Venerdì, 07 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Televisione

Home Foto Televisione “Speravo de morì prima”, la storia di Totti fino all'addio: cast e trailer. Dove e quando vedere le ultime due puntate: il finale. Spuntano Del Piero, Lippi e Pirlo. E Cassano...

“Speravo de morì prima”, la storia di Totti fino all'addio: cast e trailer. Dove e quando vedere le ultime due puntate: il finale. Spuntano Del Piero, Lippi e Pirlo. E Cassano...

di

“Speravo de morì prima” tira dritto. Nel secondo atto della miniserie targata Sky (venerdì 26 sono andate in onda terza e quarta punta) gli spettatori hanno vissuto... gli effetti collaterali della “guerra” interna allo spogliatoio tra il capitano giallorosso e il rientrante Spalletti. Il capitano è tormentato, ma alla fine sceglie di firmare l'ultimo rinnovo di contratto, dopo essersi confrontato con Pirlo e Del Piero sulla possibilità di varcare i confini nazionali e giocare in Paesi diversi: ma la vita da nababbo, lontano da Roma, non fa per lui. Domani, venerdì 2 aprile spazio al gran finale. Si spalancano le porte dell'addio al calcio per il capitano giallorosso. E l'Olimpico gli tributerà il giusto saluto. E a salire in cattedra, anche a costo di scalzare il protagonista della miniserie, sarà proprio l'ex numero 10.

La mini serie, il finale: ultima puntata venerdì 2 aprile. L'addio di Totti

Il 28 maggio 2017, in uno stadio Olimpico carico fino al limite della propria portata (forse anche oltre) e in mezzo a un tripudio di lacrime giallorosse spunta uno striscione: “Speravo de morì prima”. Una frase pregna di significato per chi ama qualcosa di trascendente: perché la fede calcistica non è concreta, è un forellino interno che stimola sensazioni uniche. E contrapposte. Il messaggio, nel giorno dell'addio di Francesco Totti al calcio - uno che se fosse vissuto ai tempi dell'Impero romano avrebbe indossato certamente la corona di imperatore - fece scalpore. L'ironia capitolina fusa al dramma sportivo: un capolavoro. Che ha ispirato anche una serie Sky.

Al via la campagna «Mi vaccino perché...», tra i testimonial Francesco Totti e Valentina Vezzali

“Speravo de morì prima”: 19 e 26 marzo, 2 aprile su Sky Atlantic e Now video

La serie, manco a dirlo, è incentrata sull'ultimo scorcio della vita calcistica - ma non solo - del “pupone” giallorosso. Gioie romaniste e azzurre, ma anche momenti di scoramento, si alternano alla vita di tutti i giorni, resa impossibile dalla notorietà. Una trappola di cristallo in cui gioca un ruolo importante la famiglia: dalla moglie Ilary Blasi ai figli, passando per i genitori di Francesco. Il tutto ambientato in un contesto in grado di fagocitare tutte le emozioni e restituirle come ricordi indelebili o drammatici: Roma.

Il cast dei figli d'arte: da Pietro Castellitto a Gianmarco Tognazzi

Nei panni di Francesco Totti c'è Pietro Castellitto, figlio del monumentale Sergio e della scrittrice Margaret Mazzantini, che si cimenta nella prima grande “opera” artistica della sua carriera. Castellitto junior compirà 30 anni a dicembre ma il regalo... lo scarterà in anticipo: perché interpretare i panni del più grande gladiatore di tutti non è un'occasione che capita a chiunque. Lo scorso anno, Pietro Castellitto si è anche cimentato nei panni di regista, dirigendo Predatori. L'altro figlio d'arte, più avvezzo a palcoscenici del genere, è uno degli eredi di Ugo Tognazzi, Giamarco. Una carriera di attore ben riuscita che sarà impreziosita dall'interpretazione di Luciano Spalletti, che con Totti visse un rapporto di amore (nella prima fase) e odio (nell'ultima). Come ha riferito il regista Luca Ribuoli, Tognazzi è stato Spalletti sin dal primo istante in cui è stato testato sul set. Chi, invece, non punterà sull'emulazione del personaggio sarà l'attrice capitolina Greta Scarano, che indosserà i panni di Ilary. Da brava professionista, l'ex agente di Distretto di Polizia, prima di cimentarsi nella nuova avventura artistica, ha trascorso un lungo pomeriggio con Ilary, che è stata anche la sua musa ispiratrice. In una serie del genere non potevano mancare due figure come Antonio Cassano, interpretato da Gabriel Montesi, e l'altro storico capitano giallorosso, ovvero Daniele De Rossi (attore scelto Marco Rossetti). Nel cast anche due mostri sacri del teatro e della televisione italiana come Monica Guerritore e Giorgio Colangeli, che saranno i coniugi Totti.

La miniserie: quante puntate?

La produzione su Totti sarà della durata complessiva di 360', cadenzati in sei puntate da un'ora l'una. S'inizia venerdì 19 marzo e si finisce il 2 aprile.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook