Sabato, 23 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

Ford Mondeo Evos, futuro crossover globale dell'Ovale Blu

Motori
credit: Auto Motor und Sport

Con le vendite in costante calo, il settore dei minivan non attrae più i grandi costruttori che preferiscono - salvo casi specifici come i modelli da noleggio con autista di Mercedes e Volkswagen - orientarsi verso l'ampio e redditizio mercato dei suv e dei crossover. Così, con l'uscita di scena di S-Max e Galaxy, Ford ha deciso di allargare il proprio portfolio aggiungendo alla gamma Mondeo la variante Crossover Evos.

Come anticipa il magazine Auto Motor und Sport, questo modello inedito è in fase di sviluppo negli Stati Uniti, con lo scopo di diventare una proposta globale capace di soddisfare le necessità dei mercati globali, Europa e Australia comprese. Il nuovo modello - ancora ufficialmente senza nome, ma ispirata al concept Evos presentato al Salone di Francoforte del 2011 - si basa sulla piattaforma modulare C2, utilizzata tra l'altro per la Ford Focus ma anche per i grandi suv come l'Edge. Sotto al cofano ci saranno motori tradizionali e non, proprio per coprire le richieste globali, spaziando da benzina e diesel tutti Euro 6d e un mild hybrid benzina a 48 Volt. Non è invece ancora deciso se ci sarà una variante a trazione integrale.

Esteticamente il crossover Mondeo dovrebbe distinguersi per una sospensione leggermente più alta, per elementi aggiunti di carrozzeria (come quelli agli archi passaruota) e skid protettivi davanti e dietro. Proprio la maggiore altezza da terra dovrebbe garantire una differente posizione di guida e dare i vantaggi che sono propri delle altre wagon in stile 'allroad'.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook