Martedì, 28 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Nuova Seat Leon, sensibile progresso high tech grazie a Golf

Nuova Seat Leon, sensibile progresso high tech grazie a Golf

E' ormai imminente il lancio della nuova generazione della Seat Leon che, basata sulla ultima evoluzione della piattaforma MQB, condividerà in pratica moltissimi elementi con la 'cugina' Volkswagen Golf 8. Salvo ripensamenti dell'ultimo minuto la nuova Leon dovrebbe essere una delle vedette del prossimo Salone di Ginevra del 2020 a marzo, con commercializzazione nei mesi successivi. Della prima Leon del 1999 la Casa di Barcellona ha sempre ottenuto grandi risultati da questa hatchback di segmento C, per cui - come è avvenuto per la Golf - è stato deciso un approccio evolutivo 'contenuto' per ciò che riguarda il design esterno, con un look che sarà volutamente vicino alla generazione attuale.

Più radicale il cambiamento all'interno, che sarà tecnologicamente avanzato e molto simile - come è accaduto anche per Skoda Octavia, anch'essa sulla stessa 'base' - a quello dell'ultima Golf. Molti pulsanti spariranno a favore di un nuovo sistema di infotainment che incorpora il controllo vocale e quello gestuale di livello avanzato. Questa specifica variante dell'architettura MQB - si legge sul magazine Autocar che ha anche pubblicato una foto 'rubata' della Leon in collaudo - è stata sviluppata per essere strutturalmente più rigida e per dare una sensazione di guida più sportiva rispetto alle altre segmento C del Gruppo Volkswagen. Tutte con passaporto tedesco le motorizzazioni: le versioni base di Leon utilizzeranno il TSI 1.0 tre cilindri turbo benzina in varianti 95 e 115 Cv, e il nuovo TSI Evo 1.5 benzina da 130 e 150 Cv offerto come MHEV grazie al sistema a 48 Volt che riduce il consumo di carburante e le emissioni di circa il 10%. Previsto anche un motore a gasolio - soluzione ancora molto richiesta in diversi mercati - basato sull'unità TDI 2.0 della Golf e in gamma con due livelli di potenza: 115 e 150 Cv, quest'ultimo accoppiato ad un sistema ibrido leggero MEHV. Seat ha anche confermato che la prossima gamma comprenderà anche una Leon ibrida plug-in, dotata del TSI 1.4 benzina e di una unità elettrica per complessivi 204 Cv, lo stesso della versione ibrida plug-in non GTE dell'ultima Golf. Ci sarà anche una Leon con marchio Cupra, e in questo caso le prestazioni sportive saranno garantite da un turbo benzina con unità ibrida per 245 Cv di potenza complessiva.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook