Martedì, 06 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport Deiola rilancia il Cagliari: Sassuolo sconfitto di misura

Deiola rilancia il Cagliari: Sassuolo sconfitto di misura

CAGLIARI-SASSUOLO 1-0

Cagliari (3-5-2): Cragno 7; Altare 6.5, Lovato 6.5, Carboni 6.5; Bellanova 7 (42' st Zappa sv), Marin 7, Grassi 6.5 (29' st Baselli 6), Deiola 7 (23' st Rog 6.5), Dalbert 6; Keita 5 (23' st Pavoletti 6), Joao Pedro 6.5 (42' st Pereiro sv). In panchina: Aresti, Radunovic, Goldaniga, Lykogiannis, Ceppitelli, Valencia, Walukiewicz. Allenatore: Mazzarri 7.
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli 6.5; Toljan sv (20' pt Tressoldi 6), Chiriches 5.5, Ferrari 5.5, Kyriakopoulos 5 (21' st Ceide 5); Frattesi 5.5 (37' st Djuricic sv), Lopez 6; Defrel 5 (21' st Rogerio 6), Raspadori 5.5, Traore 5; Scamacca 5 (37' st M. Henrique sv). In panchina: Satalino, Pegolo, Magnanelli, Ayhan, Oddei, Ciervo, Peluso, M.Henrique. Allenatore: Dionisi 5.5.
Arbitro: Massa di Imperia 6.
Rete: 42' pt Deiola

Successo pesantissimo per il Cagliari, che batte 1-0 il Sassuolo e si prende 3 punti molto importanti per la lotta alla salvezza. Decide un gol di Deiola nel corso della prima frazione: grazie a questa vittoria la squadra di Mazzarri sale momentaneamente a +6 sul terzultimo posto del Venezia, mentre per gli uomini di Dionisi, senza particolari obiettivi in questo finale di stagione, si tratta di un ko indolore. Partenza più convinta da parte dei sardi, che nel giro di pochi minuti spaventano due volte Consigli, prima con Marin che calcia troppo centrale, poi con un colpo di testa di Joao Pedro terminato a lato. I rossoblù continuano a creare tante potenziali occasioni senza sfruttarle, ma al 42' trovano meritatamente il vantaggio con Deiola, che si avventa sul cross perfetto di Marin firmando in spaccata l’1-0. Prima dell’intervallo il Cagliari troverebbe anche il raddoppio, se non fosse per un fuorigioco di Joao Pedro sul traversone di Dalbert. L’italo-brasiliano avrebbe l’opportunità di rifarsi ad inizio ripresa su un lancio millimetrico di Marin, ma a tu per tu con Consigli si lascia murare dal portiere. Il Sassuolo non riesce quasi mai a rendersi pericoloso dalle parti di Cragno e soltanto nel recupero crea la prima chance con Raspadori, bravo a coordinarsi per una mezza rovesciata bloccata molto bene dal portiere locale. Tutto ciò qualche istante dopo un autopalo colpito da Djuricic, che stava per regalare il raddoppio ai sardi.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook