Mercoledì, 30 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport La Cremonese blocca il Sassuolo (0-0). Pari tra Spezia e Bologna (2-2). Verona rimonta sulla Samp (2-1)

La Cremonese blocca il Sassuolo (0-0). Pari tra Spezia e Bologna (2-2). Verona rimonta sulla Samp (2-1)

Cremonese-Sassuolo 0-0

CREMONESE (3-4-1-2): Radu 7; Aiwu 5.5, Chiriches 7, Lochoshvili 6.5; Ghiglione 6, Escalante 6, Pickel 6.5 (38'st Ciofani 6), Valeri 6 (15'st Quagliata 6); Zanimacchia 7 (15'st Castagnetti 6); Okereke 6.5 (30'st Buonaiuto 6), Dessers 5 (30'st Tsajoudt 6). In panchina: Saro, Ciezkowski, Vasquez, Baez, Ascacibar, Bianchetti, Sernicola, Afena-Gyan, Acella, Milanese. Allenatore: Alvini 6.5.
SASSUOLO (4-3-3): Consigli 6; Toljan 6, Ferrari 6.5, Erlic 6, Rogerio 6; Frattesi 6 (30'st Harroui 6), Maxime 6, Thorstvedt 5.5 (10'st Henrique 6); Laurientè 6.5 (36'st Alvarez 6), Pinamonti 6.5, Kyriakopoulos 6 (30'st Ayhan 6). In panchina: Pegolo, Russo, Marchizza, Obiang, Antiste, D’Andrea, Tressoldi. Allenatore: Dionisi 6.
ARBITRO: Pairetto di Nichelino 5.5.
NOTE: giornata soleggiata, terreno in buone condizioni. Spettatori paganti 9105. Ammoniti: Thorstvedt, Tsajoudt. Angoli 3-2 per il Sassuolo. Recupero 0'; 5'.

La Cremonese muove la classifica con il primo punto stagionale ottenuto grazie al pareggio a reti inviolate contro il Sassuolo. La squadra grigiorossa, apparsa più bilanciata e meno frenetica, ha dato vita a una bella prova resistendo alle accelerazioni della formazione di Dionisi. La prima offensiva è di marca ospite al 2' con un colpo di testa Pinamonti che si spegne fuori di poco. La Cremonese risponde poco dopo con un cross dalla sinistra di Valeri per Ghiglione che entra in corsa ma manca l’aggancio al volo a due passi dalla porta. La gara è viva, con la Cremonese che si fa preferire per il controllo del campo e al 15' una bella combinazione di Pickel per Dessers manda al tiro e Zanimacchia che scarica il diagonale fuori. La Cremonese insiste con una penetrazione di Okereke in area che mette in mezzo ma Dessers non segue il compagno e l’azione sfuma. Al 28' punizione tesa di Laurientè da 25 metri parata da Radu. Al 29' accelerazione del Sassuolo con palla per Toljan che solo in area calcia al volo malamente nelle mani di Radu.

Al 34' Dessers va in gol su rilancio a dietro ma la rete è annullata per fuorigioco confermato anche dal Var. Nel finale di frazione fiammata del Sassuolo. Al 39' cross di Kyriakopoulos su cui smanaccia Radu, poi al 43' Pinamonti libera in area Maxime che invece di controllare calcia di prima intenzione malamente e spreca una palla d’oro. La ripresa si apre con un pericolo per la difesa grigiorossa: Laurienté resiste a Lochoshvili sulla linea di fondo e centra per Kyriakopoulos che calcia fuori da buona posizione. Al 52' fuga di Dessers che in area si libera con due finte ma spara sull'esterno della rete. Radu è bravo due volte a negare il gol prima a Pinamonti e poi a Laurientè. Per il resto della frazione regna l’equilibrio con molta imprecisione in attacco da ambo le parti. Finisce così senza reti.

Spezia - Bologna 2-2

RETI: 7'pt e 19'st Arnautovic, 48'pt Bastoni, 9'st Schouten (auto).
SPEZIA (3-5-2): Dragowski 6.5; Hristov 6, Kiwior 5.5, Nikolaou 6.5; Holm 5.5 (43'st Sanca sv), Kovalenko 6 (19'st Agudelo 6), Bourabia 6, Bastoni 7 (31'st Ellertsson 6), Reca 5.5; Gyasi 5.5 (43'st Sala sv), Nzola 5.5. In panchina: Caldara, Sher, Beck, Zovko, Zoet. Allenatore: Gotti 5.5.
BOLOGNA (3-4-3): Skorupski 6; Soumaoro 6, Medel 7 (39'st Sansone sv), Lucumi 6; De Silvestri 6, Moro 6 (1'st Dominguez 6), Schouten 6, Lykogiannis 6 (31'st Cambiaso 6); Orsolini 5.5 (17'st Zirkzee 6), Arnautovic 7.5, Barrow 5.5 (17'st Soriano 6.5). In panchina: Sosa, Kasius, Bonifazi, Posch, Ferguson, Aebischer, Vignato, Bagnolini, Bardi. Allenatore: Mihajlovic 6.
ARBITRO: Giua di Olbia 6.
NOTE: pomeriggio soleggiato, terreno in ottime condizioni. Ammoniti: Holm, Bastoni, Sala, Nikolaou, Zirkzee. Angoli: 7-1 per lo Spezia. Recupero: 5', 7'.

Spezia e Bologna non si fanno male e impattano sul 2-2 nella sfida valevole per la quinta giornata di Serie A. Al Picco apre Arnautovic, Bastoni e un autogol di Schouten ribaltano la situazione, poi è ancora l’austriaco a firmare la doppietta che gli permette di salire in vetta alla classifica marcatori a 5 gol. La squadra di Gotti si porta a quota 6 punti, mentre i rossoblu di Mihajlovic, ancora senza successi, salgono a 3 punti. I padroni di casa partono con più intraprendenza nelle primissime battute, ma al 6' sono gli emiliani a passare in vantaggio al primo vero squillo: lancio di Medel per Arnautovic che brucia Hristov ed elude l’uscita di Dragowski prima di depositare in rete l’1-0 ospite. I bianconeri, nonostante il colpo incassato a freddo, provano a reagire con un paio di iniziative di Kovalenko e Nzola, entrambi però non trovano fortuna. Il pareggio ligure arriva nel recupero del primo tempo, quando Bastoni vince un contrasto ai 25 metri con Lykogiannis e lascia partire un mancino imprendibile per Skorupski.

Nella ripresa, al 54', lo Spezia ribalta la situazione con un incredibile autogol di Schouten, che nel tentativo di allontanare il pericolo devia di testa nella propria porta un calcio di punizione dello stesso Bastoni. Passano però una decina di minuti e il Bologna pareggia nuovamente con Arnautovic, bravo a scappare ancora sulla verticalizzazione di Soriano e battere Dragowski per il 2-2 e la doppietta personale. Si ristabilisce quindi l’equilibrio e nel finale entrambe le squadre cercano la fiammata da 3 punti, ma nessuna trova quella vincente. I bianconeri nel recupero recriminano per un contatto in area ospite tra Soumaoro e Agudelo, arbitro e Var però non ravvisano gli estremi per il rigore.

Verona Sampdoria 2-1

RETI: 40'pt Caputo, 44'pt Audero (aut), 48'pt Doig.
VERONA (3-4-2-1): Montipò 6; Coppola 6, Hien 6, Dawidowicz 5.5 (1'st Gunter 6.5); Terracciano 6.5 (43'st Hongla sv), Veloso 6 (40'st Depaoli sv), Ilic 6 (28'st Tameze 6), Doig 6.5; Lazovic 6, Lasagna 5.5 (28'st Kallon 6); Henry 7. In panchina: Chiesa, Perilli, Djuric, Cortinovis, Sulemana, Hrustic, Cabal, Ceccherini, Faraoni, Verdi. Allenatore: Cioffi 6.
SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero 6; Bereszynski 6 (27'st Leris 6), Ferrari 6, Colley 6, Augello 6; Rincon 6, Vieira 6 (27'st Villar 6), Verre 6 (14'st Djuricic 6); Sabiri 5.5 (34'st Pussetto sv); Quagliarella 5.5 (14'st Gabbiadini 6), Caputo 7. In panchina: Ravaglia, Yepes, Conti, Murillo, Murru, Amione. Allenatore: Giampaolo 6
ARBITRO: Valeri di Roma 6.5.
NOTE: pomeriggio sereno, terreno di gioco in buone condizioni, 16.600 spettatori circa. Ammoniti: Ilic, Henry, Sabiri, Colley Angoli: 7-2 per il VERONA. Recupero: 3' pt, 5' st.

Il Verona batte in rimonta la Sampdoria e si mette in tasca la prima vittoria della stagione. Finisce 2-1 grazie all’autogol di Audero (comunque il migliore degli ospiti) e la rete di Doig che ribaltano il momentaneo vantaggio di Caputo. Grazie a questo successo la squadra di Cioffi sale a 5 punti in classifica, mentre la formazione di Giampaolo resta in terzultima posizione a quota 2. La gara del Bentegodi è ruvida e bloccata per oltre mezz'ora, poi al 40' ci pensa Ciccio Caputo a rompere l’equilibrio con una splendida girata fulminea di mancino, che non lascia scampo a Montipò per il vantaggio blucerchiato. Il match si stappa e prima dell’intervallo arriva addirittura la rimonta scaligera: al 45' è un autogol di Audero a ristabilire l’equilibrio, dopo un colpo di testa di Henry respinto dalla traversa e carambolato addosso al portiere; poi nel recupero il sorpasso gialloblu porta la firma del classe 2002 Doig, che da due passi mette dentro dopo una carambola.

Nella ripresa il Verona continua sulle ali dell’entusiasmo e spaventa la Samp in almeno altre tre occasioni con Doig e Lazovic, respinti da un attento Audero che tiene in vita i suoi. Nel finale continua ad attaccare a testa bassa la squadra di Cioffi, ma Veloso e di nuovo Lazovic trovano sulla loro strada i guantoni del portiere blucerchiato, ancora una volta provvidenziale nel concedere un minimo di speranza alla Doria. Nel recupero è Caputo ad avere sul destro la possibile palla del pareggio ospite, ma il suo tentativo si spegne sull'esterno della rete.

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook