Giovedì, 08 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport Gli azzurri dello sci alpino hanno ancora fame: Paris vince in discesa, Brignone domina nel SuperG

Gli azzurri dello sci alpino hanno ancora fame: Paris vince in discesa, Brignone domina nel SuperG

Dominik Paris torna al successo. L’azzurro vince la seconda discesa di Kvitfjell, valevole per la Coppa del Mondo maschile di sci alpino 2021/2022. L’altoatesino taglia il traguardo in 1'43"92 e conquista la vittoria numero 21 in carriera nel circuito, regalando all’Italia dello sci alpino maschile il 192esimo successo. Si tratta del secondo podio stagionale per Paris, che torna sul gradino più alto dopo il trionfo nella discesa di Bormio del 28 dicembre scorso. "Oggi è andata davvero bene, tutto perfetto - ha detto Paris -. Conosco questa pista e sapevo dove avrei potuto migliorare. Oggi sono riuscito a farlo ed è davvero troppo bello stare di nuovo davanti a tutti. Ho faticato un pò ultimamente, non riuscivo a rendere in gara per quello che è il mio potenziale e in molte gare non ho trovato il giusto feeling, ma oggi sono davvero felice per il mio risultato".

Paris riscatta così l’opaca prestazione della discesa di venerdì e si rilancia anche nella classifica di specialità. Il pettorale rosso rimane al norvegese Aleksander Aamodt Kilde, secondo oggi staccato di 55 centesimi, davanti ai due svizzeri Niels Hintermann (ancora sul podio dopo la vittoria di ieri) e Beat Feuz, appaiati a 81 centesimi dal vincitore. La classifica però è molto corta e sarà lotta aperta nell’ultima discesa stagionale: Kilde comanda con 570 punti, davanti a Feuz (547), Mayer (486) e Paris (482). Non una grande giornata invece per gli altri azzurri impegnati: Christof Innerhofer è 22esimo (+2"11), mentre rimangono fuori dalla zona punti Nicolò Molteni (34esimo a 2"62), Matteo Marsaglia (44esimo a 2"94), Pietro Zazzi (50esimo a 3"28) ed Emanuele Buzzi (58esimo a 5"99). Non completano la gara Guglielmo Bosca e Mattia Casse, caduto ma senza conseguenze. In classifica generale invece comanda con margine lo svizzero Marco Odermatt con 1236 punti, davanti allo stesso Kilde (950) e all’austriaco Matthias Mayer (776)

Brignone dominatrice nella Coppa Super gigante

Federica Brignone è diventata la prima sciatrice italiana di sempre a vincere la Coppa del mondo di supergigante. Alla valdostana, nona nella gara odierna di Lenzerheide, è bastata l’uscita di gara dopo poche porte della connazionale Elena Curtoni. Brignone, reduce da un’ottima Olimpiade di Pechino (argento in slalom gigante e bronzo in combinata), ha conquistato la coppa di specialità con una gara d’anticipo. A gara ancora in corso al comando del superg, c'è la francese Romane Miradoli davanti all’americana Mikaela Shiffrin. Miglior italiana, quarta, Marta Bassino a 90 centesimi dalla francese e a due soli centesimi dal terzo posto.

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook