Martedì, 17 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo

Audi RS 6 Avant, debutta la wagon con cuore da supercar

Con il lancio della nuova generazione di RS 6 Avant, Audi Sport Gmbh realizza il sogno di quanti (potendosi permettere di spendere, dal primo trimestre 2020, una cifra che probabilmente sarà superiore a 120mila euro) aspirano a guidare una supercar senza dare troppo nell'occhio e, soprattutto, senza rinunciare alla comodità e alla praticità di una wagon. Perfetta erede della RS 6 Avant V10 con motore Lamborghini del 2008 - un modello 'rabbioso' che disponeva di un 10 cilindri 5.0 da 580 Cv - anche la nuova RS6 ha punti di contatto con la produzione di supersportive della Casa del Toro, in quanto sotto al cofano c'è ora un V8 4.0 TFSI biturbo da 600 Cv strettamente imparentato con il propulsore di Urus Lamborghini.

''Nei venticinque anni di storia dei modelli RS, Audi RS 6 Avant ha conquistato lo status di icona e vanta una community di fan a livello mondiale'' ha detto Oliver Hoffmann, CEO di Audi Sport GmbH che costruisce questo modello con la stessa attenzione e passione dei modelli da competizione dei Quattro Anelli. Nuova Audi RS 6 Avant vanta un design unico, nettamente differente da A6Avant. Ad eccezione delle portiere anteriori, del tetto e del portellone, la carrozzeria si avvale di componenti specifici RS. L'impronta a terra risulta più ampia di 80 mm grazie ai passaruota maggiorati che accentuano il carattere sportivo della vettura.

Il look dinamico è enfatizzato dall'inedito powerdome sul cofano e dai gruppi ottici derivati dalla coupé a quattro porte A7 Sportback, disponibili a richiesta anche con i proiettori a LED Audi Matrix RS con luce laser. Specifica anche la mascherina con single frame più ampio rispetto ad A6 Avant, caratterizzata dalla griglia a nido d'ape a effetto tridimensionale in nero lucido. In coda sono protagonisti assoluti lo spoiler al tetto, il paraurti specifico RS con estrattore e l'impianto di scarico RS con terminali ovali cromati.

Il cuore della nuova RS 6 Avant - grazie ai 600 Cv e soprattutto a 800 Nm di coppia - assicura prestazioni degne di una berlinetta supersportiva: lo scatto da 0 a 100 km/h si realizza in 3,6 secondi, e quello da 0 a 200 in 12 secondi. La velocità massima si ferma elettronicamente a 250 km/h ma optando per il pacchetto Dynamic è possibile toccare i 280, che diventano 305 con il pacchetto Dynamic plus. Grazie alla rete di bordo principale a 48 Volt e al sistema mild-hybrid (MHEV), il V8 biturbo di RS 6 Avant coniuga elevate prestazioni ed efficienza.

Nelle fasi di decelerazione possono essere recuperati sino a 12 kW di potenza e questa energia viene immagazzinata in una specifica batteria agli ioni di litio, da cui viene successivamente veicolata ai dispositivi integrati nella rete di bordo. Quando si rilascia il pedale dell'acceleratore a velocità comprese tra 55 e 160 km/h, l'auto è inoltre in grado - in funzione del programma di marcia selezionato mediante l'Audi Drive Select - di avanzare per inerzia 'in folle' o di veleggiare a motore spento per un massimo di 40 secondi.

La modalità start/stop è attiva a partire da 22 km/h. Nella guida di tutti i giorni, la tecnologia MHEV riduce i consumi fino a 0,8 l/100 km. Il motore V8 è abbinato alla trasmissione Tiptronic a 8 rapporti con convertitore di coppia, corredata della funzione launch control, e alla trazione integrale Quattro. Il sistema può essere integrato dal differenziale sportivo posteriore, incluso nei pacchetti Dynamic e Dynamic Plus. Il telaio si avvale delle Adaptive Air suspension RS, di serie, con ammortizzatori regolabili specifici per RS 6 Avant.

L'assetto è ribassato di 20 mm rispetto ad A6 Avant e riduce automaticamente la luce dal suolo di altri 10 mm a partire da 120 km/h. In manovra e a bassa velocità, la modalità lift rialza la vettura di 20 mm. E' disponibile anche l'assetto sportivo RS plus con Dynamic Ride Control (DRC). Di serie, nuova RS6 Avant adotta lo sterzo progressivo, caratterizzato da una demoltiplicazione votata alla sportività e sempre più diretto con l'aumentare dell'angolo di sterzata.

Adeguati alle prestazioni anche i freni, che a richiesta sono carboceramici (anche questi identici all'Urus) con diametro di 440 mm all'avantreno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook