Lunedì, 25 Maggio 2020
stampa
Dimensione testo

Salute e Benessere

Home Salute e Benessere Primo vaccino contro il Covid-19 supera test sugli animali

Primo vaccino contro il Covid-19 supera test sugli animali

I primi test hanno mostrato che produce anticorpi specifici per il nuovo coronavirus Sars-CoV-2 in quantità ritenute sufficienti a neutralizzare il virus.

Gli scienziati della University of Pittsburgh School of Medicine hanno oggi annunciato un potenziale vaccino contro il Sars-CoV-2, il nuovo coronavirus causa dell’attuale pandemia di Covid-19. I primi test nel modello murino hanno mostrato che il vaccino, somministrato attraverso un cerotto delle dimensioni di un polpastrello, produce anticorpi specifici per il nuovo coronavirus Sars-CoV-2 in quantità ritenute sufficienti a neutralizzare il virus. Lo hanno annunciato i ricercatori della University of Pittsburgh School of Medicine coordinati dall'italiano Andrea Gambotto e Louis Falo I ricercatori hanno potuto agire rapidamente poiché erano già state gettate le basi grazie a precedenti lavori durante le precedenti epidemie di coronavirus. I ricercatori hanno inoltre usato un approccio innovativo per somministrare il vaccino basato sull’impiego di un vettore a micro-aghi, che ne aumenta la potenza. Si tratta di un cerotto delle dimensioni di un polpastrello con 400 minuscoli aghi che somministrano frammenti della proteina spike attraverso la cute, dove la reazione immunitaria è più forte. Il dispositivo si utilizza come un normale cerotto e i micro-aghi, fatti interamente di glucosio e frammenti di proteina, si dissolvono nell’epidermide. Dopo essere stato testato sui modelli murini, i ricercatori hanno potuto notare che il PittCoVacc ha generato una grande quantità di anticorpi contro il Sars-CoV-2, e il tutto è avvenuto entro due settimane dall’applicazione del cerotto. Inoltre, sottolineano che il vaccino con cerotto a micro-aghi contro il Sars-CoV-2 mantiene la sua potenza anche in seguito alla sterilizzazione con raggi gamma, un passo fondamentale verso la realizzazione di un prodotto adatto all'impiego nell'uomo. Gli autori hanno presentato la richiesta di approvazione di nuovo farmaco sperimentale (IND) alla Food and Drug Administration in previsione di iniziare uno studio clinico di fase I sull’uomo nei prossimi mesi. In Italia Upmc è attiva sul fronte Covid-19, in Sicilia attraverso Ismett, il centro trapianti di Palermo, di cui è partner e socio fondatore.
(ITALPRESS).

[videojs url="https://video.italpress.com/watch/r6x05p39kzg1g8xzdmj7voga"]

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook