Venerdì, 12 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Renault, Captur MY2019: nuovo look e motore TCe 130 con FAP

Renault, Captur MY2019: nuovo look e motore TCe 130 con FAP

Dal 2015 è il B-suv straniero più venduto in Italia, con quasi 30mila unità consegnate lo scorso anno e oltre 140mila dal lancio. Stiamo parlando di Renault Captur, che è stata sottoposta, per il MY 2019, ad un piccolo ritocco di 'forma', con un leggero make up estetico, e di 'sostanza', con l'introduzione in gamma del motore benzina 1.3 TCe, frutto della collaborazione dell'Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi con il colosso tedesco Daimler (che adotta la stessa motorizzazione su alcuni modelli della casa della Stella come Classe A).

Il motore 1.3 TCe FAP di nuova generazione, una proposta molto valida e rispondente alle esigenze attuali del mercato, influenzate dall'ennesimo dieselgate e dalla conseguente 'demonizzazione del gasolio' (anche se in Italia il trend è decisamente diverso rispetto al resto d'Europa), è declinato su due potenze, 130 CV e 150 CV, quest'ultimo anche con cambio EDC a 6 rapporti.
Dotato di maggiore potenza rispetto al TCe 90 attualmente in gamma, il nuovo motore TCe 130 FAP offre una coppia massima di 220 Nm raggiunta a 2250 giri/minuto; il nuovo motore TCe 150 FAP, invece, offre una coppia massima di 250 Nm raggiunta a 2250 giri/minuto.
Oltre ai progressi, in termini di piacere di guida, si registrano anche consumi bassi (5,6/5,9 l/100Km in ciclo misto) ed emissioni contenute (126/137 gr/km), anche grazie all'utilizzo del FAP.

Ma la vera novità è racchiusa tutta nella tecnologia di questo motore a benzina che utilizza il Bore Spray Coating, tecnologia di rivestimento dei cilindri ripresa dal motore della Nissan GT-R, che migliora l'efficienza, riducendo gli attriti e ottimizzando la conducibilità termica.
Altre tecnologie migliorano il piacere di guida e riducono i consumi e le emissioni di CO2, come l'iniezione diretta di benzina, con pressione portata a 250 bar e la nuova camera di combustione, progettata per ottimizzare la miscela aria/carburante. Infine, la tecnologia Dual Variable Timing Camshaft gestisce le valvole di aspirazione e di scarico, in funzione delle sollecitazioni del motore per un maggiore piacere di guida.

Captur è uno dei primi modelli Renault a beneficiare del nuovo motore benzina, dopo Scenic. Il nuovo motore è il prodotto di anni di studi e di messe a punto congiunte tra l'Alleanza Renault Nissan Mitsubishi e Daimler, soddisfacendo standard di qualità che richiedevano oltre 40.000 ore di test e 300.000 km di test di validazione.
Sarà prodotto in quattro Paesi (Spagna, Germania, Regno Unito e Cina), in cinque fabbriche differenti, e sarà venduto in Europa, Russia, Brasile, Cina, Giappone e Corea del Sud. Ulteriori commercializzazioni sono previste in Africa, Medio Oriente e India.
Le novità su nuova Captur riguardano anche il design, con l'introduzione, sul MY 2019, della nuova versione Sport Edition MY19, caratterizzata dai seguenti equipaggiamenti: Fari Full LED, Tinte Be-Style, nuovi Cerchi in Lega da 16" e, all'interno dell'abitacolo, dalle Sellerie Black Tweed, dal volante in pelle TEP, dal Cassetto Easy Life Ivory con illuminazione interna.
La vita a bordo è resa semplice dalla tecnologia di cui questa versione dispone di serie: Parking Camera con Sensori di Parcheggio Posteriori, Smart Nav Evolution con schermo touch da 7'' e Radio DAB.

La versione Sport Edition MY19 si affianca alla già esistente Sport Edition2, che in aggiunta prevede di serie: R-LINK Evolution compatibile con Android Auto, Easy Access System II (Sistema 'Mani Libere' per facilitare accesso a bordo e accensione senza l'utilizzo delle chiavi), Sensori di Parcheggio Anteriori, Climatizzatore automatico, sellerie in tessuto e pelle TEP, SKI Anteriore e Posteriore e cerchi in lega da 17" Diamantati Black.
Prezzi a partire da 21.300 euro per la versione Sport edition equipaggiata PCe 130.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook