Lunedì, 14 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo

Il suv elettrico cinese U5 Aiways parte all'attacco dell'Europa

Quale migliore dimostrazione dell'autonomia e dell'affidabilità di un modello 100% elettrico di una 'cavalcata' (tempi di ricarica permettendo) di oltre 14.000 km su quella che è conosciuta come la Via della Seta. E' quanto sta per realizzare la Casa costruttrice cinese Aiways che, in vista del lancio dei suoi suv BEV in Europa, farà compiere a due prototipi del modello U5 quello che viene definito 'il più lungo test di viaggio per un modello elettrico in fase di sviluppo''.

L'impresa è appena partita da Xi-an, capoluogo della provincia di Shaanxi, nella Cina Centrale, e passando attraverso il Kazakhstan, la Russia (con tappe a Mosca e San Pietroburgo), la Finlandia, la Svezia, la Norvegia e la Danimarca, arriverà dopo 14.231 km di percorrenza in Germania all'inizio di settembre, pronto per essere presente all'apertura del Salone di Francoforte. Aiways punta a lanciare commercialmente 'il primo suv elettrico cinese' nei mercati Ue a partire dall'aprile 2020.

Costruito su una piattaforma modulare MAS More (Adaptable Structure) realizzata in acciaio e alluminio, l'U5 vanta a seconda del tipo di batteria un'autonomia compresa fra 460 e 560 km ed ha dimensioni paragonabili a quelle di un'Audi Q5. Questo modello verrà prodotto, con altri, in un nuovo stabilimento appena inaugurato nella provincia di Jiangxi, con capacità di 150mila unità/anno (potenziabili a 300mila) e frutto di un investimento corrispondente a 1,71 miliardi di euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook