Giovedì, 09 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Da Renault Human First Program per la sicurezza

Da Renault Human First Program per la sicurezza

ROMA (ITALPRESS) – Da oltre 50 anni, Renault si adopera per ottimizzare i dispositivi di sicurezza e progettare quelli del futuro. Human First Program, lanciato da Renault a inizio anno, permette di presentare al pubblico tutte le iniziative della Marca a livello di sicurezza e di posizionare Renault come una Marca tecnologica ma anche umana.

ROMA (ITALPRESS) - Da oltre 50 anni, Renault si adopera per ottimizzare i dispositivi di sicurezza e progettare quelli del futuro. Human First Program, lanciato da Renault a inizio anno, permette di presentare al pubblico tutte le iniziative della Marca a livello di sicurezza e di posizionare Renault come una Marca tecnologica ma anche umana. E' infatti il frutto della collaborazione tra ingegneri, esperti di sicurezza, capi prodotto, il LAB e operatori di pronto intervento (vigili del fuoco) che, abbinata alle ultime innovazioni tecnologiche come l'Intelligenza Artificiale, permette oggi a Renault di distinguersi. L'approccio di Renault non si limita alla progettazione di veicoli sicuri. Si tratta di proteggere tutti e non solo gli automobilisti. In un momento storico in cui si stanno sviluppando altri mezzi di trasporto (monopattini e biciclette elettriche), in cui noi tutti siamo al tempo stesso pedoni, ciclisti, automobilisti, in famiglia, tra amici o colleghi, Renault si impegna a proteggere tutti sulla strada.
Human First Program si basa su 3 assi principali per garantire la sicurezza di tutti: Prevenire gli incidenti sviluppando dispositivi avanzati di assistenza alla guida ed equipaggiamenti di sicurezza: la gamma Renault offre oltre 36 ADAS e 60 equipaggiamenti di sicurezza, che contribuiscono a ridurre i rischi e la gravità di incidenti e lesioni; Gestire gli incidenti, creando un'esclusiva partnership con i vigili del fuoco di tutta Europa, che ha già portato alla formazione di oltre 5.000 vigili del fuoco in 33 Paesi, e a grandi innovazioni nella sicurezza post incidente come il Fireman Access e il QRescue Renault, che permettono di accorciare considerevolmente i tempi di intervento di primo soccorso; Ridurre il numero degli incidenti con ingenti investimenti nelle attività di R&S per la progettazione di tecnologie di bordo come il safety score, il safety coach e i servizi connessi. Questo programma sarà esteso nel corso dell'anno a tutti i canali della Marca: alla televisione con un video di 30 secondi, sui supporti digitali con un inedito documentario sulla collaborazione tra i vigili del fuoco e Renault, e su tanti altri mezzi di comunicazione.
(ITALPRESS).
-foro ufficio stampa Renault-

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook