Domenica, 04 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport Atalanta, Muriel è tornato: Leverkusen ko 3-2. La Roma s'impone in casa del Vitesse con Oliveira

Atalanta, Muriel è tornato: Leverkusen ko 3-2. La Roma s'impone in casa del Vitesse con Oliveira

Atalanta-Bayer Leverkusen 3-2

Marcatori: 11’ pt Aranguiz, 23’ pt Malinovskyi, 25’ pt e 4’ st Muriel, 18’ st Diaby

Atalanta: Musso 6; Toloi 6,5, Demiral 6, Djimsiti 6 (24' st Palomino 6); Hateboer 6,5, De Roon 6,5, Freuler 6,5, Zappacosta6,5 (33' st Maehle sv); Koopmeiners 6,5; Malinovskyi 7 (24' st Boga 6), Muriel 7,5 (32' st Miranchuk 6). All.: Gasperini 6,5.
Bayer Leverkusen: Hradecky 5,5; Frimpong 5,5 (35' st Fosu-Mensah sv), Tah 5, Tapsoba 5,5, Bakker 6; Aranguiz 7, Palacios 6; Diaby 7, Wirtz 6 (40' st Azmoun sv), Adli 5,5 (35' st Paulinho sv); Alario 6 (16' st Kossounou 6). All.: Seoane 5,5.
Arbitro: Jovanovic (Serbia) 6.
Note: Angoli 8-1 per l’Atalanta. Recupero: 0' e 3'. Ammoniti: Toloi e Wirtz per comportamento non regolamentare, Bakker per gioco falloso. Spettatori: 13.304 per un incasso di 357.877 euro.

Una vittoria fondamentale per l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. Contro il Bayer Leverkusen finisce 3-2 grazie alla doppietta di Muriel e al gol di Malinovskyi, per i tedeschi in rete Aranguiz e Diaby. Partita vivace e ricca di reti, i nerazzurri però non hanno approfittato delle distrazioni difensive degli ospiti, piuttosto frequenti durante tutto l’arco della partita. Qualificazione ancora aperta, ma ora la squadra di Gasperini ha il doppio risultato: per qualificarsi ai quarti basterà non perderà a Leverkusen tra una settimana.
Partenza sprint dei tedeschi che prima colpiscono un palo su punizione e pi vanno in vantaggio con Aranguiz. L’Atalanta si scuote e nel giro di due minuti ribalta il risultato con Malinovskyi e Muriel con due azioni manovrate fantastiche. Nella ripresa i nerazzurri colpiscono ancora con uno scatenato Muriel che si fa beffe della difesa del Leverkusen. Ma i tedeschi non demordono e trovano la rete del 2-3 con Diaby. Finisce così anche se su entrambi i fronti ci sono altre occasioni.

Vitesse-Roma 0-1

Marcatore: 46’ pt Oliveira.

Vitesse: Houwen 6.5; Oroz 5.5 (37' st Bazoer sv), Doekhi 6, Rasmussen 5; Dasa 6, Bero 5.5, Tronstad 5.5, Domgjoni 5 (37' st Buitink sv), Wittek 6; Grbic 5.5, Openda 5 (37' st Fredriksen sv). Allenatore: Letsch 5.5.
Roma: Rui Patricio 6; Mancini 6.5, Ibanez 6, Kumbulla 6.5; Maitland-Niles 5 (1' st El Shaarawy 6.5), Veretout 5.5 (1' st Karsdorp 6), Oliveira 6, Vina 5 (1' st Cristante 6.5); Mkhitaryan 6 (42' st Smalling sv); Zaniolo 5.5 (21' st Pellegrini 6), Abraham 6. Allenatore: Mourinho 6.5.
Arbitro: Raczkowski (Polonia) 5.5.
Note: ammoniti Vina, Oroz, Oliveira, Mancini. Espulso Oliveira al 33' st per doppia ammonizione. Angoli 5-4. Recupero 1' pt + 3' st.
Basta un gol alla Roma di Mourinho per conquistare un prezioso successo in casa del Vitesse nella gara d’andata degli ottavi di finale di Conference League. Adesso nella partita di ritorno, in programma all’Olimpico tra una settimana, Pellegrini e compagni avranno a disposizione due risultati su tre per approdare ai quarti.
Gara tutt’altro che entusiasmante dei giallorossi, soprattutto nel primo tempo, quando i padroni di casa hanno spinto con grande intensità sfiorando il gol del vantaggio, che avrebbero anche meritato, in almeno quattro circostanze, ma la Roma, anche con un pizzico di fortuna (l’attaccante di casa ha messo incredibilmente fuori una palla a porta vuota dopo un errore di Rui Patricio), così che in chiusura di frazione è arrivato il gol a sorpresa di Sergio Oliveira.
Nella ripresa gli olandesi sono calati vistosamente sul piano atletico permettendo ai giallorossi una gestione del vantaggio molto più tranquilla, fino all’espulsione nel finale di Sergio Oliveira per doppia ammonizione. Qualche mischia in area, ma nulla di più. Appuntamento all’Olimpico.

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook