Martedì, 06 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Lo stabilimento Bmw di Monaco compie 100 anni

Lo stabilimento Bmw di Monaco compie 100 anni

MONACO DI BAVIERA (GERMANIA) (ITALPRESS) – Il BMW Group festeggia il 100° anniversario del suo stabilimento di Monaco. L’azienda produce i suoi prodotti come “Bayerische Motoren Werke” nel sito del distretto di Milbertshofen dal 1922. In occasione di un evento per l’anniversario, l’amministratore delegato Oliver Zipse ha dichiarato: “Il nostro stabilimento, proprio nel cuore della

MONACO DI BAVIERA (GERMANIA) (ITALPRESS) - Il BMW Group festeggia il 100° anniversario del suo stabilimento di Monaco. L'azienda produce i suoi prodotti come "Bayerische Motoren Werke" nel sito del distretto di Milbertshofen dal 1922. In occasione di un evento per l'anniversario, l'amministratore delegato Oliver Zipse ha dichiarato: "Il nostro stabilimento, proprio nel cuore della metropoli di Monaco, ha sfidato gli elementi del tempo. Ciò è stato reso possibile dalle persone che hanno fatto evolvere questo sito, sempre con il giusto istinto per i tempi e, soprattutto, con uno sguardo chiaro al futuro". Il sindaco Dieter Reiter ha parlato di un "forte impegno a favore di Monaco come polo economico". Tutto è iniziato con motori per aerei e motociclette. Poi, a partire dal 1952, lo stabilimento ha iniziato a produrre automobili che ancora oggi sono famose in tutto il mondo, tra cui l'iconica BMW Isetta, le leggende delle corse come la M3 e, dal 1975, il modello di maggior successo di tutta la gamma BMW: la BMW Serie 3.
"Le nostre radici sono a Monaco. Questo stabilimento è la nostra origine. E il nostro futuro", ha detto Milan Nedeljkovic, membro del Consiglio di amministrazione per la produzione di BMW AG: "E' un sito di produzione ad alta tecnologia. Ogni giorno escono da questo stabilimento circa 900 BMW di alta qualità. Cinque modelli diversi con tutti i tipi di motorizzazione. Questo dimostra l'elevata flessibilità, ma anche la vasta esperienza e le competenze delle persone che lavorano qui. Sono loro la forza trainante di tutto ciò che accade qui".
Nell'anno del suo 100° anniversario, lo stabilimento di Monaco sta dimostrando in modo impressionante il ruolo di primo piano che svolge nell'era della mobilità elettrica.
La BMW i4 completamente elettrica, ad esempio, rappresenta già un quarto del volume di produzione - e sta aumentando: "La domanda dei nostri clienti per la nuova BMW i4 è enorme, quindi stiamo aumentando ulteriormente la produzione. Già l'anno prossimo, un veicolo su due che lascerà lo stabilimento di Monaco sarà completamente elettrico. In base ai piani attuali, ciò significa più di 100.000 BMW i4 partiranno dal cuore di Monaco verso clienti da tutto il mondo", ha annunciato Oliver Zipse. Milan Nedeljkovic ha aggiunto: "Questo significa che, entro il 2023, il nostro stabilimento domestico avrà già raggiunto l'obiettivo globale del BMW Group per il 2030, ovvero aumentare la nostra percentuale di BEV al 50%".
"L'introduzione della BMW i4 è stata un'impresa impressionante di integrazione in un sistema di produzione esistente e dimostra l'enorme capacità di trasformazione dello stabilimento", ha aggiunto il direttore dello stabilimento Peter Weber. "In meno di cinque anni, siamo passati dalla produzione di soli motori a combustione alla produzione di ibridi e della i4 completamente elettrica. Ciò significa che ora produciamo cinque modelli diversi con tutti i diversi tipi di motorizzazione su un'unica linea di produzione. Ciò dimostra che questa fabbrica comprende veramente la trasformazione ed è l'incarnazione del cambiamento e della flessibilità". In collaborazione con il Centro di Ricerca e Innovazione (FIZ) del BMW Group, lo stabilimento di Monaco è sempre stato un centro di eccellenza interno, in grado di diffondere le conoscenze sui processi e sulle tecnologie, nonchè l'esperienza acquisita in 100 anni di produzione di motori e veicoli ad altri stabilimenti in tutto il mondo.
Esempi di questa capacità innovativa sono la produzione della prima serie della MINI E completamente elettrica, l'iconica Z8 e l'edizione speciale elettrica della BMW 1602 per le Olimpiadi estive del 1972. Per non parlare del Project i, culminato nella rivoluzionaria BMW i3, anch'essa nata nello stabilimento di Monaco. Il forte posizionamento dello stabilimento di Monaco come modello della rete di produzione del BMW Group, ora e in futuro, è dimostrata dalla sua trasformazione in una iFACTORY - il piano strategico concepito dal reparto Produzione del BMW Group, che enfatizza i concetti di "lean", "green" e "digital". Il board member responsabile per la Produzione Nedeljkovic: "La BMW iFACTORY incarna ciò a cui puntiamo con la nostra produzione e stabilisce nuovi standard. Li stiamo implementando a livello globale, in tutti i nostri stabilimenti: qui a Monaco e nel nostro nuovo stabilimento di Debrecen, in Ungheria".
Anche la struttura dello stabilimento di Monaco è in fase di trasformazione. Il sito dell'ex officina di verniciatura sta per essere convertito in un nuovo impianto di costruzione della carrozzeria e, a partire dal 2024, l'azienda costruirà un impianto completamente nuovo per produrre la "Neue Klasse" completamente elettrica sul sito dell'attuale impianto di costruzione dei motori. "Questo manterrà lo stabilimento di Monaco competitivo e garantirà che rimanga un sito produttivo e orientato al futuro", ha sottolineato il direttore dello stabilimento Peter Weber.
Foto: Bmw Group Italia
(ITALPRESS).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook