Giovedì, 12 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Mercedes Classe A 35 4MATIC, porta ingresso nel mondo AMG

(ANSA) - ROMA - Con Classe A 35 4MATIC Mercedes apre la porta d'ingresso nelle performance driving di AMG. Questa versione (consumo di carburante combinato 7,4-7,3 l/100 km; emissioni di CO2 combinate 169-167g/km) è spinta da un motore turbo quattro cilindri da 2,0 litri completamente nuovo. La nuova Mercedes-AMG A 35 4MATIC sviluppa una potenza di 225 kW (306 CV) con una serie di importanti upgrade: scocca, telaio, trazione integrale, cambio, programmi di marcia, messa a punto, ogni dettaglio è stato concepito per garantire la migliore dinamica di marcia senza trascurare per questo il comfort d'uso quotidiano. Prestazioni e design sono in linea con la filosofia 'One man One engine' e rendono, la nuova Classe A 35 4MATIC, la naturale porta di accesso all'universo ad alte prestazioni della Stella. La nuova A 35 4MATIC arricchisce la gamma AMG di un modello bas sotto ogni aspetto. Poiché lo sviluppo della A 35 4MATIC è stato contemporaneo a quello della futura A 45 4MATIC, e quindi programmato fin dall'inizio nella progettazione della nuova Mercedes-Benz Classe A, si è riusciti a trasmettere il DNA AMG in ogni dettaglio. Dietro al volante si percepisce subito il risultato: una vera e propria AMG. Sotto il cofano il motore turbo da 2,0 litri è di nuova concezione, e si basa sul quattro cilindri M 260 della nuova Classe A. Il propulsore sviluppa 400 Nm di coppia massima a partire da 3.000 gir/min. Il basamento in alluminio pressofuso, robusto e leggero, riduce il peso della vettura nei punti nevralgici per avere un'ottima dinamica di marcia.

Per la sovralimentazione è stato adottato un turbocompressore a gas di scarico twin scroll, che abbina un tempo di risposta ottimale ai bassi régimi con un elevato incremento della potenza ai régimi più elevati. La scatola del turbocompressore a gas di scarico twin scroll, è suddivisa in due canali che corrono paralleli. Poiché anche il collettore di scarico presenta due canali separati, questa geometria permette di convogliare separatamente i gas di scarico alla turbina.

I cilindri vengono suddivisi in due gruppi, ciascuno dei quali è collegato a un condotto della turbina twin scroll. I gruppi di cilindri sono definiti in base alla sequenza di accensione.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook