Martedì, 26 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Pirelli raddoppia offerta gomme con tecnologia antirumore

Pirelli raddoppia offerta gomme con tecnologia antirumore

Motori
© ANSA

La Pirelli ha raddoppiato nel 2018 il numero di omologazioni di pneumatici con tecnologia antirumore PNCS. In un anno la Casa della P lunga è passata da un'offerta di 78 varianti a 150. Il sistema di Noise Cancelling System è molto apprezzato, dai costruttori di auto di categoria "premium" e "prestige" per il primo equipaggiamento perché permette un taglio del 25% delle emissioni sonore generate dal rotolamento del battistrada della gomma sull'asfalto.

Lanciata sul mercato nel 2013, la soluzione PNCS si è nel tempo rivelata un'alleata dei progettisti di autoveicoli nel realizzare abitacoli confortevoli e sempre più 'ovattati'. Di fatto, sottolineano dalla Bicocca, se il rumore generato dalle coperture della macchina viene ridotto di un quarto è come se la vettura viaggiasse con tre ruote anziché quattro.

Il merito di questi risultati va alla scelta di applicare un particolare tipo di materiale fonoassorbente nella cavità dello pneumatico per smorzare le vibrazioni dell'aria, che altrimenti verrebbero trasmesse all'interno del veicolo. Questa, spiegano i tecnici, è composta da "una schiuma a celle aperte che massimizza la superficie interattiva, intensificando l'effetto di assorbimento delle vibrazioni e dunque la riduzione del rumore".

Oltre a verificare la pressione delle gomme con frequenza, per mantenere alto il livello di comfort acustico nel tempo, dall'azienda milanese consigliano al momento della sostituzione del treno di gomme di primo equipaggiamento di verificare che quello sostitutivo riporti sul fianco il simbolo "di un diffusore acustico e delle onde sonore barrate", accanto alla sigla PNCS.

Parallelamente allo sviluppo degli pneumatici, aggiunge Maurizio Boiocchi, vice presidente esecutivo Technology and Innovation della multinazionale lombarda, Pirelli "lavora quotidianamente, per specializzarsi sulle tecnologie complementari volte a migliorare la vita dell'automobilista: Run Flat e Seal Inside, per minimizzare i rischi connessi alle forature, PNCS, per migliorare il comfort durante i viaggi.

Queste specializzazioni sono richieste dagli stessi costruttori automobilistici premium e prestige per portare ai massimi livelli la qualità delle auto".

"Il contributo di Pirelli - conclude Baiocchi - viene gratificato dalle quasi 3.100 omologazioni ricevute di cui più di 770 legate a specialties e oltre 720 marcate con il simbolo che identifica il costruttore: la presenza nei pneumatici di tecnologie come PNCS spiega agli automobilisti l'importanza di scegliere sul mercato del ricambio pneumatici sviluppati appositamente per l'auto che si guida".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook