Martedì, 07 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Tokyo 2020

Home Foto Tokyo 2020 Olimpiadi Tokyo, la notte magica del canottaggio azzurro. Cesarini-Rodini nella storia

Olimpiadi Tokyo, la notte magica del canottaggio azzurro. Cesarini-Rodini nella storia

"Una gara di nervi! Una gara perfetta! Una gara storica!". Immensa soddisfazione per la Federazione Italiana canottaggio che commenta così sulla propria pagina Facebook la storica vittoria di Federica Cesarini e Valentina Rodini nella finale dei pesi leggeri

Una rimonta straordinaria

"Federica Cesarini e Valentina Rodini sono terze per tutta la gara, poi negli ultimi 500 metri piazzano l'acuto! Francia battuta per 14 centesimi, Olanda per 49, Gran Bretagna beffato per un solo centesimo. L'Italia vince la sua prima medaglia olimpica femminile, e che medaglia! FEDE E VALE, SIETE NELLA STORIA!!!"

"Bellissime, straordinarie, sensazionali e bravissime - prosegue il post - perché con questa prestigiosa medaglia d'oro l'Italia del canottaggio entra di diritto nella storia del canottaggio femminile. Grandiose Valentina Rodini e Federica Cesarini protagoniste assolute di una medaglia bellissima e d'oro!! 1. Italia (Valentina Cesarini, Federica Cesarini) 6.47.54, 2. Francia (Laura Tarantola, Claire Bove) 6.47.68, 3. Olanda (Marieke Keijser, Ilse Paulis) 6.48.03, 4. Gran Bretagna (Emily Craig, Imogen Grant) 6.48.04, 5. Usa (Mary Reckford, Sechser) 6.48.54, 6. Romania (Ionela Cozmiuc, Gianina Beleaga) 6.49.40".

La dedica a Filippo Mondelli

Una dedica speciale: le due azzurre medaglie d’oro a Tokyo 2020 nella prova di canottaggio del doppio pesi leggeri, Federica Cesarini e Valentina Rodini, la riservano alla famiglia di Filippo Mondelli, il canottiere del 4 di coppia morto lo scorso 29 aprile a 26 anni, a causa di un tumore. «Ieri non ci erano riusciti i nostri compagni del 4 di
coppia, oggi invece - ha detto Cesarini - abbiamo portato Pippo con noi sul gradino più alto del podio».

Bronzo nei pesi leggeri maschile

Medaglia di bronzo per Stefano Oppo e Pietro Willy Ruta al termine di una gara che li ha visti contrapposti a Irlanda, oro, e Germania, argento. Una medaglia che riporta sul podio olimpico l’Italia in questa specialità dopo 21 anni di assenza. Spettacolare risultato che conferma la forza e la determinazione dei due azzurri Oppo e Ruta. Straordinari!! 1. Irlanda (Fintan Mc Carthy, Paul O’Donovan) 6.06.43, 2. Germania (Jonathan Rommelmann, Jason Osborne) 6.07.29, 3. Italia (Stefano Oppo, Pietro Willy Ruta) 6.14.30, 4. Repubblica Ceca (Jiri Simanek, Miroslav Vrastil) 6.16.42, 5. Belgio (Niels van Zandweghe, Tim Brys) 6.18.10, 6. Uruguay (Bruno Cetraro Berriolo, Felipe Kluver Ferreira) 6.24.21.

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook