Mercoledì, 03 Giugno 2020
stampa
Dimensione testo

Salute e Benessere

Home Salute e Benessere Parkinson, virus rabbia fa da ariete per le cure migliori

Parkinson, virus rabbia fa da ariete per le cure migliori

Salute e Benessere
Parkinson, virus rabbia fa da ariete per le cure migliori
© ANSA

 E' con lo stratagemma che il virus della rabbia usa nel cervello umano che in futuro si potrà curare il Parkinson. E' questa la scoperta a cui sono arrivati alcuni ricercatori cinesi in uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Acs Nano. Per raggiungere il suo obiettivo, infatti, questo virus "inganna" il sistema nervoso e attraversa la barriera emato-encefalica grazie alla glicoproteina 29 (una sorta di 'ariete' che permette di far entrare il virus con facilità). Del Parkinson si sa che porta a un accumulo di ferro nei neuroni e che questo causa una morte delle cellule. Gli studiosi stanno ora analizzando il ruolo della deferoxamina per ridurre l'eccesso di ferro nei pazienti, ma sono necessarie alte dosi a causa della limitata capacità del farmaco di entrare direttamente nel cervello. Ecco che allora i ricercatori cinesi hanno approfittato di quello che è un 'ariete della rabbia': sono riusciti ad attaccare la glicoproteina 29 a una nanoparticella piena di deferoxamina e le hanno iniettate nei topi. L'effetto di questa loro sperimentazione è stato positivo: i livelli di ferro si sono ridotti invertendo il danno cerebrale. (ANSA).
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook