L'Asl Città di Torino ha disposto la quarantena domiciliare obbligatoria per tutto il gruppo squadra del Torino per cinque giorni da oggi. Sarà dunque impossibile per gli uomini di Juric disputare la gara di Bergamo in programma domain

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook