Mercoledì, 07 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Ewan McGregor ospite d’onore delle Giornate Mondiali Moto Guzzi

Ewan McGregor ospite d’onore delle Giornate Mondiali Moto Guzzi

MANDELLO DEL LARIO (ITALPRESS) – C’è anche Ewan McGregor tra le decine di migliaia di appassionati arrivati a Mandello del Lario per le GMG – Giornate Mondiali Moto Guzzi. Una presenza d’eccezione ma non esattamente una sorpresa visto che McGregor è un appassionato motociclista, da sempre innamorato delle moto lariane. Il cavaliere Jedi di Star

MANDELLO DEL LARIO (ITALPRESS) - C'è anche Ewan McGregor tra le decine di migliaia di appassionati arrivati a Mandello del Lario per le GMG - Giornate Mondiali Moto Guzzi. Una presenza d'eccezione ma non esattamente una sorpresa visto che McGregor è un appassionato motociclista, da sempre innamorato delle moto lariane. Il cavaliere Jedi di Star Wars ha preso parte alla grande parata per celebrare il primo secolo di storia di Moto Guzzi, tra migliaia di fans giunti da tutto il mondo, guidando da Lecco fino a Mandello in sella alla nuova V100, la moto che segna il futuro di Moto Guzzi e si è poi mescolato agli appassionati visitando il Museo e le linee produttive della fabbrica, un luogo dal fascino unico. La relazione tra la Moto Guzzi e l'attore di origine scozzese è autentica e nasce spontaneamente. La sua prima moto, ha spesso ricordato Ewan, fu una Le Mans usata, da allora ha posseduto almeno una dozzina di Moto Guzzi, l'ultima una V85TT. McGregor aveva già raccontato la sua passione per la Moto Guzzi nel road movie "Long Way Down", quando fece tappa a Mandello del Lario visitando per la prima volta la fabbrica. Qualche mese dopo riapparve in riva al Lario in occasione delle GMG - Giornate Mondiali Moto Guzzi del 2007, rientrando poi a Londra in sella alla sua bianca California Vintage.
Questo è dunque un ritorno per il protagonista di oltre cinquanta pellicole, tra le quali successi travolgenti come Trainspotting, la seconda trilogia di Stars Wars, Moulin Rouge, Angeli e Demoni, The Impossible e American Pastoral e la recentissima serie Obi-Wan Kenobi. Dopo un anno in più di attesa (la festa del centenario del 2021 fu rimandata di 12 mesi per la pandemia) non era difficile prevedere il successo delle GMG - Giornate Mondiali Moto Guzzi ma le prime due giornate sono andate oltre ogni aspettativa e si stima che siano circa 50mila i fans del marchio dell'aquila e appassionati motociclisti che hanno letteralmente invaso Mandello. Il colpo d'occhio sulle moto è straordinario con migliaia di modelli, alcuni rarissimi e preziosi, che coprono praticamente tutti i 100 anni di Moto Guzzi.
La festa andrà avanti fino alla grande chiusura di domenica 11 con il programma di visite gratuite alla fabbrica e al Museo con decine di esemplari storici di Moto Guzzi, tutti recentemente perfettamente restaurati, che compongono una collezione di valore mondiale. Per tutto il weekend saranno attivi dentro lo stabilimento i punti dedicati allo street food mentre l'intrattenimento musicale sarà di altissimo livello visto che sarà curata da Virgin Radio.
Gli spazi dedicati alla customizzazione con Officine Rossopuro, al Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance e al Photobooth completano una festa che si estende poi ben al di là dei confini della fabbrica e abbraccia tutta la cittadina grazie alle iniziative della Municipalità di Mandello, custode del profondo legame che unisce Moto Guzzi con la storia e la cultura dello splendido territorio lariano.

foto: ufficio stampa Piaggio Group

(ITALPRESS).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook