Giovedì, 09 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Tokyo 2020

Home Foto Tokyo 2020 Olimpiadi Tokyo 2020, Longo Borghini e Giuffrida, doppio bronzo! Record nella 4x100. Zanni terzo!

Olimpiadi Tokyo 2020, Longo Borghini e Giuffrida, doppio bronzo! Record nella 4x100. Zanni terzo!

SECONDA GIORNATA OLIMPIADI TOKYO 2020 LIVE

Pesi. Mirko Zanni ha vinto la medaglia di bronzo nel sollevamento pesi, categoria 67 kg. L’azzurro è stato battuto soltanto dal cinese Lijun Chen, medaglia d’oro con record olimpico (332), e dal colombiano Luis Javier Mosquera Lozano, medaglia d’argento. Per l’Italia si tratta della quinta medaglia a Tokyo.

NUOTO DI SQUADRA. L’Italia approda in finale con il miglior tempo nella staffetta 4x100 sl maschile ai Giochi olimpici chiudendo la batteria in 3'10"29 e stabilendo il nuovo record italiano. Alessandro Miressi, Santo Condorelli, Lorenzo Zazzeri, Manuel Frigo hanno vinto la batteria, precedendo Francia (3'12"35) e Brasile (3'12"59).

 

CICLISMO SU STRADA FEMMINILE. Terza medaglia per l’Italia alle Olimpiadi di Tokyo 2020: Elisa Longo Borghini è bronzo nella prova su strada in linea di ciclismo femminile. Oro all’austriaca Anna Kiesenhofer, argento all’olandese Annemiek Van Vleuten.

Il bronzo dopo... la tempesta. Questa medaglia ha un significato particolare, ho sofferto molto nel mese di giugno durante il Giro d’Italia e oggi ho corso con tutte le persone che mi vogliono bene nel cuore: mio papà, mia mamma, il mio fidanzato, i miei tifosi, volevo regalare a tutti la gioia di una medaglia. Sono contenta, io faccio il mio, mi piace mettere giù la testa e lavorare senza tante scene. Arriverà anche il momento in cui vincerò un oro, ma oggi sono tanto contenta per l’Italia. Gara sofferta, con un clima difficile e tanto tatticismo. L’Olanda pensava di avere in mano la situazione, invece la ragazza austriaca ha anticipato tutte. Io al terzo gradino del podio ci ho fatto abitudine. Sono felice di aver fatto un bel risultato per l’Italia perché quando indosso la maglia azzurra c'è sempre uno stimolo in più

 

JUDO. Odette Giuffrida conquista la quarta medaglia dell'Olimpiade azzurra. Nella finale per il terzo gradino del podio ha battuto per ippon l’ungherese Pupp. Smaltita la delusione per la sconfitta in semifinale con la giapponese Uta Abe nella categoria -52kg. L’azzurra  in semifinale aveva eliminato la belga Charline van Snick. Nella categoria 66 kg, sfuma invece il bronzo per il judoka Manuel Lombardo (numero 1 del ranking mondiale) battuto nella finale per il bronzo dal coreano An Baul.

Giuffrida: “Ci vediamo a Parigi”. Spero di aver fatto sognare tanti ragazzi che mi hanno guardato da casa alla tv. Ho già fatto una video chiamata a casa al nonno che voleva la medaglia, non gli importava il colore, ha detto che la dipinge lui. Per l’oro ci vediamo a Parigi. E’ molto bello, questo bronzo ha un peso grandissimo perché viene dopo cinque anni di sacrifici e di ostacoli.

 

GINNASTICA ARTISTICA. Dopo tre suddivisioni delle cinque femminili di ginnastica artistica, Vanessa Ferrari guida la classifica provvisoria del corpo libero con 14,166 precedendo di 33 millesimi l’americana Simone Biles, seconda a quota 14,133. Terza l’altra statunitense Jade Carey con 14,100. Le qualifiche si concluderanno in serata. Al momento devono ancora scendere in pedana Canada, Francia, Spagna, Germania e Belgio.

SCHERMA. Alice Volpi manca l'appuntamento con la una medaglia di bronzo, battuta di misura (15-14) dalla russa Korobeynikova per 15-14, dopo la sconfitta in semifinale contro Inna Deriglazova (15-10). Ai quarti l'azzurra ha avuto la meglio su Arianna Errigo nella sfida tutta italiana valida di fioretto femminile. La toscana si impone con il punteggio di 15-7 e approda in semifinale.
Martina Batini, invece, è stata eliminata al primo turno del tabellone olimpico del fioretto femminile. L'azzurra è stata sconfitta all’esordio dall’ungherese Fanni Kreiss con il punteggio di 15-10.

Tra gli uomini, Andrea Santarelli chiude al quarto posto, a un passo dal podio. Prima centra la semifinale piazzando una stoccata finale con tanto di urlo dopo aver sconfitto ai quarti il giapponese Masaru Yamada per 15 a 13, ma manca la finale, battuto da Gergely Siklosi con il punteggio di 15-10. E nella finale per il terzo posto della spada perde 12-15 dall’ucraino Igor Reizlin. Enrico Garozzo, invece, è stato eliminato al primo turno del tabellone olimpico di spada maschile. L’azzurro è stato battuto dal giapponese Koki Kano con il punteggio di 15-12, così come Marco Fichera, superato dal kazako Kurbanov per 15-7.

VELA. Terminate le tre prove odierne del windsurf femminile ai Giochi Olimpici di Tokyo, Marta Maggetti (6-3-3) occupa il terzo posto nella classifica generale.

CANOA. Stefanie Horn ha staccato il biglietto per la semifinale olimpica della canoa slalom, in programma martedì. L’azzurra ha chiuso la seconda manche delle qualificazioni al 4° posto.

BASKET. L'Italia vince in rimonta contro la Germania. A 17 anni dalla finale di Atene 2004, il ritorno del basket italiano a un’Olimpiade è segnato da un importantissimo successo per 92-82. Determinante l'ultimo quarto (parziale nettissimo di 24 a 10). Sugli scudi Simone Fontecchio, autore di 24 punti (18 quelli di Danilo Gallinari e Stefano Tonut). Mercoledì 28 luglio, alle 10.20 italiane il quintetto allenato da Meo Sacchetti sfiderà l'Australia.

Il ct Sacchetti e il carattere di squadra. Questa squadra ha un carattere importante. Potremmo perdere delle gare, ma se dobbiamo perderle vogliamo comunque giocarcele fino alla fine. Gara un po' strana, abbiamo difeso non bene il primo quarto e loro sono stati bravi. Abbiamo recuperato nel secondo tempo, ci sono scappati nel terzo quarto e li abbiamo recuperati ancora. Probabilmente ci è servita di lezione la gara con Portorico in cui eravamo sotto di 17 e abbiamo dovuto recuperare.

Le parole del Gallo. Abbiamo fatto una buona partita, anche se abbiamo iniziato così così e loro hanno avuto grandi percentuali da fuori nel primo quarto ed hanno tirato bene. Noi però siamo stati comunque lì e abbiamo continuato a giocare bene in difesa, soprattutto nell’ultimo quarto con più energia e più furbizia anche su alcune situazioni difensive e siamo stati bravi a chiuderla alla fine anche con canestri importanti.

Capitan Melli su di giri. Incredibile, la prima vittoria così da capitano è clamoroso, sensazione stupenda. Siamo venuti fuori alla distanza, sono fiero di essere capitano di questa squadra. Alla fine abbiamo vinto una gara bellissima, intensa, sono fiero dei miei compagni, godiamoci un pò questo successo, poi resettiamo e pensiamo alla prossima.

BEACH VOLLEY MASCHILE. Grandissima vittoria in rimonta del duo azzurro Lupo-Nicolai che battono 2-1 (19-21/21-19/15-13) il duo tedesco Thole-Wickler nella gara d'esordio delle Olimpiadi.

 

TENNIS. Dopo l'eliminazione della Errani nella giornata inaugurale, rompe il ghiaccio con successo - nella seconda giornata - Camila Giorgi, abile a superare in due set la statunitense Brady (6-3/6-2). Nulla da fare, invece, per Jasmine Paoline, battuta da Petra Kvitova in due set (6-4/6-3). C'è un’altra defezione, questa volta dell’ultima ora, nel torneo di singolare maschile del tennis. Il britannico Andy Murray, oro sia a Londra 2012 che a Rio 2016, è costretto a dare forfait per un problema muscolare, secondo quanto fa sapere Team GB con una nota. Lo scozzese rimarrà comunque a Tokyo perché proverà a disputare il torneo di doppio in coppia con Joe Salisbury. Grande sorpresa nel singolare femminile del torneo olimpico di tennis. La numero uno al mondo Ashleigh Barty è stata sconfitta 6-4 6-3 al debutto dalla spagnola Sara Sorribes Tormo.

Doppio avanti. Vincono in due set Lorenzo Sonego e Lorenzo Musetti nel doppio maschile del torneo olimpico di tennis. Gli azzurri superano 7-5 6-4 la coppia argentina composta da Pablo Andujar e Roberto Carballes Baena. Al prossimo turno incrocio durissimo con le teste di serie numero 1 del tabellone, i croati Mektic e Pavic.

NUOTO SINGOLO. Non una grandissima. Chase Kalisz ha vinto l’oro nei 400 misti uomini alle Olimpiadi. L’americano ha chiuso in 4'09"42, precedendo il connazionale Jay Litherland (4'10"28) e l'australiano Brendon Smith (4'10"38). Ottavo l’unico azzurro in gara, Alberto Razzetti che ha chiuso in 4'11"32. Delusione a cinque cerchi per Gabriele Detti, solo sesto nella finale dei 400 stile libero. L’italiano non ha quindi confermato il bronzo di Rio 2016. Il tunisino Ahmed Hafnaoui ha vinto la medaglia d’oro olimpica nei 400 stile libero chiudendo la gara in 3'43"36. Argento per l’australiano Jack McLoughlin (3'43"52), bronzo per l’americana Kieran Smith (3'43"94). «Occasione sprecata: non lo definirei un flop, ma con il tempo di vittoria si poteva tranquillamente fare»: Gabriele Detti non nasconde la delusione dopo il sesto posto nella finale dei 400 stile libero nel quale puntava al podio. «Non cerco scusanti - ha detto parlando a bordovasca - ma questo è stato un anno davvero strano: tanti stop, le Olimpiadi si fanno, non si fanno...Forse mi ero disabituato alle gare. Ma qualcosa ho sbagliato, ora cercherò di capire e resettare». Le nuotatrici azzurre Ilaria Bianchi e Elena Di Liddo sono state eliminate in semifinale dei 100 farfalla donne alle Olimpiadi. Bianchi ha chiuso la sua batteria all’ottava posizione (58"07), Di Liddo (57"60) in settima.  La giapponese Yui Ohashi ha vinto l'oro olimpico nei 400 misti donne con il tempo di 4'32"08. Argento e bronzo per gli Stati Uniti con Emma Weyant (4'32"76) e Hali Flickinger (4'34"90). Ottavo posto per l’azzurra Ilaria Cusinato che ha chiuso con il tempo di 4'40"65.

Avanti la Carraro. Martina Carraro si è qualificata per le semifinali dei 100 rana con il 5° tempo complessivo. L’azzurra ha chiuso la propria batteria al 3° posto in 1'05"85.

L'exploit. Nicolò Martinenghi approda in finale nei 100 rana alle Olimpiadi di Tokyo migliorando il proprio record italiano. L’azzurro ha chiuso la batteria in seconda posizione con il tempo di 58"28, facendo meglio del 58"29 precedente stabilito al Sette Colli a giugno. "Domani vorrei semplicemente divertirmi: una finale olimpica l’ho sognata ad ogni arrivo ad un mio allenamento quando immaginavo come se fosse l’ultima bracciata di questa gara qui". Così in zona mista Nicolò Martinenghi,dopo il record. "Fino a ieri guardavo le finali da YouTube, gli highlights delle altre Olimpiadi. Non credo sia una cosa da tutti, mi ritengo molto fortunato per questo". Il 21enne di Varese commenta anche le fatiche della gara: "L'ho calibrata al meglio e non era facile perché ieri siamo andati a dormire tardi, stamattina alle 7 ero sveglio. Una prova di maturità e determinazione non indifferente".

Altro record italiano. Tomas Ceccon è tra le poche note liete del nuoto azzurro della giornata: qualificato per il prossimo turno e record italiano nei 100 dorso con il tempo di 52.49.

Bene la Panziera. Margherita Panziera ha staccato il biglietto per le semifinali dei 100 dorso ai Giochi Olimpici di Tokyo. La nuotatrice veneta ha chiuso la quarta batteria al secondo posto in 59'74", ottavo tempo complessivo. Grande prestazione dell’australiana McKeown nella sesta batteria, con il nuovo record olimpico in 57"88.

Male la Pilato. Doccia fredda per Benedetta Pilato, squalificata nella batteria dei 100 rana, ma comunque fuori dai giochi dopo una batteria negativa, come lei stessa l'ha giudicata: «Gara orribile, ma poi cosa ho fatto?... Non so davvero perché mi abbiano squalificata. Certo, ho nuotato in maniera orribile, non so spiegare, mi sentivo stanchissima. La pressione? Può darsi quella, non so».

Gli altri semifinalisti. Stefano Ballo e Simone Di Cola hanno staccato il biglietto per le semifinali dei 200 stile libero ai Giochi di Tokyo. Settimo tempo complessivo per Ballo, mentre Di Cola ha passato il turno con il 16° e ultimo tempo utile.

PESI.  Il cinese Fabin Li ha vinto la medaglia d’oro nel sollevamento pesi, categoria 61 kg. Argento all’indonesiano Eko Yuli Irawan, bronzo al kazako Igor Son. Sesto posto per l’azzurro Davide Ruiu.

TUFFI SINCRO.  A Tokyo 2020, nella gara del trampolino 3 metri sincronizzato femminile, sfuma all’ultimo tuffo il sogno della medaglia di bronzo per le italiane Elena Bertocchi e Chiara Pellacani. Le azzurre, terze dopo i primi quattro tuffi, hanno chiuso addirittura al settimo posto a causa di un voto molto basso ottenuto per il tuffo che ha concluso la finale olimpica.

Le lacrime della Bertocchi. La voce rotta dal pianto in zona mista dopo la grande delusione. Elena Bertocchi fa quasi fatica a parlare al termine della gara in coppia con la romana Chiara Pellacani. "Anche se non sembra siamo comunque felici del percorso che abbiamo fatto per arrivare fino a qua: un cammino in salita, questo risultato però non ce lo aspettavamo proprio perchè gli allenamenti fino ad oggi, anche quello prima della gara, sono andati molto bene e speravamo in un risultato un pochino migliore. Alla fine siamo alla prima esperienza olimpica, il sogno di una vita, e quindi siamo contente lo stesso".

BEACH VOLLEY FEMMINILE.  Sconfitta al debutto nel torneo olimpico di beach volley per Marta Menegatti e Viktoria Orsi Toth. Le azzurre si sono arrese 2-0 (21-18 21-15) alla coppia russa formata da Svetlana Kholomina e Nadezda Makroguzova

TIRO CON L'ARCO.  Finisce nei quarti l’avventura delle azzurre del tiro con l’arco nella gara a squadre. Chiara Rebagliati, Lucilla Boari e Tatiana Andreoli avevano ottenuto l'accesso ai quarti di finale della gara a squadre donne di tiro con l’arco di Tokyo 2020 contro la Corea del Sud (An, Jang, Kang) che ai Giochi è campione uscente. Negli ottavi le azzurre hanno superato per 5-3 la Gran Bretagna (Bettles, Folkard, Pitman). Il primo parziale è stato a favore delle britanniche (51-52), andate quindi sullo 0-2, ma l’Italia ha rimontato prima portandosi sul 2-2 chiudendo il set 54-52 e poi portandosi avanti 4-2 con il parziale di 46-45. Il 53-53 del quarto set è valso poi il punto decisivo che h sancito il passaggio del turno delle azzurre.

PUGILATO.  Giordana Sorrentino ha vinto 5 a 0 ai punti al 32esimi di finale della categoria fino a 51 chilogrammi contro la venezuelana Irismar Del Valle Cardozo Rojas. La 21enne pugile di Fiumicino tornerà sul ring della Kokugikan Arena giovedì quanto affronterà Hsiao-Wen Huang di Taipei. Passaggio ai sedicesimi di finale anche per Irma Testa nella categoria fino a 57 kg: l’azzurra di Torre Annunziata che vive ad Assisi ha sconfitto ai punti per 4 a 1 la russa Liudmila Vorontsova.

TIRO A VOLO. Una giornata perfetta a Tokyo per Diana Bacosi, campionessa olimpica in carica dello skeet. Dopo le prime tre serie di qualificazione l’azzurra guida la classifica insieme alla cinese Meng Wei, detentrice del record del mondo: entrambe hanno colpito tutti i 75 piattelli. Solo 24esima Chiara Cainero, con 67/75. Domani le ultime due serie di qualificazione e poi la finale. La finale dello skeet donne è in programma domani, così come quella degli uomini. Per l’Italia, in quest’ultima prova, spareranno nelle eliminatorie il campione olimpico in carica Gabriele Rossetti e il vicecampione del mondo Tammaro Cassandro.

VOLLEY. L'Italia femminile inizia con il piede giusto. Niente da fare per la Russia, battuta sonoramente da Paola Egonu e compagne con il punteggio di 3-0 (25-23/25-19/25-14). Match equilibrato solo nel primo set. Nel secondo e terzo le italiane di coach Davide Mazzanti hanno dominato. All’Ariake Arena ottima prestazione di Anna Danesi a muro ma anche di Elena Pietrini, Sarah Luisa Fahr. Per Egonu 18 punti, top scorer azzurra. Prossimo impegno martedì contro la Turchia. Egonu su di giri a fine partita: «La prima partita è stata emozionante come saranno le altre di queste Olimpiadi. Il fuso orario che non ci consente di dormire le nostre sette ore piene».

CANOTTAGGIO. Altro equipaggio azzurro in finale nel canottaggio. Si tratta del quattro di coppia femminile, composto da Valentina Isetti, Alessandra Montesano, Veronica Lisi e Stefania Gobbi: le quattro azzurre si sono guadagnate l’accesso alla gara che assegna le medaglie chiudendo la semifinale al secondo posto, alle spalle dell’Australia. L’Italia non si qualificava a questa finale da Los Angeles '84. Avanza in semifinale nel singolo Gennaro Di Mauro grazie al terzo posto nella sua batteria dei quarti. Niente da fare invece per il doppio femminile di Alessandra Patelli e Chiara Ondoli: quarte in semifinale, le azzurre disputeranno la finale B.

PALLANUOTO. Esordio senza problemi per il Settebello nel torneo olimpico di pallanuoto. Gli azzurri hanno travolto 21-2 il modesto Sudafrica.

BASKET 3X3.Come accaduto ieri, anche oggi una vittoria e una sconfitta per l’Italia del basket femminile 3X3 nel torneo olimpico di Tokyo 2020. Ieri le azzurre avevano vinto con la Mongolia (15-14) e perso con la Francia (16-19), oggi hanno vinto con la Romania (22-14) e si sono arrese alla Cina (13-22). Domani l’Italia giocherà contro Stati Uniti e Giappone, martedì 27 luglio contro la Russia.

SURF. Spettacolo fra le onde di Tsurigasaki, spiaggia della località di Ichinomiya, a 100 metri. Il surf ha fatto il suo esordio alle Olimpiadi con le spettacolari evoluzioni fra i cavalloni (provocati anche dall’avvicinarsi di un tifone) degli atleti in gara, e in particolare del brasiliano Italo Ferreira, campione del mondo nel 2019, che ha vinto la prima batteria con punteggi dal 7.00 al 5.90 davanti al Hiroto Ohhara. Al terzo posto l’azzurro Leonardo Fioravanti (9.43, con 4.93 + 4.50), che che domani sfiderà il peruviano Lucca Messias negli ottavi.

Fratello e sorella a medaglia nello stesso giorno!

Due ori olimpici nello stesso giorno e una sola famiglia. Accade oggi a Tokyo nel 'Nippon Budokan' dove fratello e sorella giapponesi, Hifumi Abe e Uta Abe (che in semifinale aveva battuto l’azzurra Odette Giuffrida), hanno trionfato rispettivamente nella categoria dei 66 kg uomini e in quella dei 52 kg donne. I due, originari di Kobe, in passato erano già stati campioni del mondo, ma in giorni diversi. «Peccato solo che oggi non ci sia stato il pubblico», il commento di Hifumi Abe.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook