Sabato, 10 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport Napoli e Milan in vetta alla classifica, l'Inter ringrazia Brozovic. Oggi la Juventus

Napoli e Milan in vetta alla classifica, l'Inter ringrazia Brozovic. Oggi la Juventus

Napoli-Spezia 1-0 

Marcatore: 44' st Raspadori

Napoli (4-3-3): Meret 6; Di Lorenzo 6, Rrahmani 6.5, Juan Jesus 6.5, Mario Rui 5.5; Anguissa 6 (12' st Zielinski 6), Ndombele 5.5 (1' st Lobotka 6.5), Elmas 5.5 (30' st Gaetano 6.5); Politano 6 (12' st Lozano 6), Raspadori 7, Kvaratskhelia 6.5 (22' st Simeone 6). In panchina: Marfella, Sirigu, MinJae, Olivera, Zerbin, Ostigard, Zanoli. Allenatore: Spalletti 6.5.

Spezia (3-5-2): Dragowski 6; Ampadu 6.5 (25' st Hristov 6), Kiwior 6.5, Nikolaou 6; Holm 6, Agudelo 6.5 (36' st Sala sv), Bourabia 6 (25' st Ellertsson 6), Bastoni 6 (17' st Kovalenko 6), Reca 6; Gyasi 5.5, Nzola 5.5. In panchina: Zoet, Zovko, Beck, Caldara, Sher, Strelec, Sanca. Allenatore: Gotti 6.

Arbitro: Santoro di Messina 6.

Note: serata serena, terreno in buone condizioni. Al 46' st espulso Spalletti per doppia ammonizione. Ammoniti: Gyasi, Elmas, Dragowski. Angoli: 10-5. Recupero: 3' pt, 5' st.

Dopo la vittoria sul Liverpool, il Napoli fatica ma batte anche lo Spezia 1-0 grazie ad un gol nel finale di Raspadori. Spalletti cambia cinque elementi rispetto all’11 che ha travolto i reds in Champions League. Tra i confermati dal 1' c'è Kvaratskhelia che al 7' regala il primo boato al "Maradona": doppio tunnel su Holm e Ampadu e conclusione deviata da Nikolaou. Al 15' e al 23' altri lampi del georgiano che impegna Dragowski prima con un diagonale dopo un disimpegno errato di Bourabia e poi con un tiro sul primo palo. Al 41' lo Spezia si affaccia dalle parti di Meret con Gyasi che porta la palla sul destro e calcia dalla distanza: il portiere azzurro devia in angolo. Nella ripresa il Napoli parte forte. Fraseggio corto nello stretto tra Kvaratskhelia e Raspadori e palla ad Anguissa che arriva scarico sul rigore in movimento. Dragowski riesce a respingere coi piedi. Una delle tre doppiette in Serie A di Giacomo Raspadori è arrivata contro lo Spezia nel dicembre 2021. Ma l’ex Sassuolo fatica ad entrare in partita e al 51' spreca una cross invitante di Politano dalla destra. (ITALPRESS) - (SEGUE).
Spalletti però rinnova la fiducia all’italiano e sostituisce Politano e Anguissa. Al 61' Zielinski si mette in luce e con un tiro dalla distanza costringe all’intervento il connazionale Dragowski. Al 67' Kvaratskhelia lascia il posto a Simeone, reduce dal gol in Champions League. Ma a rendersi pericoloso è lo Spezia con un regalo della difesa di casa: Mario Rui sbaglia il retropassaggio di testa, Kiwior anticipa Meret ma non riesce a dare forza al tiro con Rrahmani che salva. L’ultima carta di Spalletti è Gaetano. L’ex Cremonese ci prova dalla distanza al 78', ma trova la deviazione di Kiwior di testa. All’86' il Napoli sfiora il quinto gol su calcio piazzato: su calcio d’angolo, Dragowski sbaglia l’uscita ma Lozano si coordina male e calcia sull'esterno della rete. All’89' arriva il gol vittoria. La firma è di Raspadori che deposita in rete la palla da tre punti dopo un tocco sbagliato di Gaetano.

 

Inter-Torino 1-0
Marcatore: 44’ st Brozovic.
Inter: Handanovic 7.5; Skriniar 6, De Vrij 6, Dimarco 6 (32'st Bellanova 6); Dumfries 5.5 (23'st Bastoni 6), Barella 6.5, Brozovic 7, Calhanoglu 6.5 (32'st Mkhitaryan 6), Darmian 6 (40'st Gosens sv); Martinez 6.5, Dzeko 5 (23'st Correa 5.5). Allenatore: Inzaghi 6.
Torino: Milinkovic-Savic 6; Djidji 6, Buongiorno 6.5, Rodriguez 6.5 (31'st Zima 5); Lazaro 5.5 (45'st Singo sv), Lukic 6.5, Linetty 6 (24'st Ilkhan 5.5), Vojvoda 6; Seck 6.5 (24'st Radonjic 6), Vlasic 7; Sanabria 5.5 (45'st Pellegri sv). Allenatore: Paro (Juric assente) 6.
Arbitro: Ayroldi di Molfetta 5.5.
Note: Ammoniti: Sanabria, Brozovic, Lukic, Lautaro. Angoli: 6-5. Recupero: 0'pt, 7'st.
Milano. - L’Inter ci prova, fa tanta fatica, e sfonda solo nel finale contro un ottimo Torino. Un tocco morbido di Brozovic, a tempo quasi scaduto, regala all’Inter 3 punti d’importanza capitale contro i granata, fermati anche dalle parate di un buon Handanovic. A San Siro finisce 1-0 con la rete del croato all’89' su assist di Barella: la squadra di Inzaghi, nonostante tanta fatica, riscatta le sconfitte del derby e in Champions, portandosi a 12 punti in classifica, mentre gli uomini di Juric restano con il boccone amaro da digerire e fermi a quota 10.

Sampdoria-Milan 1-2
Marcatori: 6' pt Messias, 12' st Djuricic, 22' st Giroud (rig.).
Sampdoria: Audero 6.5; Bereszynski 5.5 (14'st Gabbiadini 6), Ferrari 6, Murillo 5.5, Augello 6.5; Villar 5.5 (41'st Vieira sv); Leris 6, Rincon 5.5, Sabiri 5, Djuricic 7 (33'st Verre sv); Caputo 5.5 (33'st Quagliarella sv). Allenatore: Giampaolo 5.
Milan: Maignan 6.5; Calabria 6, Kalulu 6, Kjaer 6.5, Hernandez 7; Tonali 7, Pobega 6 (33'st Vranckx sv); Messias 7 (14'st Tomori 6), De Ketelaere 5.5 (26'st Bennacer 6), Leao 5; Giroud 7. Allenatore: Pioli 7.
Arbitro: Fabbri di Ravenna 6.
Note: Al 2'st espulso Leao per doppia ammonizione, al 51'st espulso Giampaolo (all.) per proteste. Ammoniti: Ferrari, Villar, Quagliarella, Augello, Leris. Angoli 4-2 per il Milan. Rec. 3', 7'+1'.
Genova. Un Milan in inferiorità numerica per quasi un tempo espugna Marassi superando la Sampdoria per 2-1. Nonostante l'ingenua espulsione di Leao in avvio di ripresa, la capolista riesce a portare a casa i 3 punti grazie ai gol di Messias e Giroud su rigore, intervallati dal momentaneo pari di Djuricic. Al primo guizzo, dopo appena 6 minuti, gli ospiti passano in vantaggio. Leao accelera, salta due uomini e serve Giroud che mette una palla all’indietro che finisce prima sul mancino di De Ketelaere e poi su quello di Messias, il quale infila Audero per l'1-0. In avvio di ripresa i rossoneri rimangono in 10. Leao, già ammonito, tenta una rovesciata imprudente centrando Ferrari in testa. L'arbitro estrae il secondo giallo e lo manda sotto la docciai. Una sciocchezza che il Milan paga al 12', quando Djuricic firma l’1-1 grazie a un colpo di testa ravvicinato arrivato dopo un preciso cross dalla sinistra di Augello per il momentaneo 1-1. Dopo rientra in azione il Var, con Fabbri che assegna un tiro dal dischetto per il Milan dopo un fallo di mano di Villar in area inizialmente non visto. Dagli 11 metri si presenta Giroud che spiazza Audero e firma il 2-1. Al 42' i liguri sfiorano il pari con una tripla occasione, ma finisce così.

Domenica 11 settembre

  • *ATALANTA-CREMONESE, ore 12:30 (DAZN-SKY)
  • *BOLOGNA-FIORENTINA, ore 15:00 (DAZN)
  • *LECCE-MONZA, ore 15:00(DAZN)
  • *SASSUOLO-UDINESE, ore 15:00 (DAZN)
  • *LAZIO-VERONA, ore 18:00(DAZN)
  • *JUVENTUS-SALERNITANA, ore 20:45 (DAZN)

Lunedì 12 settembre

  • *EMPOLI-ROMA, ore 20:45 (DAZN-SKY)

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook