Martedì, 19 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Terra e Gusto

Home Terra e Gusto Vino: Davide Dargenio miglior sommelier Aspi 2018

Vino: Davide Dargenio miglior sommelier Aspi 2018

Davide Dargenio, 28 anni, originario della Puglia e milanese d'adozione, è il Miglior sommelier d'Italia Aspi 2018, mentre Marco Passarelli, del capoluogo lombardo, è il Miglior assaggiatore Onav dell'anno.

L'Aspi è l'Associazione della sommellerie professionale italiana e l'Onav l'Organizzazione nazionale assaggiatori vino.

Dargenio è chef sommelier e formatore al 'Le Berceau des Sens', la prima e più antica struttura di management alberghiero del mondo a Losanna, in Svizzera. Ha vinto tra 11 finalisti con prove classiche e a sorpresa, dal servizio all'abbinamento cibo/vino/bevande alla degustazione alla cieca di tre vini con descrizione in lingua straniera, convincendo la giuria presieduta da Giuseppe Vaccarini. Passarelli ha vinto grazie a una prova pressoché perfetta, seguito da Sebastiano Spina e Micaela Stipa, dopo aver superato una prova di 10 domande teoriche e riconosciuto nei dettagli 6 vini scelti fra le eccellenze della enologia italiana.

Infine, a Francesco Cosci, 23 anni, di Monsigliolo (Arezzo), sommelier a 'Les Climats di Parigi, è stato assegnato il 'Premio Fondazione Birra Moretti per la valorizzazione della birra a tavola', per aver mostrato la conoscenza più approfondita della birra e la capacità di servirla e abbinarla al meglio. "La figura del sommelier - ha commentato Alfredo Pratolongo, presidente di Fondazione Birra Moretti - è il tramite ideale per trasmettere la cultura della birra attraverso la ristorazione ai clienti, che possono affinare il loro 'gusto birra', guidati verso scelte più informate e quindi migliori".

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook