Lunedì, 29 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Tokyo 2020

Home Foto Tokyo 2020 Tokyo 2020, spaventoso Filippo Ganna: a 73 km/h negli ultimi 125 metri. Ecco chi è

Tokyo 2020, spaventoso Filippo Ganna: a 73 km/h negli ultimi 125 metri. Ecco chi è

L'uomo che vola. L'Italia ha il suo colpo in... Ganna. Filippo il re è nato a Verbania il 25 luglio 1996. Ciclista su strada e pistard italiano che corre per il team Ineos Grenadiers. Come passista specializzato nelle prove a cronometro è stato campione nazionale nel 2019 e 2020, medaglia di bronzo nei campionati del mondo nel 2019 e medaglia d’oro nel 2020. Ha inoltre vinto quattro tappe al Giro d’Italia del 2020, tre delle quali a cronometro e due tappe al Giro d’Italia 2021 (entrambe a cronometro). Su pista si è invece laureato quattro volte campione del mondo di inseguimento individuale e detiene il record del mondo di specialità.

Filippo Ganna nella vita privata ha la passione per la cucina (specialità barbecue e tagliolini al tartufo). Appassionato anche di e-game (durante il lockdown sfidava su Fortnite gli altri azzurri della pista), bravo nei lavori di casa, taglio della legna compreso. Filippo Ganna è legatissimo agli amici di sempre (Dario, compagno di banco delle superiori; lo chef Alessandro; Thomas, l’ex dj un po’ folle), ma soprattutto alla sorella minore. Si chiama Carlotta e ha 21 anni. Il loro legame è così forte che si trova già sulla pelle: si sono regalati un tatuaggio al compimento dei rispettivi 18 anni. Inoltre lei è fidanzata con un amico di Filippo, Matteo Sobrero, campione italiano della crono.

La vita amorosa di Filippo è legata da 9 anni a Carlotta. Piemontese, classe 1995, studi nell’ambito commercialistico: si sono conosciuti in una corsa vicino a Biella organizzata da suo padre dove lei faceva la miss e Filippo arrivò terzo.

Incredibile impresa nella finale con la Danimarca

Qualcosa di incredibile. Per i primi due chilometri e mezzo i tre azzurri Milan, Consonni e Lamon sono strepitosi, riusciamo a stare attaccati al quartetto danese, anzi in alcuni giri li sopravanziamo, Ganna ci porta avanti a metà gara ma poi si sposta per avere energie nel finale, loro alzano il ritmo e prima dell’ultimo chilometro siamo dietro di 1,033 secondi. Tutto dovrebbe andare come era scritto, ma c’è Filippo Ganna. Si mette in testa e parte il treno azzurro. Recupera e all’ultimo giro li superiamo, per poi vincere in 3:42.032. Filippo Ganna ha corso gli ultimi 125 metri a 73,62 km/h. Letteralmente spaventoso.

 

 

© Riproduzione riservata

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook