Lunedì, 21 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo

Skoda Vision RS, eco-concept che anticipa la futura Rapid

ROMA - Per Skoda la presenza della concept Vision RS al prossimo Salone di Parigi rappresenta una 'dichiarazione' di accresciuta attenzione alla sostenibilità anche nell'ambito dei modelli sportivi. Ma questa vettura-laboratorio rappresenta, a livello di design, non solo l'anticipazione del futuro linguaggio stilistico di Skoda, ma anche un vero e proprio 'teaser' della prossima generazione della Rapid, il modello di segmento C che dovrebbe debuttare nel 2019 utilizzando una specifica variante della piattaforma MQB A0 del Gruppo Volkswagen, e proposta esclusivamente con carrozzeria hatchback 5 porte.

Come una delle varianti della prossima Rapid, Vision RS propone una motorizzazione 'green' costituita da un benzina 1.5 TSI da 150 Cv abbinato ad un'unità elettrico da 75 kW (corrispondenti a 102 Cv). La potenza di sistema arriva a 245 Cv, un valore che garantisce a questa concept car prestazioni da vera sportiva - come lo scatto 0-100 in 7,1 secondi - ma con emissioni di CO2 contenute in soli 33 g/km. Con la sola trazione elettrica, il modello ha un'autonomia di 70 km a emissioni zero.

La batteria agli ioni di litio ha una capacità di 13 kW/h e può essere ricaricata tramite cavo in due ore e mezzo presso una comune stazione di ricarica. In alternativa, Skoda Vision RS può essere ricaricata utilizzando una qualsiasi presa domestica. Il prototipo è inoltre dotato di sistema di recupero di energia durante la guida. Altri contenuti ribadiscono l'attenzione alla sostenibilità di Skoda. E' il caso della speciale vernice Xirallic con effetti cristallini che crea particolari riflessi blu sulla finitura bianca di questa concept.

I componenti organici all'interno della vernice riflettono il calore, al fine di ridurre la temperatura interna. Numerosi elementi in carbonio inseriti nella carrozzeria creano contrasti d'impatto con la vernice bianca. Il materiale high-tech, tipico del Motorsport, è utilizzato per realizzare la calandra, e si ritrova in numerosi dettagli nei paraurti anteriore e posteriore, nelle strutture degli specchietti retrovisivi, nelle minigonne, nelle prese d'aria e nel diffusore posteriore. Anche l'abitacolo evidenzia l'impiego di materiali ecosostenibili: il tessuto in carbonio realizzato con filo di poliestere 100% riciclato è impiegato per lo strato più superficiale del rivestimento in Alcantara dei sedili, decorati da piccola bandiere per celebrare i 100 anni dalla fondazione della Cecoslovacchia. Inoltre, i tappetini sono realizzati in Pinatex - innovativo materiale è prodotto partendo dalle fibre ricavate dalle foglie dell'albero di ananas - con tessitura simile alla fibra di carbonio.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook