Lunedì, 26 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo

Lamborghini Urus, due sole porte per il super suv con variante coupé

Con l'inserimento nella propria gamma del suv ad alte prestazioni Urus, Automobili Lamborghini ha certamente dato una 'svolta' al proprio andamento commerciale.

Nei primi sei mesi del 2019 ha infatti partecipato con 2.693 unità consegnate alle 4.553 immatricolazioni in tutto il mondo, il dato che ha permesso alla Casa di Sant'Agata Bolognese di registrare un aumento del 96% rispetto allo stesso periodo dello scorsi anno e di superare addirittura la soglia delle vendite annuali complessive del 2017.

''Nel suo primo anno completo di produzione, il nostro super suv Urus ha dato ulteriore slancio alla crescita su nuovi fronti'' ha recentemente affermato Stefano Domenicali, chairman e CEO di Automobili Lamborghini. Un successo che - sulla base di prospettive ampiamente positive - ha sostenuto l'azienda nel completamento dell'importante fase di investimenti riguardante i nuovi siti di sviluppo e produzione di Urus, come il nuovo reparto di verniciatura, presso la sede di Sant'Agata Bolognese.

E gli esperti, assieme ai diretti concorrenti, si chiedono a questo punto cosa stia preparando Lamborghini per mantenere sempre al livello ottimale prenotazioni e vendite di Urus, che 'traina' evidentemente il business della Casa del Toro. Una interessante ipotesi è riportata dal magazine francese Auto Plus che, basandosi sulla ricostruzione realizzata da Carnewsnetwork, prospetta una potenziale variante del modello attuale. Continuando a condividere la piattaforma MLB evo della Porsche Cayenne, della Bentley Bentayga e della Audi Q8, Urus potrebbe 'sdoppiarsi' in un suv coupé di intonazione ancora più sportiva, grazie alla linea dinamica delle fiancate, al disegno più spiovente del tetto e ad una diversa proporzioni dei volumi.

L'ipotesi fatta da Carnewsnetwork - e che non corrisponde, viene ribadito, a nessun progetto in fase di sviluppo a Sant'Agata Bolognese - si riallaccia del resto a quanto era stato ipotizzato nella prima fase del programma del super suv Lamborghini, quando i bozzetti e la stessa concept vista ai Saloni tra il 2015 e il 2016 mostrava un 'taglio' della vista laterale più da coupé e porte posteriori praticamente invisibili. Una proposta, quella del super suv coupé, che collocherebbe questo modello tra l'Urus odierno e la futura nuova Huracan, e che potrebbe attrarre nuove fasce di utenza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook