Sabato, 17 Novembre 2018

Diritti in corsia per i bimbi, siglato protocollo

Salute e Benessere
Diritto a non essere trattati come 'piccoli adulti' ma nel rispetto della loro specificità
© ANSA

Più diritti per i piccoli pazienti in corsia, in primis quello di non essere trattati come 'piccoli adulti' ma nel rispetto della loro specificità. E' quanto prevede il protocollo siglato oggi dall'Autorità Garante per L'Infanzia e l'Adolescenza e dall'Associazione Ospedali Pediatrici Italiani (Aopi), durante la prima convention del management della Sanità organizzata a Roma dalla Federazione delle Aziende Sanitarie e Ospedaliere (Fiaso).
    La firma di questo protocollo d'intesa arriva a ridosso della Giornata Mondiale per i diritti del Fanciullo, che si celebra ogni anno il 20 novembre e vede protagoniste 13 delle eccellenze ospedaliere della pediatria, dal Meyer di Firenze al Bambino Gesù di Roma, dal Santobono di Napoli al Burlo Garofalo di Trieste. "Uno dei principali obiettivi - spiega Paolo Petralia, presidente Aopi e direttore generale dell'Ospedale Gaslini di Genova- e' far conoscere e diffondere la Carta dei Diritti dei bambini in ospedale, messa a punto anni fa e rilanciata oggi.
    Ora ci impegneremo insieme al Garante affinche' questi diritti siano esigibili e misurabili".
    Strumento per veicolare la Carta dei Diritti sarà, infatti, una app che verrà resa disponibile nei prossimi giorni, attraverso la quale i bimbi potranno dare il loro feedbak in merito al rispetto dei loro diritti: ad esempio, il diritto ad essere assistito in modo globale, il diritto ad avere il genitore a fianco in ospedale, il diritto al rispetto della propria privacy, quello di eliminare per quanto possibile dolore e quello allo studio e al gioco. La firma di oggi, commenta la Garante Filomena Albano, "rappresenta un passo in avanti nella promozione della salute delle persone di minore età. Oggi avviamo una collaborazione importante con gli ospedali pediatrici per mettere in atto interventi a sostegno della qualità della vita dei minorenni ospedalizzati".
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X